Log in
23-Apr-2018 Aggiornato alle 18:13 +0200

Mugnano, stasera l'approvazione del Bilancio previsionale 2018

Sarnataro: "Rappresenta la nostra visione di città. Andremo a realizzare buona parte del nostro programma di governo, mantenendo così gli impegni presi con i cittadini".

Sarà approvato questa sera in Consiglio comunale il Bilancio previsionale 2018 dell’Amministrazione Sarnataro.

Tante le novità presenti nel documento contabile, nel quale sono finanziate importanti opere pubbliche come la nuova area mercatale, il recupero del palazzetto dell’ex scuola Illuminato di via Napoli e la riqualificazione di via Crispi con tanto di pista ciclopedonale.

Leggi anche: MUGNANO, AL VIA LA BONIFICA STRAORDINARIA DELL'ALVEO CAMALDOLI

Quello che andiamo a votare stasera – spiega l’assessore al ramo Franca Russoè un bilancio sano, che riconferma la solidità finanziaria del nostro Ente. Abbiamo recepito nel documento fondamentali novità a vantaggio della collettività e del sociale, in particolare le opere pubbliche previste favoriranno l’aggregazione e incontrano appieno le esigenze dei cittadini”.

Nell’atto economico, inoltre, è presente l’abbassamento delle tariffe Tari per le utenze domestiche, raggiunto grazie all’aumento della raccolta differenziata e alla lotta all’evasione fiscale.

Ringrazio gli uffici che, come sempre, hanno dato il massimo nella stesura del provvedimento. Questo Bilancio rappresenta la nostra visione di città – dichiara il sindaco Luigi SarnataroAndremo inoltre a confermare per l’intero anno il servizio di trasporto pubblico locale. Senza contare che finanziamo la realizzazione di infrastrutture volte a rendere Mugnano sempre più un Comune a misura d’uomo. Con l’ approvazione di questa sera – conclude il primo cittadino - potremo realizzare buona parte del nostro programma di governo, mantenendo così gli impegni presi con la comunità”.

Qualiano, un successo il Convegno sulla Legalità promosso dall'Ass. "Terra Viva"

Discusse le emergenze di Napoli Nord con il Sostituto Procuratore Nazionale Anti mafia Cesare Sirignano.

Interessante è stato il Convegno celebrato domenica 22 aprile la Sala consiliare del Comune di Qualiano. Ad essere affrontate dai convenuti e dagli ospiti in sala importanti emergenze sociali - “Violenza”, “Bullismo” e “Ambiente" -  racchiuse all’interno di un contenitore ben più ampio chiamato “Legalità”.

Dopo i saluti di rito e i ringraziamenti il primo a prendere la parola è stato il Sostituto Procuratore Nazionale Antimafia ed Antiterrorismo, Dr. Cesare Sirignano che in un corposo ed interessante intervento a posto un importante accento sull’importanza del rispetto delle regole. Passaggio reputato necessario per una società che vuole essere chiamata civile.

Leggi anche: QUALIANO, LUNEDÌ SI ASFALTANO LE STRADE

Un altro punto significativo toccato dal Dr. Sirignano è stato la necessità di parlare costantemente della legalità ed è necessario che in tali appuntamenti educativi vi siano sempre i giovani. Proprio sull’educazione il Sostituto Procuratore si è soffermato passando dalla Scuola alla famiglia che sono i cardini della crescita della società del futuro.

Importanti sono inoltre gli “esempi” e non sempre coloro che vengono visti come tali sono coscienti della responsabilità che hanno nei confronti dei più giovani. La scuola e le famiglie quindi dovrebbero collaborare, ma in realtà si assiste sempre più a contrapposizioni dove i genitori sono acerrimi nemici dei professori e questo non giova alla crescita di una società civile; ne è testimonianza il crollo dei valori ed in virtù di ciò i più giovani tendono ad armarsi per risolvere le loro controversie.

Importantissimo poi il passaggio su Falcone e Borsellino uomini che hanno svolto il loro lavoro passione e per questo erano adorati dai cittadini, e comunque osteggiati dai loro stessi colleghi ed accusati di protagonismo, termine a cui è stata data una connotazione negativa, quando è chiaro che i protagonisti sono coloro che hanno profuso sacrifici nel loro lavoro per raggiungere obiettivi sempre più alti. Il procuratore ha concluso il suo intervento con un concetto importantissimo: non c’è libertà senza sacrificio.

L’intervento successivo è stato quello della Prof. Bruna Musello, Dirigente Scolastico IPSEOA "Duca di Buonvicino", ha affrontato il tema del bullismo dal punto della scuola dove spesso si verificano tali episodi ed ha portato la sua esperienza di dirigente di confronti con i genitori che difendono i figli a spada tratta, bollando come scherzi e goliardia comportamenti al limite della legalità.

Interessante è stato anche l’intervento della dr. Valentina Iannelli, psicologa del Centro Antiviolenza gestito dall’Associazione di Promozione Sociale “Terra Viva” che, in un brevissimo intervento ha catturato l’attenzione dei giovani in sala sul tema del bullismo, interagendo direttamente con uno di loro ricavando la principale motivazione nell’attirare su se stessi le altrui attenzioni. La dr. Iannelli ha posto anche l’accento sull’educazione naturale fornita dalla famiglia e sull’importanza del dire “no” a fini educativi.

A concludere gli interventi il Segretario amministrativo dell’Associazione Terra Viva Salvatore De Maio che ha sottolineato l’importanza del centro anti violenza per tantissimi giovani che quotidianamente chiedono aiuto per venir fuori dal bullismo.

Degno di nota l’intervento del on. Alessandro Amitrano (M5S) che ha posto l’attenzione sulla legalità e sul lavoro. Amitrano, infatti, ha sottolineato l’importanza di creare percorsi virtuosi e di mettere ai margini la criminalità perché non è pensabile creare lavoro laddove vi sono vessazioni continue del pizzo.

Interessante anche l’intervento del Vincenzo Viglione (M5S), Segretario Commissione Anticamorra e Beni Confiscati. Viglione, prendendo spunto dall’appello del dr. Sirignano a compiere maggiori sacrifici per raggiungere la libertà dai condizionamenti – criminali e non – che la società sta vivendo, ha voluto, inoltre, sottolineare l’importanza della denuncia per superare l’omertà e l’indifferenza.

Un importante contributo è stato fornito dal Presidente dell’Ordine degli Avvocati Napoli Nord il dr. Gianfranco Mallardo che ha a sottolineato l’importanza di questi eventi informativi necessari per la crescita del territorio. L’avv. Mallardo, inoltre, ha assicurato che gli avvocati del territorio faranno la loro parte sempre più al fine di divulgare la cultura della Legalità.

Estremamente toccante, invece, è stato l’intervento della Signora Maria Di Buono, vedova del Vigile Urbano di Acerra Michele Liguori morto di tumore a causa del suo servizio a contrasto degli eco reati. La sig.ra Di Buono ha dato una profonda testimonianza di quanto si possa essere soli in una società che ha deciso di mettere da parte il buon senso e la legalità, portando quale esempio il lavoro svolto in solitudine dal defunto marito che ha scoperto pozzi inquinati ed è stato il primo a parlare di inquinamento a macchia di leopardo e non diffuso come dicevano le autorità.

A margine del Convegno è stato dato spazio agli interventi dal pubblico, uno dei quali è stato molto interessante che ha sottolineato la difficoltà del lavoro svolto in contesti dove la mentalità segue altri schemi non quelli della trasparenza e di giustizia.

Intervenuto anche Angelo Ferrillo, presidente dell’Associazione Terra dei Fuochi, che prendendo la parola ha dimostrato attraverso la posa simbolica di una “mela marcia” tutto il suo dissenso nei confronti del Movimento 5 Stelle, ma al termine del suo intervento il moderatore e gli organizzatori dell’evento, nella persona del Segretario Amministrativo dell’Associazione di promozione sociale “Terra Viva”, gli hanno spiegato che la domanda era fuori contesto. Ferrillo prima di lasciare la sala, meravigliandosi per non aver ottenuto risposta, si è rivolto al pubblico paragonandoli ad una “mela marcia”.

L’intervento che poi ha chiuso la manifestazione è stato di un Consigliere uscente di Qualiano Sabatino Franzese che, in un passaggio dal sapore politico, ha tentato una “passerella”; immediatamente dopo, ancora una volta, vi è stata la puntualizzazione del Segretario Amministrativo dell’Associazione Terra Viva, che ha tenuto a precisare che il Convegno non era di natura politica, ma solo informativa.

 

Qualiano, lunedì si asfaltano le strade

Il sindaco De Luca: «In questi anni abbiamo riasfaltato tante strade, ora è la volta della zona intorno alla scuola “Santa Chiara”, [...]»

Nuova pavimentazione stradale per via Verga e per via Salvatore Di Giacomo, che lunedì mattina saranno oggetto di intervento da parte del personale specializzato.

Sono certo che qualcuno in malafede, anche in questo intervento leggerà qualcosa di elettorale, ma è solo normale amministrazione. In questi anni abbiamo riasfaltato tante strade, ora è la volta della zona intorno alla scuola elementare, che è molto trafficata e necessitava di una nuova pavimentazione stradale, per offrire maggiore sicurezza a chi le percorre.” Il sindaco Ludovico De Luca, annuncia l’intervento in programma lunedì 23 Aprile nella zona della scuola “Santa Chiara”, complesso che accoglie sia l’elementare, che la scuola dell’infanzia ed anche il Centro Anziani.

L’intervento mira ad una nuova pavimentazione stradale visto che le due vie sono state costellate di buche e rattoppi, ora si interviene radicalmente, su queste strade, che sono molto trafficate essendo di riferimento per la platea scolastica dell’Istituto Comprensivo “Di Giacomo-Santa Chiara”.

Leggi ancheASFALTO APPARENTEMENTE STRADALE SCARICATO IN VIA SAMBUCO A QUALIANO

Per permettere a mezzi meccanici ed uomini di muoversi liberamente, un’ordinanza comunale vieta il parcheggio e la sosta sia in via Di Giacomo che in via Verga. Verrà “grattato”, prima il vecchio strato di asfalto e poi sarà steso un nuovo tappetino, che permetterà in pochissimo tempo di avere strade più belle. L’intervento che segue quelli già attuati sugli assi viari principali di Qualiano come via Campana, via Santa Maria a Cubito, via Ripuaria ed altre strade del centro, fa parte di un cronoprogramma di interventi teso a riasfaltare le strade che più di altre versano in condizioni pericolose per la circolazione.

 

Mugnano, al via la bonifica straordinaria dell'alveo Camaldoli

L’Amministrazione Sarnataro dà il via alla bonifica dell’alveo Camaldoli.

Già ieri i dipendenti di Campania Ambiente, società con la quale la giunta ha firmato uno speciale protocollo d’intesa, hanno iniziato a ripulire l’intero alveo da via Orazio fino alla parte retrostante le palazzine degli Iacp e i condomini di via Di Vittorio.

"Sto rispettando appieno gli impegni presi con i cittadini - spiega il coordinatore di nucleo della ditta nonché consigliere comunale Ciro Terribile - ovvero quello di dare e arricchire questo territorio non di prendere. Questo progetto, a costo zero per il Comune, andrà avanti ed eventualmente potrà essere integrato a seconda delle necessità".

Nelle scorse settimane, su impulso dell’amministrazione cittadina, si è già provveduto alla pulizia, disinfestazione e derattizzazione dei locali del centro fieristico e del palazzetto dell’ex scuola Illuminato di via Napoli.

Ringrazio l’apporto della società regionale per quest’attività di risanamento necessaria per ripristinare lo stato dei luoghi – spiega l’assessore al ramo Valerio Capasso - Durante le operazioni sarà fatta particolare attenzione alla differenziazione dei rifiuti, punto cardine del nostro governo”.

Ieri, infine, sono anche partite le attività di derattizzazione lungo via Torre, via Leopardi, via D’Annunzio, via Salvo D’Acquisto, via San Giovanni, via Colombo, la parte alta di via Napoli, via Montale e traverse, via Ritiro e traverse, via De Gasperi, via Giolitti e via Turati.

Nonostante l’area dell'alveo non sia di nostra competenza – dichiara il sindaco Luigi Sarnataro - ci siamo assunti la responsabilità di far partire un intervento di pulizia straordinario per i residenti della zona che hanno il diritto di vivere in un ambiente salubre. Quest’iniziativa, inoltre, eviterà la formazione di sterpaglie che, nel periodo estivo, rischiano di diventare un facile innesto per incendi e roghi dolosi. Voglio ringraziare i Verdi di Mugnano per averci messo in contatto con i vertici di Campania Ambiente, società che sta eseguendo gli interventi”.

Lampade al Led installate anche a via Ritiro e piazza Dante

Sarnataro: " Proseguiremo su questa strada per continuare ad essere uno dei comuni più all’avanguardia sul fronte delle energie rinnovabili e sostenibili"

Le lampade al Led arrivano anche a via Ritiro e piazza Dante. Continua così la politica a tutela dell’ambiente e del risparmio energetico dell’Amministrazione Sarnataro.

Negli ultimi mesi, infatti, i lampioni di ultimissima generazione sono stati installati lungo via Napoli, a Mugnano 2000 e in tutte le arterie del centro storico cittadino.

Leggi anche: MUGNANO: OCCUPAZIONE ABUSIVA DI SUOLO PUBBLICO, BOOM DI CONTROLLI

L’ottimizzazione e l’efficienza energetica è uno dei punti fondamentali per quest’Amministrazione – spiega l’assessore al ramo Valerio CapassoFaremo il possibile per implementare in tempi brevi anche altre zone della città”.

A sottolineare l’impegno costante per ridurre le emissioni di anidride carbonica, e contestualmente risparmiare sui costi dell’energia, è il sindaco Luigi Sarnataro: “ Già all’indomani del nostro insediamento abbiamo provveduto all’installazione sugli edifici comunali dei pannelli solari. Ora abbiamo sostituito buona parte del sistema di pubblica illuminazione con il Led. Proseguiremo su questa strada per continuare ad essere uno dei comuni più all’avanguardia sul fronte delle energie rinnovabili e sostenibili”.

Qualiano, via carcasse d'auto e micce per incendi

E’ in corso un’operazione congiunta dei Carabinieri, Polizia Municipale di Qualiano e Militari della Task force “Terra dei Fuochi”, nel campo rom insediato nell’area dell’ex fabbrica dei fuochi.

Eternit, carcasse d’auto, scarti di stoffe, pneumatici e tanto altro è in queste ore all’attenzione di un’operazione congiunta dei Carabinieri, Polizia Municipale di Qualiano e Militari della Task force “Terra dei Fuochi”.

Continua l’attenzione al territorio anche in operazioni, che coinvolgono più soggetti, che questa mattina sono intervenuti nel campo rom insediato nell’area dell’ex fabbrica di giochi pirotecnici, che si trova al confine tra Qualiano e Giugliano.

Buona parte dei materiali pericolosi sono sul territorio di Giugliano, siamo intervenuti su indicazione del Commissario straordinario e l’operazione mira a prevenire i furti sul territorio oltre al contrasto ai roghi tossici. E’ nostro obiettivo togliere gli strumenti, per appiccare roghi come i pneumatici, e l’inquinamento ambientale come pezzi di vetture ed amianto. Operazione del genere, in particolare quella della rimozione dei pneumatici, le portiamo a termine anche in altre zone, come Ponte Riccio, proprio per sottrarre l’innesco agli incendi.”

Il capitano Antonio De Lise, della Compagnia dei Carabinieri di Giugliano, presente sul posto questa mattina insieme al maresciallo Pasquale Bilancio della Stazione di Qualiano, spiega l’obiettivo dell’intervento, che ha visto in campo uomini e mezzi, per raggiungere un importante risultato, sul quale convergono con unità di intenti sia forze militari che l’Amministrazione locale.

Noi come al solito facciamo la nostra parte e di questa operazione sarà informato sua Eccellenza la signora Prefetto. Ci auguriamo attraverso questa operazione che dimostra la sensibilità di tutti i soggetti coinvolgi, di attivare qualche meccanismo, che vada a rimuovere il campo rom da questa ubicazione che sta di fatto nel territorio di Giugliano, ma che consuma i propri delitti a Qualiano ed io ho il compito di tutelare la mia comunità. Ringrazio Carabinieri, per la loro continua vicinanza e per la sensibilità ambientale confermata in ogni occasione.

Il sindaco Ludovico De Luca ripete ciò che ha già avuto modo di esternare in altre occasione, ovvero che la cittadina che amministra, vive tanti disagi derivanti dalla comunità rom insediata al confine territoriale con Giugliano.

Questo ultimo Comune, in queste ore, è compulsato dai Carabinieri e dai Militari della "Terra dei Fuochi", per intervenire e rimuovere i materiali pericolosi sul territorio di propria competenza. Al momento sono state già rimosse 5 carcasse di vetture date alle fiamme in un terreno agricolo di un cittadino di Qualiano.

Poi si sta lavorando per prelevare i pneumatici ed i “cenci”, ovvero pezze, scarti di tappezzeria e quanto altro costituisce materiale infiammabile che se lasciato lì costituisce la pericolosa miccia per bruciare qualunque cosa. Adesso in quella zona, che rappresenta la parte agricola di Qualiano, c’è da un lato chi faticosamente cerca di coltivare il terreno arando e potando le piante in una eterna lotta contro chi scarica nel pattume e rifiuti di ogni genere che regolarmente vengono dati alle fiamme.

Villaricca, Pareri negativi su DUP e Bilancio Previsionale 2018/2020 da parte dei Revisori dei Conti

Arrivano direttamente dal Collegio dei Revisori dei Conti i pareri negativi sul Bilancio Previsionale 2018-2020 e sul Documento Unico di Programmazione (DUP) 2018/2020.

Non sono per niente buone le notizie che provengono dal comune di Comune di Villaricca, dopo l’approvazione del Bilancio previsionale e del DUP dalla Giunta del Sindaco Maria Rosaria Punzo.

In data 13 aprile 2018" - il Collegio dei Revisori dei Conti - [...] VERIFICATA la non coerenza interna tra il documento di programmazione, previsione di bilancio e piano di riequilibro adottato con atto di Consiglio Comunale n°3/2018 […] ESPRIME parere non favorevole sulla coerenza del Documento Unito di Programmazione (DUP) 2018/2020 con la programmazione finanziaria dell’ipotesi del Piano di Riequilibrio Finanziario Pluriennale.

Invece per quanto riguarda il Bilancio Previsionale il collegio composto dai Dott. Domenico Ciaramella (Presidente), Dott. Alessandro Cioffi e Dott. Robert Thomas Wirth,  oltre ad esprimere il proprio parere negativo, invita l'amministrazione al preddisesto.

“L’Organo di Revisione ritiene di non potere esprimere un parere favorevole sulla proposta di bilancio 2018/2020 e relativi allegati. Il Collegio ritiene, altresì, che i documenti contabili sottoposti alla sua attenzione a più riprese unitamente alle difficoltà da parte dell’Ente ad assicurare i servizi indispensabili, evidenzino criticità che cristallizzano un latente stato di dissesto finanziario. Tale situazione rende, pertanto, consigliabile il ricorso all’adozione della procedura di cui agli articoli 224 e seguenti del TUEL.”

Attualmente c’è una nuova struttura sui servizi finanziari che si sta occupato di tutte le opportune verifiche rispetto al parere dei revisori, dal quale una volta ricevute relazioni in merito provvederemo a prendere le dovute valutazioni tecniche e politiche del caso.” Queste sono le parole del Sindaco di Villaricca Maria Rosaria Punzo da noi interpellata.

 Sicuramente diveso invece il punto di vista del ramo di Minoranza del Consiglio comunale. Dall’opposizione risponde sulla vicenda il capogruppo di Villaricca Democratica  Giovanni Granata: “L'Amministrazione Punzo continua a stupire con effetti speciali,dopo aver approvato un piano di riequilibrio in tutta solitudine. Qualcuno di loro dice di aver chiesto collaborazione all'opposizione, dovrebbe specificare quando ed a chi, ora è in procinto di approvare un bilancio che, oltre a prevedere le tasse più alte che Villaricca abbia mai avuto, vede anche il parere non favorevole del collegio dei revisori. La motivazione - continua il Consigliere - di tutto ciò e che gli strumenti contabili non sono in linea con il piano di riequilibrio approvato da loro stessi nemmeno un mese fa. Alla faccia della coerenza! Forse perché pur aumentando al massimo le tasse vogliono mantenere la spesa per garantire privilegi e sprechi in barba ai sacrifici fatti dai Cittadini. Esprimeremo - conclude Giovanni Granata - in consiglio comunale il netto dissenso a questa gestione.”

Interpellato sulla vicenda anche il capogruppo del Movimento 5 Stelle Luigi Nave: “Il messaggio dei revisori è chiaro, forte ed inequivocabile, questa amministrazione non è in grado di poter gestire la situazione allarmante delle casse comunali e per prevenire ulteriori danni non resta che dichiarare il dissesto, tanto per i cittadini il dado ormai è tratto.”

Leggi anchePASSA IL PIANO DELLE TARIFFE A VILLARICCA PER 13 VOTI CONTRO 1

Con l'avvento di tale responso il Consiglio comunale del prossimo 24 Aprile si preannuncia molto acceso, in quanto sono all'ordine del giorno i due punti citati dal Collegio dei Revisori dei Conti.

Abbiamo provveduto a contattare le varie opposizioni presenti all'interno del Consiglio comunale villaricchese, non avendo ricevuto alcuna ulteriore risposta, ci rendiamo disponibili a qualsiasi replica.

Le emergenze del territorio: convegno dibattito sul tema della Legalità, Violenza, Bullismo e Ambiente

Domenica 22 aprile 2018 alle ore 10:00 Presso la sala consiliare del Comune di Qualiano.

Da tempo siamo impegnati sul territorio di Napoli Nord con attività di sensibilizzazione e divulgazione della cultura della legalità, di prevenzione del fenomeno della violenza di genere e assistita, del bullismo e della salvaguardia dei territori dal punto di vista ambientale.

Questo convegno si colloca all'interno di una pianificazione di eventi tesi a sensibilizzare l’opinione pubblica e le istituzioni, sui grandi temi sociali del territorio di Napoli Nord.

 Il principale relatore sarà il Dr. Cesare Sirignano, Sostituto Procuratore Nazionale Antimafia ed Antiterrorismo, il quale ci offrirà la visione dal punto di vista delle problematiche legate ai temi affrontati, dal più alto punto di vista istituzionale della giustizia.

Altri ancora saranno i relatori, Dr. Valentina Iannelli, Psicologa Centro antiviolenza Terra Viva, Filippo Monaco, Dirigente Scolastico IPSEOA Lucio Petronio. Bruna Musello, Dirigente Scolastico IPSEOA Duca di Buonvicino, Salvatore De Maio, Segretario Amministrativo e fondatore Centro antiviolenza Associazione Terra Viva;

Numerosi e importantissimi gli ospiti, Avv. Gianfranco Mallardo, Presidente Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Napoli Nord, l'Avv. Antonietta Panico, Consigliera Ordine Avvocati presso Tribunale Napoli Nord, il Dr. Luciano Mottola, Assessore Politiche Sociali Comune di Melito di Napoli Capofila Ambito Territoriale N 16, l'Avv. Filippo Vastarella, Magistrato Onorario e responsabile Napoli Nord Ass. Nuovi Orizzonti, l'On. Salvatore Micillo, primo firmatario della legge 68/2015 riguardante gli «eco reati», l'On. Alessandro Amitrano, il Lavoro e la Legalità, il Dr. Vincenzo Viglione, Segretario Commissione Anticamorra e Beni Confiscati, l'Ing. Carmine Sgariglia, Direttore Responsabile testata giornalistica del Punto! Il Web Magazine, il giornalista Vincenzo Perfetto, Presidente Associazione Punto Giovani Qualiano editrice testata Punto! Il Web Magazine, la Signora Maria Di Buono, vedova del Vigile Urbano di Acerra Michele Liguori morto di tumore a causa del suo servizio a contrasto degli eco reati, Pasquale Scherillo, fratello di Dario Scherillo vittima innocente della camorra, Cinzia Spetrillo, Presidente Associazione ONLUS «Frida kahlo» Marano di Napoli, Maria Sorrentino, Presidente Family Service Point Napoli, il Prof. Avv. Manfrellotti Raffaele, Associato di Diritto Pubblico II Università di Napoli Federico Secondo,

Gli avvocati:

Avv. Marialuisa D’alterio – Avv. Rosa Liccardo – Avv. Pasquale Fusco - Avv. Biagio Borretti – Avv. Mauro Foglia – Avv. Flavia Cannavale – Avv. Luisa Ciccarelli – Avv. Raffaella Pennacchio – Avv. Mariarosaria Costanzo – Avv. Maria Perna - Avv. Giulio Cacciapuoti - Avv. Filomena Iuffredo.

 Tutti uniti da un unico obiettivo, quello di affermare l'importanza dei temi trattati sul territorio di Qualiano e di Napoli Nord.

Terra dei fuochi, task force di Municipale ed Esercito: sequestrata autofficina illegale

Nel corso delle operazioni scoperta una persona che trasportava rifiuti speciali all'interno di una vettura.

Oltre venticinque tra agenti della Polizia municipale di Giugliano e militari dell’Esercito del Raggruppamento Campania ‘Strade Sicure’ e dieci automezzi: sono le forze dell’ordine messe in campo questa mattina per i controlli nell’ambito della Terra dei fuochi, per contrastare il fenomeno del trasporto e dell’abbandono dei rifiuti, dei roghi tossici e delle attività illegali. Il blitz, coordinato dal Commissario alla Terra dei fuochi, nell’ambito delle attività concordate con l’Amministrazione comunale di Giugliano, è scattato tra il centro storico e la fascia costiera.

La Municipale e i militari hanno fermato, in località San Matteo, nei pressi della chiesa San Matteo, un 55enne di Giugliano a bordo di una Fiat Panda al cui interno c'erano sei bustoni neri che contenevano materiali di risulta e inerti. L'auto è stata sequestrata e l'uomo denunciato per trasporto illegale di rifiuti.

A Varcaturo, poi, sono stati effettuati dei controlli all’interno di un deposito di materiali edili, già sottoposto a sequestro. Sempre lungo la fascia costiera, in via Ripuaria, invece, è stato scoperto e sottoposto a sequestro una autofficina totalmente illegale. Il titolare dell’immobile, peraltro abusivo, è stato multato per oltre diecimila euro.

Il 46enne di Marano aveva avviato l’officina meccanica da tempo e al momento del blitz c’erano una decina di vetture, di cui due in fase di riparazione. L’uomo non aveva nessun documento che comprovava l’esistenza dell’attività, tantomeno degli scarichi degli olii esausti o altri materiali altamente inquinanti.

View the embedded image gallery online at:
https://puntomagazine.it/areanord.html#sigProId073ed4932d

Il 46enne dovrà rispondere di emissioni in atmosfera, scarichi diretti in fogna, smaltimento illecito di rifiuti pericolosi e di abusivismo edilizio visto che il capannone risulta essere totalmente illegale e non condonabile. Oltre la multa è scattato il sequestro dell’intera area e degli attrezzature che saranno poi confiscate.

Leggi ancheGIUGLIANO, CONTROLLI DELLA MUNICIPALE ED ESERCITO: SCOPERTE CARCASSE PRONTE PER ESSERE BRUCIATE

Per sconfiggere il fenomeno triste conosciuto come Terra di Fuoco – ha sottolineato il sindaco di Giugliano Antonio Poziello - c'è bisogno da parte nostra e di tutte le istituzioni di attenzione sempre alta. Attenzione che deve significare una risposta forte dello Stato e dei corpi dello Stato, una pressione che sconfigga queste organizzazioni criminali che vengono a scaricare rifiuti di ogni genere nelle nostre terre. Noi lo facciamo costantemente – sottolinea il sindaco – e da parte dell’amministrazione comunale l'attenzione è alta e operiamo in collaborazione con le forze dell'ordine. Si sta attuando un lavoro eccezionale suffragato dal commissario delegato alla Terra dei Fuochi, il prefetto Iorio, che ci sta consentendo di mettere a segno una serie di operazioni e, soprattutto, di effettuare una prevenzione – conclude il sindaco di Giugliano Antonio Poziello - per evitare che le nostre campagne diventino prima discariche e poi termovalorizzatori a cielo aperto”.

Sfravecatura? De Leonardis risponde al Sindaco De Luca

De Leonardis: "Non pensavo però che De Luca fosse così tanto in difficoltà da scadere in queste provocazioni". 

Sfravecatura? Comprendo che quando non si hanno contenuti si cerchi di spostare l'attenzione altrove, con espressioni sensazionalistiche e ardite incursioni nella lingua napoletana. Non pensavo però che De Luca fosse così tanto in difficoltà da scadere in queste provocazioni quando mancano ancora quasi due mesi alle elezioni.

Rispondo con un sorriso a quella che neanche reputo un'offesa, in quanto per essere tale dovrebbe avere almeno un minimo di fondamento. 

Leggi ancheRAFFAELE DE LEONARDIS, CANDIDATO SINDACO DI QUALIANO

E poi, visto che ci reputa "sfravecatura", potrebbe considerarci utili per riempire la voragine di via De Gasperi. Almeno così troverebbe la soluzione ad uno dei tanti problemi di Qualiano

.

Sottoscrivi questo feed RSS