Log in
18-Mar-2019 Aggiornato alle 18:37 +0100

Avellino, era rimasto in panne con l'auto: soccorso ed arrestato

  • Scritto da Nota stampa, Comando prov. Carabinieri Avelino
  • Pubblicato in News
  • 0 commenti
Avellino, era rimasto in panne con l'auto: soccorso ed arrestato Foto: Carabinieri - La droga e il denaro sequestrato Avellino, era rimasto in panne con l'auto: soccorso ed arrestato

L'atteggiamento timoroso ed agitato dell'uomo, ha portato ad approfondire il controllo e al rinvenimento di 100 grammi di hashish.

I Carabinieri della Compagnia di Avellino hanno tratto in arresto un 40enne di origini marocchine e residente nel capoluogo irpino, ritenuto responsabile di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Leggi ancheAVELLINO, SORPRESO A RUBARE IN AUTO: ARRESTATO

I fatti sono accaduti ad Avellino: nel corso del servizio notturno finalizzato a garantire sicurezza e rispetto della legalità, la pattuglia dell’Aliquota Radiomobile si ferma per prestare aiuto ad un automobilista rimasto con il veicolo in panne.

Generalizzato il soggetto, durante le fasi di soccorso l’atteggiamento timoroso ed agitato di questi, ha indotto i Carabinieri ad approfondire l’accertamento nel corso del quale lo sorprendevano nel maldestro tentativo di disfarsi dell’hashish che aveva in tasca: l’azione, per quanto furtiva, non sfuggiva ai militari che, all’esito della perquisizione personale rinvenivano complessivamente oltre un etto di analoga sostanza stupefacente, sottoposta a sequestro unitamente alla somma di 50 euro, probabile provento dell’illecita attività di spaccio.

L’attività di polizia giudiziaria è stata estesa anche alla sua abitazione dove gli operanti hanno rinvenuto e sequestrato anche del materiale utile al confezionamento delle dosi.

Inchiodato alle proprie responsabilità da tutte le evidenze raccolte, d’intesa con la Procura della Repubblica di Avellino il 40enne è stato dichiarato in arresto per il reato di cui all’art. 73 del D.P.R. 309/90, convalidato dal Tribunale di Avellino con rito direttissimo che disponeva altresì la sottoposizione ai domiciliari.