Log in
18-Nov-2017 Aggiornato alle 19:54 +0100

Giugliano, verranno piantati 500 alberi nell'area dell'ex campo rom

Firma convenzione Comune di Giugliano in Campania e Consorzio Asi Napoli Domenico Vigliotti Firma convenzione Comune di Giugliano in Campania e Consorzio Asi Napoli

Firmata la convenzione tra Comune e Consorzio Asi per la riqualificazione dell'area occupata dell'ex campo rom

Giugliano – In un territorio in cui siamo cronisti di continui attacchi all'ambiente tra incendi e lo sversamento illegale di rifiuti ha del miracoloso poter raccontare che a breve saranno piantati ben 500 alberi. Questa mattina nel comune di Giugliano il sindaco, Antonio Poziello, e il presidente del Consorzio Asi di Napoli, Giuseppe Romano, hanno firmato una convenzione che prevede la rinaturalizzazione dell'area d'accesso alla zona Asi. In uno spazio in passato occupato da un campo rom ed oggi ricettacolo di rifiuti e erbacce verranno piantati 500 pioppi.


campo rom1

campo rom2

Il protocollo segue l'intesa con Legambiente e il Comitato Parchi per Kioto che forniranno gli alberi. Il primo dovrebbe esser piantato a breve, probabilmente entro venti giorni, ma l'ultima parola in merito spetterà ai tecnici che stanno valutando se le condizioni meteo sono favorevoli per eseguire la piantumazione ora o se rimandarla a settembre. 

poziello


"Questo è solo il primo di una serie d'interventi di rinaturalizzazione che abbiamo in programma - ha dichiarato il sindaco Poziello – in una delle aree che per anni è stato il simbolo del degrado di questa città".

romano

Soddisfazione espressa anche dal presidente Romano, che ha definito la convenzione: "un esempio di buona amministrazione e di amministrazione sinergica tra i vari enti preposti alla tutela del territorio". Ma il presidente Romano, ha anche annunciato che è in via di definizione un progetto pilota con il Ministero dell'Interno nell'ambito del P.O.N. (programma operativo nazionale) legalità 2017, che prevederà l'utilizzo di sistemi attivi di sorveglianza anche rispetto a ciò che entra ed esce dagli agglomerati industriali. Un progetto che fornirebbe qualche rassicurazione in più alla cittadinanza di Giugliano, preoccupata per le ricadute sulla salute derivanti dalla prossima attivazione del biodigestore nella zona Asi.

Domenico Vigliotti

Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.