Log in
23-Oct-2018 Aggiornato alle 5:38 +0200

Avellino, colti in flagranza mentre truffavano una 89enne

Avellino, colti in flagranza mentre truffavano una 89enne Foto: Archivio Avellino, colti in flagranza mentre truffavano una 89enne

Uno dei truffatori colti sul fatto ad Avellino si fingeva il nipote della vittima e l'altro l'avvocato che doveva riscuotere il denaro.

Arrestati in flagranza di reato, in via Piave ad Avellino, un 53enne e un 35enne residenti a Napoli. A sorprenderli, dopo un mirato servizio di pedinamento, mentre mettevano a segno una truffa ai danni di una 89enne invalida, i Carabinieri di Caiazza coadiuvati dai loro colleghi del Nucleo Operativo e Radiomobile di Caserta e quelli territorialmente competenti.

I due hanno messo a segno la truffa del finto parente: Un compliche aveva convinto telefonicamente la vittima di essere il nipote e le aveva rifarito di aver urgente bisogno di soldi da versare ad uno studio legale per concludere positivamente una operazione in banca. Il 53enne si è presentato a casa dell'anziana pensionta e si è fatto consegnare 3800 euro in contanti.

Leggi ancheVICO EQUENSE, TRUFFÒ UNA 78ENNE: ARRESTATO

L'uomo che non aveva idea di essere pedinato dai Carabinieri è stato bloccato mentre tentava di raggiungere il compliche che lo stava attendento a bordo di una vettura. I militari dell'arma hanno recuperato la somma e la hanno restituita all'anziana donna.

I due truffatori sono stati trattenuti presso le camere di sicurezza del Comando Stazione Carabinieri di Avellino in attesa di essere giudicati con rito direttissimo.

Redazione

Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.