Log in
14-Dec-2017 Aggiornato alle 19:35 +0100

Grottaminarda, pusher arrestato con cocaina

  • Scritto da nota stampa carabinieri
  • Pubblicato in News
  • 0 commenti

Sorpreso dai Carabinieri cittadino di Caivano

Grottaminarda, Avelllino 27 novembre 2017. Prosegue l’opera di prevenzione e repressione in ordine al contrasto di attività illecite legate al fenomeno dell’uso e spaccio di sostanze stupefacenti disposta dal Comando Provinciale Carabinieri di Avellino. In tale contesto, dopo poche ore dall’arresto di un giovane di Mirabella Eclano trovato in possesso di 3 panetti di hashish, un’altra importante attività è stata condotta a Grottaminarda dai militari della Compagnia di Ariano Irpino: all’esito di mirati servizi è stato tratto in arresto un 40enne di Caivano (NA), ritenuto responsabile di detenzione a fini di spaccio di sostanza stupefacente. I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile, nell’ambito di una corposa attività preventiva nella lotta a quella deplorevole piaga rappresentata dal traffico di stupefacenti specialmente tra le fasce della popolazione giovanile, procedevano al controllo di quell’uomo, sorpreso mentre cedeva una dose di cocaina ad un 30enne.

Tale azione, sebbene furtiva, non sfuggiva all’occhio dei militari operanti. All’esito della successiva perquisizione il 40enne, già noto alle Forze dell’Ordine, veniva trovato in possesso di altre due dosi contenente la medesima sostanza stupefacente e di denaro contante, probabile provento dell’illecita attività. Lo stesso, già gravato da specifici precedenti di polizia, inchiodato alle proprie responsabilità dalle evidenze emergenti dalla flagranza di reato, è stato dichiarato in arresto e, successivamente alle formalità di rito espletate in Caserma, tradotto presso la sua abitazione in regime di arresti domiciliari, a disposizione delle Procura della Repubblica di Benevento diretta dal Procuratore Dott. Aldo Policastro.

Per il 30enne scattava invece la segnalazione alla Prefettura di Avellino ai sensi dell’art. 75 del D.P.R. 309/90 quale assuntore. Per le successive analisi qualitative e quantitative, la droga rinvenuta è stata inviata presso il competente laboratorio.