Log in
16-Jan-2019 Aggiornato alle 15:41 +0100

Sant’Antimo, bomba davanti al portone di un palazzo di via Roma

In frantumi vetrate di due negozi. Le indagini sono in corso Sant’Antimo. Questa notte un ordigno è stato posizionato e fatto esplodere davanti al portone di un palazzo al civico 25. Sul posto sono intervenuti i carabinieri della locale tenenza e la sezione investigazioni scientifiche del nucleo investigativo di Castello di Cisterna. Leggi anche: NAPOLI, SCOVATO UN ARSENALE DELLA MALA DI PONTICELLI Il portone, di ferro, è stato danneggiato dallo scoppio. In frantumi le vetrate di 2 negozi vicini. Indagini in corso.

Sant’Antimo, maltrattava moglie e figli da 25anni. Arrestato 54enne

Le indagini sono partite da un racconto che la donna aveva fatto ai carabinieri senza però formalizzare la denuncia. Dopo indagini coordinate dalla Procura della Repubblica di Napoli Nord i Carabinieri della Compagnia di Giugliano hanno dato esecuzione a un'Ordinanza di Custodia Cautelare in Carcere emessa dal GIP a carico di un commerciante 54enne di Sant’Antimo incensurato ritenuto gravemente indiziato di maltrattamenti in famiglia ai danni della moglie 52enne e dei 4 figli, poco più che maggiorenni.7 Leggi anche: SANT'ANTIMO, L'ATTACCO DEL CENTRO DESTRA ALL'AMMINISTRAZIONE Le indagini condotte dalla locale Tenenza dei Carabinieri sono partite da un racconto che la donna…

Sant'Antimo, l'attacco del Centro destra all'Amministrazione

Chiariello (Cdx): "Non Russo ma lo Stato ha restituito il centro sportivo all'aministrazione che lo sta depauperando". “Perché tutto non si riduca a chi ha vinto, chi ha pareggiato e chi ha perso e perché lo Sport non lo si debba vedere solo come un gioco c’è bisogno che il primo cittadino la smetta di agitare un anticesarismo di comodo, quanto finto. Intanto bene ha fatto ieri a riconoscere apertamente che il Centro Sportivo torna nella mani del Comune solo grazie alla Prefettura che ha dato vita ad una interdittiva e non certo alla sua inutile e familistica azione amministrativa”.…

Bombe a Sant'Antimo, Chiariello (CDX): Istituzioni siano unite e trasparenti contro la camorra

Chiariello: "La cultura della legalità di pratica non si declama. Non si può pretendere tutto dalle forze dell'ordine e dagli inquirenti". "Auspico che il Consiglio comunale possa esprimere davvero una posizione di ferma condanna della camorra e di tutti i fenomeni di illegalità e che lo faccia con una voce unica e senza lasciarsi andare, come è solito fare il massimo esponente del centrosinistra, ad un linguaggio capzioso e allusivo. Noi, tutto il centrodestra, saremo come sempre in prima linea convinti che la criminalità e l’illegalità vadano condannate costantemente senza se e senza ma. Se altri, invece, interpretano questo tema un…

Sant'Antimo Chiariello (Cdx), solidarietà alla consigliera vittima di intimidazione

Chiariello: "Il Sindaco chieda una commissione di accesso". La reazione dopo la deflagrazione di un ordigno ai danni di una consigliera comunale. “L’ennesimo ordigno deflagrato a Sant’Antimo, un chiaro tentativo di intimidazione ai danni di una collega consigliera cui va la nostra vicinanza certi che non si lascerà scoraggiare da questi vili attacchi, esige certamente la ferma condanna delle istituzioni e di tutte le forze politiche e sociali della nostra cittadina, ma non solo”. Lo afferma il consigliere Corrado Chiariello, coordinatore dei consiglieri di opposizione di centrodestra del Comune di Sant’Antimo. “Con l’auspicio che su questo, come sugli altri episodi…

Sant'Antimo, votato all'unanimità il Garante dei disabili

Approvato dal Consiglio comunale di Sant'Antimo un importante punto del programma 5 Stelle presentate alle scorse elezioni amministrative. In data 08/11/2018 è stato approvato all'unanimità il regolamento per l'istituzione del Garante della persona disabile. Missione compiuta e grande risultato per il nostro territorio. In qualità di attivisti a 5 stelle possiamo dire che è stato un percorso lungo, cominciato nelle prime battute del 2017 con una petizione popolare, per poi proseguire durante le Amministrative dello stesso anno, era un punto importante nel programma del Movimento 5 Stelle Sant'Antimo. Ad Aprile 2018 protocolliamo la richiesta e troviamo la totale apertura dell'Amministrazione Comunale…

Sant'Antimo, camorra: sequestrati beni per 1milione di euro ad affiliato al clan

In tre appartamenti  vi erano persino inqulini che pagavano un fitto in nero di alla famiglia del 62enne. I Carabinieri del Nucleo Investigativo di Castello di Cisterna hanno dato esecuzione a un Decreto di Sequestro Beni emesso dalla Sezione Misure di Prevenzione del Tribunale di Napoli concordando con risultanze investigative dell'Arma. Sequestrati beni a carico di Antimo Femiano, un 62enne di Sant'Antimo chiamato “Morandi” o anche “Presidente”, attualmente detenuto per 416 bis e ritenuto essere un elemento di spicco del clan camorristico dei “Puca”, operante nel controllo degli affari al illeciti a Sant'Antimo e nei comuni limitrofi. Leggi anche:SANT'ANTIMO, CLAN…

Sant'Antimo, clan Puca: 2 ordinanze di custodia cautelare

Camorra, Carabinieri eseguono 2 ordinanze di custodia cautelare della direzione distrettuale antimafia A Sant’Antimo i carabinieri del nucleo investigativo di Castello di Cisterna hanno dato esecuzione a un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal gip del tribunale di Napoli su richiesta della locale direzione distrettuale antimafia nei confronti di 2 indagati ritenuti responsabili di violenza privata e tentata estorsione aggravati dalla circostanza di appartenere all’associazione camorristica denominata “clan Puca” operante nel comune di Sant’Antimo nonché di essersi avvalsi della forza intimidatrice proveniente dall’evocata appartenenza a tale organizzazione criminale al fine di agevolarne le attività. Leggi anche: SANT’ANTIMO: DROGA E ARMI CARICHE, ARRESTATI…

Rapinatore riconosciuto da medio e anulare mancanti

Carabinieri arrestano rapinatore di scooter Sant’Antimo. Il 10 luglio rapinò dello scooter un 50enne di Sant’Antimo che aveva tirato fuori il mezzo per lavarlo. Nonostante la minaccia di un’arma, però, la vittima riuscì a focalizzare che al rapinatore mancavano due dita. Così è stato identificato F.F. un 38enne di Sant’Antimo già noto alle forze dell’ordine. Leggi anche: SANT'ANTIMO, IL MEETUP LOCALE PROTOCOLLA TRE INIZIATIVE AL COMUNE I Carabinieri della tenenza di sant’antimo lo hanno arrestato in esecuzione di un’ordinanza emessa dal g.i.p. del tribunale di napoli nord per rapina aggravata e sottoposto all’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria.

“Dichiarazione di Paestum”, nel weekend la firma

La firma della "Dichiarazione di Paestum" nascita di un grande distretto culturale. «Con la “Dichiarazione di Paestum” tracceremo le linee guida per dare vita nella nostra magica terra al più importante distretto culturale turistico del Mezzogiorno d’Italia e del Mediterraneo». L’assessore alla Cultura del Comune di Capaccio Paestum preannuncia la firma del documento strategico, “Dichiarazione di Paestum”, che sarà redatto e sottoscritto al termine della due giorni di incontri e di tavoli di lavoro, 14 e 15 settembre, in programma a Capaccio Paestum, in collaborazione con la Regione Campania, la Fondazione Giambattista Vico – Istituto di Alta Cultura, l’Associazione “Club…
Sottoscrivi questo feed RSS