Log in
15-Nov-2019 Aggiornato alle 12:23 +0100

Villaricca, Dal 25 Novembre partiranno le strisce blu

Dal 25 Novembre sarà attivato sul territorio di Villaricca il servizio di sosta a pagamento. Il parcheggio sarà attivo dal lunedì al sabato nelle vie: Filippo Turati, Della Resistenza, Via Capitano Pellegrino, via Luca Giordano, corso Vittorio Emanuele, via Aspirante Cante, via Tenente Somma, via Dei Sei Martiri, via Enrico Fermi, Traversa Corso Italia(Carabinieri), Traversa Corso Italia(adiacente villa), Piazza Vittorio Emanuele e Parcheggio San Vincenzo. Altre invece saranno a pagamento tutti i giorni e sono Corso Italia(area antistante Cimitero), via Adiacente cimitero e Corso Italia area antistante cimitero. l listino sarà di 0,80 centesimi ad ora e 0,40 centesimi alla…

Sant'Antimo, minacciava di morte la madre per la droga

L'uomo, un 35 enne di Sant'Antimo, aveva un comportamento violento con la madre dal 2013 per farsi consegnare i soldi per acquuistare droga: arrestato I Carabinieri della Tenenza di Sant’Antimo hanno arrestato un 35enne del luogo per estorsione e maltrattamenti in famiglia. Secondo le indagini dei militari, coordinate dalla Procura della Repubblica di Napoli Nord, dal 2013 l’uomo aveva sottoposto la madre, con cui vive, a violenze ed angherie per costringerla a consegnargli denaro per l’acquisto di droga. Intimidazioni e Violenze erano quotidiane: la minacciava, la strattonava, spaccava soprammobili, prendeva a calci i mobili. In una delle occasioni più tristi…

Aveva aggredito e preso a morsi la moglie, arrestato un 54enne a Sant'Antimo

Quando sono arrivati i Carabinieri l'uomo, un 54enne di origini bengalesi, stava colpendo la moglie alla testa con una scarpa. I Carabinieri della Tenenza di Sant’Antimo hanno arrestato un cittadino bengalese di 54 anni per maltrattamenti in famiglia e lesioni personali. L’uomo è stato bloccato dai militari mentre, all’interno della propria abitazione e davanti ai figli minori, aggrediva la moglie. L’allarme è stato dato proprio da uno dei figli della coppia, un bambino di 12 anni che, nonostante la pioggia battente, vedendo la madre in difficoltà, era corso dai carabinieri chiedendo il loro aiuto. Quando i militari sono arrivati nell’abitazione,…

Sant'Antimo: parcheggiatore abusivo sfregia giovane puteolano

Il parcheggiatore ha recuperato da terra una bottiglia di birra e l’ha spaccata sulla testa del giovane Ha parcheggiato la sua auto in Corso Europa per trascorrere la serata in discoteca. Ha pagato la sosta al parcheggiatore abusivo ed è entrato nel locale. Quando è uscito lo attendeva un secondo parcheggiatore, un 18enne incensurato di Sant’Antimo. Il 18enne ha chiesto alla vittima dove stesse andando: “Devo recuperare la mia macchina” la risposta. “Non ti conosco, tu non prendi nessuna macchina”. E’ così nata una discussione poi sfociata in violenza. Il 18enne ha recuperato da terra una bottiglia di birra e l’ha…

Sant'Antimo, asportavano i ponteggi da palazzi in ristrutturazione in via Solimena

I malvimenti sono riusciti a fuggire ma i Carabinieri hanno recuperato la refurtiva del mezzo a loro in uso risultato anch'esso rubato. I Carabinieri della locale tenenza della Tenenza di Sant'Antimo intervenuti in via Solimena dove vi era stata una segnalazione all 112. La persona che ha lanciato l'allarme ha riferito di persone che  asportavano i ponteggi utilizzati per i lavori edili che stanno interessando le palazzine popolari. Appena i malviventi hanno visto arrivare la pattuglia si sono dati alla fuga, ma i Militari dell'Arma hanno recuperato il furgoncino al cui interno già vi erano ben 48 pedane metalliche rimosse.…

Sant’Antimo: per intimidirlo lo avevano picchiato, minacciato suo figlio e preso a calci la compagna: arrestati

I tre erano arrivati a minacciare di tagliare la gola al figlio della vittima per costringerlo a cedere l'attività. Nell’ambito di indagini coordinate dalla Procura di Napoli Nord, i Carabinieri di Giugliano in Campania hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare in carcere a carico di due napoletani di 33 e 36 anni, entrambi già noti alle forze dell’ordine, e un provvedimento dell’obbligo di dimora a carico di un incensurato 23enne di Melito ritenuti responsabili di estorsione continuata e lesione personale aggravata. I tre uomini nel mese di giugno avevano affittato una parte di una grande autorimessa su via appia, uno…

Sant'Antimo, arrestate due persone per rapina aggravata

I due, un 50enne e un 38enne di Sant'Antimo, si resero responsabili di una rapina perpetrata in Succivo a marzo scorso. Questa mattina, all'esito di un'indagine coordinata dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Napoli Nord, i Carabinieri della Compagnia di Marcianise (Ce) e della Stazione Sant'Arpino (Ce) hanno dato esecuzione ad un'ordinanza di applicazione della custodia cautelare in carcere, emessa dal GIP del Tribunale di Napoli Nord, nei confronti di due persone rispettivamente di anni 50 e 38, entrambi residenti in S. Antimo (Na), per rapina aggravata. Le attività investigative hanno avuto inizio nello scorso mese di marzo…

Camorra, dovevano pagare "gli amici di Sant'Antimo" per un lavoro a Casandrino: arrestato

Le manette sono scattate ai polsi di un uomo di Sant'Antimo che ha tentato una estorsione ad una ditta che lavorava per conto del Comune di Casandrino. Nell’ambito di un’indagine coordinata dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Napoli, i Carabinieri della Compagnia di Giugliano in Campania hanno dato esecuzione ad una ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal Tribunale di Napoli, nei confronti di un soggetto di Sant’Antimo ritenuto responsabile del reato di tentata estorsione aggravata dal metodo mafioso. Le indagini, che scaturivano dalla denuncia presentata da un imprenditore titolare di una società edile, sono state condotte dai militari della…

Sant'Antimo: 52enne finita in manette per furto di energia elettrica

La donna dovrà scontare 2 anni di reclusione I Carabinieri della Tenenza di Sant'Antimo hanno arrestato D.O.C. 52enne pregiudicata del luogo. La donna è destinata dell’ordine di carcerazione emesso dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Napoli Nord, dovendo scontare la pena residua di 2 anni di reclusione, poiché riconosciuta colpevole di furto aggravato di energia elettrica a Sant'Antimo il 14 luglio 2016.

Sant'Antimo, aveva 20 ordigni esplosivi artigianali: arrestato

L'uomo, un 20enne incensurato di Sant'Antimo, alla vista del posto di controllo, ha invertito il senso di marcia della sua auto dandosi ad una inutile fuga. Era a bordo della sua auto quando ha visto una pattuglia dei carabinieri impegnata in un posto di controllo. Ha frenato e dopo una brusca inversione di marcia si è dato alla fuga. Ai militari, quelli della Tenenza di Sant’Antimo, non è sfuggita la manovra e si sono messi sulle sue tracce. E’ così finito in manette un 20enne incensurato del posto, raggiunto dopo un inseguimento sostenuto per diversi chilometri. In auto nascondeva 2…
Sottoscrivi questo feed RSS