Log in
24-Sep-2018 Aggiornato alle 18:01 +0200

La biblioteca dell'infanzia della Siani intitolata ad Alberto Vallefuoco, mercoledì la cerimonia

  • Scritto da Nota stampa, Comune di Mugnano
  • Pubblicato in News
  • 0 commenti
 La biblioteca dell'infanzia della Siani intitolata ad Alberto Vallefuoco, mercoledì la cerimonia. Foto: Archivia La biblioteca dell'infanzia della Siani intitolata ad Alberto Vallefuoco, mercoledì la cerimonia.

Il Sindaco di Mugnano Luigi Sarnataro: "portiamo avanti i valori della cultura e della legalità, per dire no alla violenza, alla camorra e ai soprusi". 

MUGNANO - Sarà intitolata ad Alberto Vallefuoco, vittima innocente di camorra, la biblioteca dell'infanzia del 2° Circolo didattico Siani. Una decisione voluta dalla preside Micelisopo e dall'Amministrazione Sarnataro. La cerimonia si terrà mercoledì, alle ore 9 e 30, presso il plesso di via Montale dell'istituto scolastico.

"La nostra scuola da sempre attua iniziative culturali volte a favorire l’amore per la lettura e ad inculcare nei giovani studenti i principi della legalità, della solidarietà, della giustizia - dichiara la dirigente MicelisopoIntitolare la nostra biblioteca ad Alberto Vallefuoco, nel ventennale della sua scomparsa, ci consente di diffonderne la conoscenza in tantissime famiglie del territorio e di offrire alla nostra utenza dei modelli positivi".

La manifestazione vedrà la partecipazione di Bruno Vallefuoco che, nell'ambito del concorso "Tracce di Memoria", ha incontrato gli alunni delle V spiegando loro come Alberto sia stato ucciso per errore in un agguato 20 anni fa.

Alla cerimonia, coordinata dalle docenti Angela Mallardo, Alessandra Romano e Lucia Ziviello, interverranno Anna Buonanno e Monica Fraldi della libreria L'Acrobata, don Tonino Palmese presidente della fondazione Polis, il consigliere onorario Andrea Cipoletta, la presidente della Commissione consiliare alle Pari Opportunità Annamaria Schettino, il vice sindaco Franca Russo e il primo cittadino Luigi Sarnataro: "Quale modo migliore per onorare il ricordo di Alberto se non quello di dedicargli una biblioteca, dove le future generazioni si formano, conoscono, imparano. Si è trattata di una decisione naturale, considerando che già il 2° Circolo è dedicato a Siani, un'altra vittima innocente della mafia. Proprio un anno e mezzo fa organizzammo una grande festa in onore di Giancarlo, con la realizzazione di un murales all'esterno dell'istituto di via Napoli. Il nostro obiettivo è da sempre quello di portare avanti i valori della cultura e della legalità. Diffonderli è il miglior modo per dire no alla violenza, alla camorra e ai soprusi".