Log in
21-Oct-2017 Aggiornato alle 18:34 +0200

Versamenti nel Canale Abbruzzese a Giugliano: avvertiti i responsabili della SUEZ

  • Scritto da Nota stampa, Comune di Giugliano
  • Pubblicato in Ambiente
  • 0 commenti
Versamenti nel Canale Abbruzzese a Giugliano: avvertiti i responsabili della SUEZ Canale Abbruzzese Via domitiana - foto: Comunicato

A segnalare la vicenda al Comune di Giugliano i cittadini che avvertivano esalazioni in via Domitiana. L'intervento tempestivo di Rimoli e Pianese.

GIUGLIANO - Su segnalazione di alcuni cittadini, che nella giornata di lunedi 18 settembre avevano evidenziato lo svilupparsi, nella zona circostante il Ristorante Di Francia, sito lungo la via Domitiana, di esalazioni di presumibile origine organica, nelle giornate di lunedi 18 e martedi 19 settembre gli Assessori Comunali di Giugliano Carla Rimoli e Domenico Pianese si sono portati sul posto indicato, per effettuare un sopralluogo congiunto finalizzato a verificarne le cause e, nel contempo, ad avviare le possibili soluzioni.

Durante il sopralluogo, gli Assessori Rimoli e Pianese hanno avuto modo di verificare, da un lato, la presenza di uno scarico diretto, nel Canale Abbruzzese, di acque presumibilmente contaminate; dall'altro, il mancato funzionamento della stazione di sollevamento presente, lungo via Domiziana, quasi di fronte al Ristorante Di Francia, immediatamente a fianco dello stesso Canale Abbruzzese.

Constatato lo stato delle cose, e la presenza di una tubazione che, prelevando acqua da un pozzetto posto all'interno della stazione di sollevamento, riversava tale acqua nel contiguo Canale Abbruzzese, i due Assessori si sono immediatamente attivati allo scopo di richiamare l'attenzione delle Autorità competenti, e in particolare dei competenti uffici della Regione Campania, sulla necessità di risolvere, nel più breve tempo possibile, tale problema.

L'Assessosore Pianese provvedeva, in particolare, a segnalare personalmente la vicenda al Comando dei Vigili urbani di stanza al Lago Patria, informando, per via telefonica, anche il Comando centrale.

Gli Assessori provvedevano, ancora, a informare del problema dapprima l'Ing. Antonio Recano, del "Settore Ciclo Integrato delle Acque" della Regione Campania e, quindi, una volta ottenutone i recapiti telefonici, l'Ing. Molinari, dell'Impresa Pizzarotti & C. S.p A. di Parma, Capogruppo dell'ATI denominata SUEZ, recente affidataria, da parte della Regione Campania, degli interventi di riqualificazione del Depuratore di Cuma e degli impianti di sollevamento destinati a convogliare, fino al medesimo depuratore, le acque reflue provenienti dai bacini gravitanti sul depuratore.

L'Ing. Molinari, previa verifica di quanto stesse effettivamente accadendo e delle reali competenze poste, contrattualmente, in capo alla SUEZ, e dopo una serie di interlocuzioni con gli Assessori Pianese e Rimoli, dava infine disposizioni affinché si intervenisse sui luoghi, al fine di ripristinare la piena funzionalità della stazione di sollevamento ed evitare l'ulteriore sversamento di sostanze contaminanti.

Gli interventi necessari, attuati nella giornata di venerdi 23 settembre, hanno finalmente consentito la risoluzione del problema. Gli Assessori Pianese e Rimoli hanno espresso la loro piena soddisfazione in merito ai risultati sin qui ottenuti grazie al loro intervento.

L'Assessore alla Fascia Costiera, Carla Rimoli, ha dichiarato, in particolare, che "la lotta contro il degrado, contro lo sversamento selvaggio ed illegale di rifiuti, contro l'inquinamento e l'abusivismo, unitamente alla pianificazione, alla programmazione e alla immediata realizzazione di adeguate infrastrutture idriche e fognarie, costituiscono gli elementi fondamentali sui quali l'attuale Amminastrazione comunale sta tentando il recupero e il pieno rilancio della zona costiera, enfatizzandone le potenzialità e la vocazione turistico-ricettiva, pur nell'ottica di uno sviluppo socialmente e ambientalmente sostenibile".

A sua volta, il Vicesindaco Pianese, nel manifestare la propria piena soddisfazione per le attività finalmente poste in essere dalla Regione Campania a seguito sia del lavoro di monitoraggio e di allertamento svolto, in primis, dai cittadini residenti nella zona circostante l'impianto di sollevamento non più in funzione e, immediatamente dopo, dall'Amministrazione comunale, ha dichiarato che "le continue e positive interlocuzioni che, fin dal loro insediamento, intercorrono tra il Comune di Giugliano in Campania e la Regione Campania ha consentito, in tempi sufficientemente rapidi, di evitare l' inquinamento di uno dei più importanti Canali di Bonifica che solcano il territorio comunale: il Canale Abbruzzese. Siamo speranzosi che la collaborazione istituzionale tra i due Enti possa vieppiu' rafforzarsi e consolidarsi nel prossimo futuro, anche grazie alle importanti infrastrutture a rete e agli importanti interventi di recupero urbanistico che la Regione sta programmando di concerto e in stretta collaborazione con il Comune di Giugliano in Campania".