Log in
21-Aug-2018 Aggiornato alle 11:18 +0200

"Correre è vita" a Giugliano vincono Santoro e Janat

All'arrivo anche uno strepitoso ultra 80enne che ha chiuso il percorso in poco più di un'ora

GIUGLIANO - Una festa dello sport con 1366 atleti ai nastri di partenza. Si può sintetizzare così la classica gara podistica di 10 km percorsa ieri mattina lungo le strade cittadine. La competizione giunta alla sua sedicesima edizione, e intitolata a Giuseppe Iacolare, è una gara  ufficiale della FIDAL considerata tra le più veloci del circuito e per questo attesa dagli atleti che cercano la loro migliore prestazione.

Ieri mattina a trionfare è stato  il ventottenne campione nazionale della "Caivano Runners", Dario Santoro, che ha percorso i due giri di 5Km ciascuno, in 30'29" distaccando di circa 30 secondi il secondo El Jebli Hajjaj e di più di un minuto il terzo Kadiri Hamid. Prima tra le donne, Janat Hanane, della "Podistica il Laghetto" che ha fermato il cronometro dopo 36 minuti e 17 secondi facendo letteralmente il vuoto tra sé e le avversarie. All'arrivo anche lo strepitoso ultra-ottantenne Vincenzo Makoski che ha chiuso il percorso in poco più di un'ora.

Una gara, quella di quest'edizione, che all'arrivo qualche atleta ha trovato più impegnativa: «In alcuni punti del percorso c'era un fastidioso vento contro» dice Antonio Fusiello, un amatore della soc. Born to Run di Mugnano. Bellissima la cornice di pubblico che ha affollato e incitato gli atleti lungo tutto il percorso: dalla partenza davanti la Villa Comunale per proseguire lungo Corso Campano, via per Barracano, via Selva Piccola e via Primo Maggio.

Leggi ancheDOMENICA A GIUGLIANO LA 16° EDIZIONE DI "CORRERE È VITA" MEMORIAL GIUSEPPE IACOLARE

«Una bellissima giornata all'insegna del sano agonismo, che rende questa competizione ogni anno più avvincente» queste le parole di Domenico Aprovitola, presidente dell'Atletica Giugliano, società organizzatrice dell'evento. Una manifestazione che ha registrato un grande successo anche grazie al supporto della Polizia municipale, la Protezione civile e le associazioni come Ciclopasseggiando Giugliano, che con le loro bici hanno assistito lungo tutto il percorso gli atleti contribuendo a garantire la loro sicurezza.

Domenico Vigliotti

Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.