Log in
20-Jun-2018 Aggiornato alle 14:37 +0200

Giugliano, mancata raccolta differenziata: controlli e multe ai condomini

Nella sola giornata di ieri sanzionati tre condomini con multe da 500 euro. Il Sindaco: "La raccolta differenziata non è una scelta individuale, è un obbligo".

C’è chi si ostina a non fare la raccolta differenziata, a mischiare tutto. Vanificando gli sforzi anche degli altri, di chi la raccolta differenziata la fa, di chi i rifiuti li differenzia. Queste persone rappresentano un problema enorme, perché mettono in crisi il sistema di raccolta, con costi enormi che paghiamo tutti sulla nostra tariffa. Perché smaltire allo Stir i rifiuti non differenziati costa caro.

Leggi ancheSVERSAMENTI ILLEGALI DI RIFIUTI A GIUGLIANO: CONTROLLI IN FASCIA COSTIERA E IN CENTRO

Per questo motivo, sono stati disposti controlli quotidiani sui condomini dove ci si ostina a non differenziare i rifiuti. Alcune unità della task force ambientale della Polizia Municipale sono stati dislocati al controllo della raccolta differenziata, accompagnando gli ispettori ambientali della ditta di igiene urbana. Nella sola giornata di ieri sono stati sanzionati 3 condomini con multe da 500 euro. Controlli sono stati disposti anche sulle attività commerciali del centro storico. Dalla prossima settimana si concentreranno sul Corso Campano.

Cittadini e commercianti sono avvisati - commenta il Sindaco, Antonio Poziello -. La raccolta differenziata non è una scelta individuale, è un obbligo. Non ci si può sottrarre, specialmente qui, in una terra che per i problemi ambientali ha pagato un costo altissimo”.

Giornata Mondiale del Rifugiato, domani a Mugnano una tavola rotonda sull'integrazione

Sarnataro: "Rilanciare una politica volta a unire e includere a favore di una comunità multiculturale"

MUGNANO – Giornata Mondiale del Rifugiato, l’Amministrazione Sarnataro promuove una tavola rotonda sull’integrazione. La manifestazione, patrocinata dal Comune e organizzata dalla rete Sprar (cooperativa sociale Lilliput e Cidis Onlus) con la collaborazione di Less Onlus, si terrà domani mattina alle ore 10 nell’aula consiliare del Comune. I temi trattati saranno quelli dell’immigrazione, dell’accoglienza e della sperimentazione di nuove forme di convivenza tra cittadini italiani e stranieri. “Da anni lavoriamo a Mugnano, in cui nel corso del tempo il modo di fare accoglienza è molto cambiato – spiega Maria Esposito, coordinatrice dello Sprar gestito da Lilliput e Cidis – Bisogna discutere e capire come far integrare al meglio nel territorio i nuovi arrivati e per farlo è importante creare rete tra amministrazioni locali, associazioni, enti pubblici e privati e ovviamente cittadini”.

Leggi anche: MELITO, “ASPETTANDO LA GIORNATA MONDIALE DEL RIFUGIATO”

L’evento, aperto a tutti e a cui parteciperanno anche rappresentanti delle forze dell’ordine e delle scuole, è stato voluto dal sindaco Luigi Sarnataro: “Come città siamo sempre stati aperti e accoglienti verso i più deboli e coloro che cercano nel nostro paese una nuova vita lontana dalla morte, dalla guerra e dalla povertà. Proprio per questo oggi è necessario rilanciare una nuova azione volta all’integrazione, soprattutto alla luce delle politiche razziste messe in atto dal governo nazionale. Una politica che, a partire dal nostro territorio, abbia l’obiettivo di unire e includere a favore di una comunità la cui multicultarlità diventi un punto di forza”.

Prende a calci e pugni moglie e figlio: arrestato 47enne a Qualiano

I Carabinieri scoprono dopo intervento che i maltrattamenti andavano avanti da anni

I Carabinieri della Stazione di Qualiano hanno arrestato per maltrattamenti in famiglia e lesioni personali un 47enne del luogo già noto alle Forze dell'Ordine.

L’uomo è stato bloccato all’interno della sua abitazione immediatamente dopo avere aggredito a calci e pugni per futili motivi la moglie 43enne e il figlio 20enne. Nonostante l’intervento dei militari l’uomo ha continuato a inveire contro i congiunti che sono ricorsi a cure mediche all’ospedale San Giuliano.

Leggi ancheAMMINISTRATIVE, CACCIA AL "PICASSO" IN SALSA QUALIANESE

Per entrambi sono state riscontrate contusioni in sedi multiple e disturbo d’ansia guaribili in 3 giorni. Le indagini per approfondire la situazione hanno consentito di accertare che l’uomo attuava analoghi comportamenti, finora mai denunciati, da diversi anni.

L’arrestato è in attesa di rito direttissimo.

Controlli ambientali: due sequestri a Giugliano per lo smaltimento illegale di rifiuti

Una autocarrozzeria ed un’officina meccanica sono state sequestrate a Giugliano dagli agenti della Polizia Municipale.

GIUGLIANO - La speciale task force ambiente della Polizia Locale, partendo dal ritrovamento di rifiuti speciali, combusti e non, nella zona di Casacelle, sta concentrando la propria attenzione sulle attività che quel tipo di rifiuti producono.

Sta quindi effettuando controlli mirati su autofficine e autocarrozzerie, nonché sui negozi di pneumatici. Nell’ambito di questi controlli, sono state sequestrate due autocarrozzerie nella zona di Casacelle.

Leggi anche SVERSAMENTI ILLEGALI DI RIFIUTI A GIUGLIANO: CONTROLLI IN FASCIA COSTIERA E IN CENTRO

Le due attività operavano in nero e non hanno potuto e saputo giustificare le modalità di smaltimento dei rifiuti prodotti: materiali plastici, scarti di lavorazione, solventi e vernici. La Polizia Municipale ha quindi provveduto alla chiusura delle attività, al sequestro di attrezzature e prodotti ed alla denuncia dei titolari.

Per noi la battaglia contro i roghi è una cosa seria -commenta il Sindaco, Antonio Poziello -. Ci andiamo giù pesante e non facciamo sconti a nessuno e gli operatori sono avvisati: i rifiuti vanno smaltiti correttamente”.
Il Sindaco precisa, poi, che con le forze dell’Ordine, l’Esercito e la Municipale saranno intensificati i controlli ambientali nell’ambito delle attività disposte dal Commissario alla Terra dei Fuochi. “Sulla prevenzione e contrasto ai roghi c’è la soglia di attenzione più alta mai registrata”.

FC Giugliano 1928, presentato il piano marketing

Presenti alla conferenza il Presidente Sestile, il Sindaco Poziello, responsabile marketing Simeone e il consulente maketing Cacciapuoti.

GIUGLIANO 18 giugno 2018 - L'Fc Giugliano 1928 ha oggi presentato in una conferenza privata con gli imprenditori del territorio il proprio piano marketing.

Alla presenza di Salvatore Sestile, presidente della squadra, Antonio Poziello, sindaco di Giugliano, Antonio Simeone, responsabile marketing e Giulio Cacciapuoti, consulente marketing, i tigrotti hanno illustrato a tutti i presenti i piani per il futuro, un futuro che sarà di unione e connubio tra città e squadra di calcio, per uno sport che va sempre più veloce e per una città, come quella della Fiaba, che ha bisogno di energia positiva da cui poter attingere, energia positiva che proprio i tigrotti vogliono infondere per uno Ying ed uno Yang, gialli e blu e non bianchi e neri come nell'antica tradizione cinese, che si fondono e che collaborano, in perfetto equilibrio, migliorandosi a vicenda.

Leggi ancheIL GIUGLIANO SPARA ALTRI DUE COLPI: ECCO ALIPERTA E SARDO

Il progetto dell'FC Giugliano 1928 è stato chiaro fin dal principio, prevede una ferma volontà di creare un progetto sociale ed agonistico per riportare i tigrotti tra i professionisti, ed al contempo sviluppare una sana catena di montaggio in città, che dal tifoso al calciatore al dirigente societario riescano a portare lustro alla città che fu di Giambattista Basile e che deve diventare, non solo del grande scrittore, ma anche del calcio a tinte gialloblù.

Amministrative, caccia al "Picasso" in salsa qualianese

Attacchi d'arte e peni stilizzati sui manifesti elettorali: scoppia la polemica social.

La campagna elettorale di Qualiano per il ballottaggio si sposta su un altro livello. Adesso, infatti, si sfoggiano veri e propri “attacchi d’arte” disegnando peni stilizzati sui manifesti del candidato Sindaco Ludovico De Luca.

Immediata la polemica social innescata dal candidato consigliere Giuseppe Fertuso che, per primo, ha condannato l’episodio dato che i primi disegni sono comparsi sui manifesti del Pd. A ruota è seguito un nuovo ritrovamento ma, questa volta, sui manifesti del Sindaco uscente; a segnalarli il candidato consigliere Salvatore Apostoli, che dal suo profilo social ha proferito parole di sdegno per l’accaduto.

Leggi ancheSEQUESTRATA L’AREA DEPOSITO AUTOMEZZI DI UNA DITTA A QUALIANO: DENUNCIATO IL TITOLARE

I supporters di quella fazione si sono lasciati andare in commenti di sdegno per la vicenda e intanto in città è caccia al novello Pic…asso del manifesto. Non sono mancati tuttavia dalla compagine rivale attestati di solidarietà per tali disegni fuori luogo; è interessante registrare come, in una campagna elettorale tanto infuocata e dura, si trovi almeno su un argomento una compenetrazione di punti di vista.

Raggiunto telefonicamente anche il candidato sindaco Raffaele De Leonardis ha così commentato: «Non sono stato ancora raggiunto da segnalazioni di tali atti nei miei confronti».

Il Giugliano spara altri due colpi: ecco Aliperta e Sardo

Prosegue il calciomercato estivo in vista del campionato

Giugliano. L’Fc Giugliano 1928 della famiglia Sestile è lieta di annunciare e dare il benvenuto a due nuovi acquisti per un calciomercato estivo che va, giorno dopo giorno, delinandosi in modo da consegnare al mister Antonio De Stefano una squadra competitiva, pronta e completa già dal primo giorno di ritiro. I due nuovi arrivati sono Giovanni Aliperta, difensore classe ‘82 e Paolo Sardo, centrocampista classe ‘86.L’Fc Giugliano 1928 della famiglia Sestile è lieta di annunciare e dare il benvenuto a due nuovi acquisti per un calciomercato estivo che va, giorno dopo giorno, delinandosi in modo da consegnare al mister Antonio De Stefano una squadra competitiva, pronta e completa già dal primo giorno di ritiro. I due nuovi arrivati sono Giovanni Aliperta, difensore classe ‘82 e Paolo Sardo, centrocampista classe ‘86.

Aliperta è un esperto difensore centrale che nell’ultima stagione è stato il cardine della retroguardia dell’Albanova proprio con mister De Stefano, che ha vinto il campionato di Promozione e stracciato diversi record. Esperienza da vendere quella di Aliperta che ha dimostrato di essere un fattore nello scorso campionato e spera di ripetersi anche col Giugliano, nel ritorno in Eccellenza dopo le esperienze con San Giorgio. Sardo invece viene a rinfoltire il gruppo di ex calciatori del Savoia e si aggiunge a Di Girolamo, De Rosa e Fava Passaro. Viene da due campionati di Eccellenza vinti consecutivamente, con Portici, dove ha anche segnato 8 reti ma nell’ultima stagione con i bianconeri di Torre Annunziata si è superato arrivando a toccare quota 11 reti stagionali che per un centrocampista sono un bottino di tutto rispetto. Sardo ha giocato numerosi campionati di Serie D ed ha partecipato anche alla Lega Pro con la maglia della Nocerina. L’Fc Giugliano 1928 nelle figure presidenziali di Salvatore, Gaetano e Luigi Sestile danno il benvenuto ai nuovi acquisti, per una stagione che faccia tuonare il ruggito della tigre per tutta la Campania.

Sversamenti illegali di rifiuti a Giugliano: controlli in fascia costiera e in centro

Sversamenti illegali di rifiuti, controlli a tappeto al centro storico e sulla fascia costiera: multati tre parchi.

In azione gli agenti della polizia Municipale di Giugliano, diretti dal vicecomandante Carmine Petraio, che hanno effettuato i controlli all’interno di diversi parchi del centro storico e della fascia costiera.

E così che sono stati multati i condomini di tre parchi tra via Casacelle, via Pigna e via del Toro, in quanto avevano depositato i rifiuti solidi urbani non differenziati sul suolo e nei contenitori. Per loro sono state elevate multe per 1500 euro.

Leggi ancheINTERVENTO DI PULIZIA E DI BONIFICA LEGGERA SU VIA MASSERIA VECCHIA, SULL’USCITA LAGO PATRIA E SU VIA SORBE ROSSE

Il contrasto al fenomeno degli sversamenti illegali di rifiuti e ai roghi tossici è alto – spiega il sindaco di Giugliano Antonio Poziello -. La Municipale sta effettuando ed effettuerà dei controlli per bloccare sul nascere questi episodi e chi non osserverà la Legge sarà multato. Con l’arrivo del caldo è alta l’attenzione al fenomeno dei roghi tossici dei rifiuti – sottolinea Pozielloe per questo che anche quest’anno sono state disposte delle ronde da parte della Municipale per scovare chi sversa illegalmente e chi, invece, incendia i rifiuti. Tolleranza zero – conclude il sindaco Poziello .- contro questi farabutti che non fanno altro che mettere a repentaglio la salute dei cittadini".

Arrestato a Giugliano un affiliato al clan Mallardo

L'uomo dovrà scontare un residuo di pena di oltre 3 anni di carcere per associazione di tipo mafioso messa in atto a Giugliano dal 2008 al 2011.

I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile di Giugliano in Campania hanno arrestato un 46enne del luogo già noto alle forze dell'ordine e ritenuto affiliato al clan “Mallardo” operante a Giugliano e zone limitrofe.

L'uomo, raggiunto da un Ordine di Carcerazione emesso dalla Procura Generale di Napoli, dovrà espiare la pena residua di 3 anni, 10 mesi e 27 giorni di reclusione per associazione di tipo mafioso accertata a Giugliano dal 2008 al 2011, per la quale era stato condannato alla pena complessiva di 6 anni.

Leggi ancheTERRA DEI FUOCHI, TASK FORCE DI MUNICIPALE ED ESERCITO: SEQUESTRATA AUTOFFICINA ILLEGALE

L’arrestato è stato tradotto nel Centro Penitenziario di Secondigliano. A diffondere la notizia un comunicato del Comando Provinciale Carabinieri Napoli

Sequestrata l’area deposito automezzi di una ditta a Qualiano: denunciato il titolare

I Carabinieri del Nucleo Investigativo di Polizia Ambientale e Forestale scoprono 200 veicoli parcheggiati su terra nuda e violazioni nei documenti.

QUALIANO - Nel corso di un servizio di controllo del territorio per la prevenzione dei reati in danno dell’ambiente i Carabinieri del Nucleo Investigativo di Polizia Ambientale e Forestale hanno denunciato in stato di libertà il titolare 56enne di una ditta di soccorso stradale e depositeria di Qualiano sulla circumvallazione esterna.

L’uomo è ritenuto responsabile di violazioni a Leggi in materia di tutela ambientale e delle attività svolte illecitamente di gestione e di deposito di rifiuti: è risultato che la ditta aveva depositato autoveicoli e motocicli su un’area non autorizzata e non pavimentata con circa 200 veicoli parcheggiati su terra nuda.

Leggi ancheESTORSIONE NEI CONFRONTI DI IMPRENDITORE EDILE A QUALIANO: TRE UOMINI DEL CLAN IN MANETTE

Sul terreno erano già presenti iridescenze originate dagli olii provenienti dai veicoli, soprattutto da quelli incidentati o in pessime condizioni.

Effettuati anche accertamenti documentali e riscontrata la mancanza della documentazione inerente le analisi delle acque reflue da effettuare con cadenza annuale nonché il mancato possesso del registro di carico e scarico dei rifiuti prodotti dal trattamento delle acque reflue nelle fasi di decantazione e disoleazione.

L’area è stata sottoposta a sequestro. Comminate sanzioni amministrative per circa 4.000 euro.

Sottoscrivi questo feed RSS