Log in
23-Jan-2018 Aggiornato alle 11:26 +0100

Giudice di Pace di Marano, da lunedì arrivano i primi due dipendenti inviati dal Comune di Giugliano

  • Scritto da Nota stampa, Comune di Giugliano
  • Pubblicato in Focus
  • 0 commenti
Giudice di Pace di Marano, da lunedì arrivano i primi due dipendenti inviati dal Comune di Giugliano Foto: Archivio Giudice di Pace di Marano, da lunedì arrivano i primi due dipendenti inviati dal Comune di Giugliano

La Regione Campania invia a Giugliano i dipendenti che prenderanno servizio presso gli uffici del Giudice di Pace.

GIUGLIANO - Saranno in servizio da lunedì mattina i primi due dei quattro dipendenti inviati dal Comune di Giugliano. Si tratta di impiegati inviati dalla Regione al Comune di Giugliano e che prenderanno servizio presso la sede distaccata del tribunale.

Alcuni mesi fa, il Presidente del Tribunale di Napoli Nord, aveva chiesto al Comune di Giugliano di collaborare alla gestione dell’ufficio del Giudice di Pace di Marano con l’apporto di personale.

Ad aprile, l’amministrazione comunale di Giugliano, vista la necessità e la forte volontà di mantenere un presidio di legalità importante per il territorio, aveva deciso di intervenire con l’apporto di personale e inviando due dipendenti. La delibera veniva poi revocata per sopravvenuta indisponibilità dei dipendenti.

Così è stato chiesto il sostegno della Regione che ha assegnato quattro dipendenti al Comune di Giugliano affinché l’ente possa distaccarli all’ufficio del Giudice di Pace di Marano.

Abbiamo portato a termine una situazione di precarietà in cui si trovava ad operare l’ufficio del Giudice di Pace di Marano - afferma il sindaco Antonio Poziello -, ufficio che ha una valenza strategica per la gestione della giustizia civile nell’area a Nord di Napoli. Da lunedì prenderanno servizio i primi due dei quattro dipendenti che il Comune di Giugliano ha richiesto alla Regione Campania, il tutto grazie alla disponibilità e alla sensibilità dimostrata dalla Regione che ha voluto garantire il mantenimento di questo presidio di legalità - conclude Poziello - con uno sforzo ed un impegno evidente e dietro la nostra perseveranza”.

Come amministrazione abbiamo sempre detto che saremmo intervenuti fuori convenzione con l’apporto di dipendenti - spiega l’assessora Miriam Marino -. Allo stato ci sono 6 comuni in convenzione per la gestione del giudice di pace di Marano, convenzione alla quale il comune di Giugliano non partecipò in quanto i commissari prefettizi non la ritennero equa per Giugliano essendo la ripartizione dei costi per numero di abitanti. In questi anni i Comuni in convenzione non sono stati in grado di garantire il mantenimento dell’ufficio che rischiava la chiusura per la carenza di personale. Negli ultimi mesi si è assistito ad un vero e proprio tentativo di accollare le responsabilità di una eventuale chiusura al comune di Giugliano ma così non è stato e l’apporto di personale da parte del comune di Giugliano garantisce il mantenimento dell’ufficio. Come assessore ed avvocato - sottolinea l’assessora - ho fortemente voluto che Giugliano in qualche modo intervenisse in aiuto dell’ufficio di Marano, ho rappresentato il Comune ai tavoli di concertazione con gli altri Enti e presenziato all’incontro tra la Regione ed il presidente del Tribunale di Napoli Nord, dove unitamente al sindaco Poziello abbiamo sempre mantenuto un diretto contatto per ottenere i dipendenti. Sono pienamente soddisfatta del risultato raggiunto - conclude Miriam Marino - nonostante i diversi ostacoli incontrati”.