Log in
23-Oct-2018 Aggiornato alle 10:30 +0200

Calvizzano sorpreso in procinto di trasportare circa 30 kg di hashish

45 enne arrestato dai carabinieri di Giugliano Questa notte, a Calvizzano, i Carabinieri dell’aliquota Operativa di Giugliano in Campania hanno tratto in arresto in flagranza di reato G.I., un 45enne del luogo già noto alle FFOO e ritenuto contiguo al clan camorristico dei “Polverino”. L’uomo è ritenuto responsabile di detenzione di una ingente quantità di sostanza stupefacente a fini di spaccio. Leggi anche: CARABINIERI ARRESTANO PER SPACCIO 23ENNE NIGERIANO RESIDENTE A CALVIZZANO I militari dell’Arma l’hanno sorpreso in via San Pietro mentre con fare circospetto stava caricando a bordo di un furgone un borsone e diverse buste di cellophane dopo averle…

Carabinieri arrestano per spaccio 23enne nigeriano residente a calvizzano

Napoli. G.U. un 23enne originario della nigeria e residente a Calvizzano, già noto alle ffoo per reati contro il patrimonio, è stato bloccato dai carabinieri della compagnia stella su via Venezia dove stava spacciando marijuana a un connazionale. Leggi anche: CARABINIERI ARRESTANO UN UOMO PER INCENDIO DOLOSO E STALKING Bloccato, è stato perquisito: addosso aveva 3 dosi di marijuana pari a 4,5 grammi e 250 euro in banconote di piccolo taglio ritenuti provento di una fruttuosa attività di recente spaccio.Il giovane è stato tratto in arresto per spaccio ed è in attesa di essere giudicato con rito direttissimo.

Armi, cartucce e droga nella sua macelleria: arrestato 34enne a Calvizzano

L'uomo nel retrobottega aveva una pistola semiautomatica e 33 cartucce di vario calibro oltre che hashish e marijuana per oltre mezzo chilo. Arrestato dai Carabinieri della Compagnia di Giugliano un 34enne incensurato a Calvizzano. L'uomo è ritenuto responsabile di detenzione illegale di arma da fuoco e il relativo munizionamento e proiettili di guerra ed è ritenuto responsabile di detenzione di stupefacenti ai fini di spaccio. Dalla perquisizione della sua macelleria l'uomo è stato sorpreso a detenere, nel retro, una pistola semiautomatica carica e ben 33 cartucce di vario calibro. Leggi anche: AVEVANO 5,8 KG DI HASHISH: ARRESTATE DUE PERSONE A GIUGLIANO I…

Calvizzano, spaccio: andirivieni di “acquirenti” dalla casa di una insospettabile

I carabinieri le sequestrano soldi e hashish Calvizzano, Napoli. I carabinieri della compagnia di Giugliano hanno arrestato per detenzione di stupefacente a fini di spaccio una incensurata 44enne del luogo. La donna è stata sorpresa dagli operanti nel corso di un servizio di osservazione che era stato predisposto nei pressi della sua abitazione dopo aver notato un insolito andirivieni di persone che avevano tutto l’aspetto e l’atteggiamento di acquirenti di droga; 2 di questi sono stati bloccati dopo l’uscita da casa della donna e trovati in possesso di hashish. Le conseguenti attività di perquisizione locale hanno portato alla scoperta di…

Incidente in campagna a Calvizzano: muore un pensionato

Il 75enne di Calvizzano vittima del tragico incidente voleva arare un fondo di sua proprietà attiguo alla sua casa. CALVIZZANO - I Carabinieri della Stazione di Calvizzano sono intervenuti in via E. De Filippo, dove un pensionato 75enne del luogo, per cause accidentali, era rimasto incastrato col corpo sotto una motozappa che aveva messo in moto nel cortile della sua abitazione per arare un fondo di sua proprietà attiguo alla sua casa. Il malcapitato è morto sul posto a seguito delle gravissime ferite riportate. La salma è stata restituita ai familiari.

Calvizzano, è morto il sindaco Giuseppe Salatiello

Calvizzano, Napoli. E' morto Giuseppe Salatiello, sindaco di Calvizzano. La notizia shock arriva in questi ultimi minuti presso la nostra redazione. Il sindaco avrebbe accusato un malore e dalle primissine indicazioni si potrebbe trattare di un infarto ma la notizia è da confermare. Intanto sono tantissime le prime testimonianze di affetto e di cordoglio che arrivano sia dal mondo della politica locale che dai cittadini anche attrverso i social  

Calvizzano, nascondeva droga pronta per il mercato in camera da letto: arrestato 34enne

I Carabinieri della Tenenza di Marano hanno arrestato per detenzione di stupefacenti a fini di spaccio un 34enne del luogo già noto alle forze dell'ordine, G. D. L. Durante perquisizione domiciliare i militari dell'Arma agli ordini del Ten. Francesco Tessitore hanno scovato e sequestrato un chilo e mezzo di hashish suddiviso in 50 e 198 stecchette, 60 grammi di marijuana contenuti in 4 bustine termosaldate, 44 grammi di cocaina divisi in 12 involucri, 300 euro in banconote di vario taglio e vario materiale da taglio e confezionamento. Il tutto era nascosto in camera da letto. L’arrestato è stato tradotto al carcere…

Calvizzano. "Affaire mensa", Sequino: "Informeremo l'ANAC". Salatiello: "È nostro interesse fare chiarezza"

A Calvizzano la mensa è gestita dalla sola "SMR s.r.l." ma sembra che la politica abbiamo molta voglia di fare chiarezza Si allarga l’inchiesta sul Servizio di Mensa scolastica, due settimane un consigliere comunale di Calvizzano, Biagio Sequino, leggendo l’inchiesta che stiamo curando in merito alle ombre non ancora dissolte dal Comune di Qualiano in merito all’affidamento del servizio mensa all’ATI “Italfood sas SMR srl” riguardo le regolarità fiscale non conforme al momento della gara d’appalto, ha avanzato gli stessi dubbi anche per il suo Comune. Sappiamo che a Calvizzano la gara per l’affidamento triennale è stata espletata nel 2014…

Calvizzano: scoperto e denunciato un truffatore di pensionati

I Carabinieri di Calvizzano hanno denunciato un 48enne del quartiere di Napoli San Carlo all'Arena già noto alle forze dell'Ordine per truffa ai danni di un pensionato 60enne del luogo. La vittima lo ha riconosciuto nel corso di un’individuazione fotografica come colui che il 10 settembre scorso, presentatosi a casa, si è finto amico della propria figlia e attraverso la classica scusa di averle venduto dei monili del valore di 200 euro, ha consegnato al genitore truffato tre “gioielli” destinati alla sua figlia, facendosi consegnare come pagamento i 200 euro. Naturlmente i "gioielli" non erano affatto d'oro ma si trattava…

Omicidio Calvizzano: continuano le indagini sul caso

L’uomo era incensurato i Carabinieri non escludono alcuna pista sia in ambito privato che eventuali contatti con la criminalità organizzata I Carabinieri sono al lavoro per far luce sull’omicidio avvenuto ieri sera in un bar di Calvizzano date le modalità con cui esso è stato portato a termine che hanno tutti i crismi dell’agguato, la cui vittima, il quarantenne Ferdinando Pecchia, risulta essere incensurato. Gli inquirenti, come riporta anche l’ANSA, non escludono alcuna ipotesi come ad esempio collegamenti con la criminalità organizzata, ma non sono esclusi nemmeno i fatti relativi alla vita privata. Con ogni probabilità nel bar dove il…
Sottoscrivi questo feed RSS