Log in
21-Mar-2019 Aggiornato alle 11:26 +0100

Aicast Qualiano, rispondono il Responsabile area Napoli Nord e il Responsabile cittadino

Pianese: “Inaugurato un centro di formazione a Sant’Anastasia”. Cacciapuoti: “Ho notato aspetti innovativi che gioverebbero al commercio di Qualiano”.

Nata ufficialmente l’AICAST Imprese italiane sul territorio di Qualiano, l’associazione che raggruppa insieme Industria, Commercio, Artigianato, Servizi e Turismo. In un'intervista il Responsabile Area Nord e Giugliano Andrea Pianese e il Responsabile di Qualiano Marco Cacciapuoti, la raccontano in una intervista.

Leggi ancheNASCE A QUALIANO AICAST IMPRESE ITALIA

Presidente Pianese cos’è Aicast?

«Aicast è una associazione di categoria che unisce e rappresenta i settori dell’industria, del commercio, dell’artigianato, dei servizi e del turismo. L’associazione è nata da un bel po’ di anni ed è ben radicata in Campania, ma negli ultimi tempi si sta espandendo anche sul panorama nazionale. Oggi Aicast rappresenta la Camera di Commercio di Napoli dato che tale ente condivide con l’associazione il Presidente Ciro Fiola».

Sul territorio di Napoli Nord quali sono le iniziative che Aicast sta portando avanti?

«Aicast sta portando avanti iniziative che riguardano l’ambito fieristico e delle feste ed altre iniziative che sono molto vicine al temi del commercio e alle sue problematiche che, puntualmente, rappresentiamo alle amministrazioni locali. L’associazione, inoltre, si muove anche nel settore della formazione; da poco, infatti circa un mese, abbiamo inaugurato sul territorio del Comune di Sant’Anastasia una scuola professionale nell’ambito dell’enogastronomia. Crediamo che questa, in breve tempo diventi un polo di eccellenza per tutto ciò che riguarda tale settore ed in futuro per altri corsi. In merito a questo stiamo cercando di accreditare la struttura come ente di formazione presso la Regione Campania. Grazie a questo saremo presto in grado di offrire ulteriori servizi ai nostri associati oltre a quelli che già forniamo come, ad esempio, smart card o ticket sanitari. Attualmente i servizi non sono diversi dalle altre associazioni ma non è da sottovalutare, a differenza delle altre che arrivano a chiedere fino a 172 euro, la nostra quota associativa che è di 50 euro. Vi è di fatto un bel risparmio».

Come si rapporta Aicast con le amministrazioni locali?

«Aicast si rapporta con le amministrazioni locali attraverso le rappresentanze che sono presenti sul territorio: una per comune. Ogni comune della macro area Napoli Nord che rappresento ha un Presidente territoriale Aicast che si incarica di interloquire con i rappresentanti degli enti locali. Nel caso specifico Qualiano, da poco entrato nella famiglia Aicast, ha quale rappresentante il Sig. Marco Cacciapuoti».

Allora è il momento di porgere qualche domanda a Marco Cacciapuoti. Ufficialmente nasce a Qualiano Aicast, quali sono state le sue impressioni su questa associazione e perché ha deciso di aderirvi ed aprire una sede a Qualiano?

«Innanzitutto colgo questa occasione per ringraziare il Presidente Andrea Pianese che mi ha dato la possibilità di partecipare a questo progetto che ritengo molto interessante ed importante per il territorio. Qualiano aveva bisogno di una associazione che rappresentasse in primis il commercio in un territorio dove questo praticamente boccheggia e tutti gli altri settori ricadenti nell’ambito di intervento di Aicast. Il commercio a Qualiano non è, infatti, come negli altri comuni limitrofi come Giugliano, Villaricca e Marano, dove comunque vi sono dei problemi, ma risulta essere di fatto più florido. I commercianti di Qualiano scontano molte criticità che derivano, forse, da scelte non molto fortunate del passato; una su tutte, infatti, è rappresentata dalla sosta a pagamento, ma ve ne sono altri che con il tempo esamineremo. Sono entrato in Aicast perché, conoscendola più da vicino, ho notato molti aspetti innovativi ed interessanti che potrebbero giovare se applicati anche alle imprese che sono sul territorio di Qualiano. Da qui la voglia di avere anche nella città dove vivo dalla nascita una rappresentanza. Il presidente Pianese ha iniziato così a spronarmi affinché mi proponessi come Presidente a Qualiano. Ho accettato con orgoglio e ho colto l’occasione per prendere tale impegno sociale per cercare di aiutare e sostenere, nel mio piccolo, le ragioni dei commercianti di Qualiano».

Per quanto riguarda il futuro, già ci sono in cantiere iniziative per la città di Qualiano che vorrebbe portare all’attenzione della amministrazione comunale?

«Si, qualcosa nei pensieri ed in cantiere c’è. Siamo andati un po’ a rilento a causa del complesso iter burocratico che abbiamo dovuto seguire per l’Associazione e, adesso dopo aver ricevuto l’incarico assegnato da Aicast, provvederò a mettere tutto su carta, ma non voglio svelarlo adesso. Qualcosa che non va l’abbiamo notata in molti. Siamo convinti che sia possibile correggerla con pochi passaggi amministrativi. L’occasione che mi da Aicast è quella di potermi confrontare con le istituzioni cittadine con maggiore incisività, forte di aver alle spalle una Associazione legittimata ed un gruppo di associati agguerriti. In passato passato con il Sindaco era possibile fare solo una chiacchierata da semplice cittadino e commerciante: adesso è tutto diverso, sicuramente in maniera più istituzionale».

Come crede stia rispondendo Qualiano in merito alla nascita di Aicast?

«A dire il vero dopo il comunicato apparso anche su questo giornale, molte persone mi hanno chiesto di cosa si trattasse, mentre altri già conoscevano Aicast. Molti sono stati coloro che mi hanno mandato apprezzamenti dicendosi favorevoli al fatto che un giovane prendesse un tale impegno nel rappresentare sul territorio diverse categorie e soprattutto di dare una voce forte ai commercianti sia presso le istituzioni locali che fuori dal territorio cittadino con una via preferenziale verso la Camera di Commercio dato che il Dr. Ciro Fiola, come diceva prima Andrea, oltre ad essere Presidente della Camera di Commercio di Napoli, è anche il Presidente di Aicast».

Grazie Cacciapuoti ci rivedremo prossimamente a parlare delle iniziative e analizzeremo i primi risultati.

«Sicuramente».

Giugliano, ripresi i lavori in Villa Comunale

Dopo il via libera del Genio civile, ieri sono ripresi i lavori in Villa Comunale.

Lo stop era stato necessario per la realizzazione delle fondazioni per l’impianto di illuminazione. Nel corso dei lavori era infatti emerso che i pali presenti in Villa ne erano sprovvisti. Sono stati già sistemati i servizi igienici e gli altri impianti e realizzata l’area giochi.

Leggi anche: GIUGLIANO VARCATURO, SVERSAMENTO ILLEGALE DI RIFIUTI SPECIALI SCOPERTO GRAZIE AD UN DRONE

I lavori proseguiranno per circa due mesi, consentendo l’inaugurazione prima dell’estate. “C’è un grosso sforzo da parte dell’Amministrazione comunale per il recupero evrifunzionalizzazione di tutti i beni pubblici che avevamo trovato in completo stato di abbandono - spiega il Sindaco, Antonio Poziello-.

Stiamo anche per far partire la progettazione esecutiva ed, a seguire, la gara per la realizzazione di un asilo nido nell’edificio antistante la villa, che un tempo ospitava il catasto ed il distaccamento della Polizia Municipale”.

Mugnano, l’Amministrazione Sarnataro vieta l’utilizzo di sacchetti neri per il conferimento dei rifiuti

Sarnataro: " Obiettivo incrementare le percentuali di differenziata, solo cosi diminuiranno i costi"

Raccolta differenziata, l’Amministrazione Sarnataro vieta l’utilizzo di sacchetti neri per il conferimento dei rifiuti. A partire dal 1 maggio tutte le utenze, sia commerciali che domestiche, non potranno depositare o esporre qualsiasi tipo di rifiuto in sacchi neri o comunque non trasparenti. Inoltre la frazione organica dovrà essere obbligatoriamente conferita in buste biodegradabili. “Nell’ultimo periodo abbiamo notato un aumento spropositato dell’utilizzo dei sacchi neri nel deposito dell’immondiziaspiega l’assessore all’Ambiente Antonio BoveSpesso inoltre in questi sacchi vengono conferiti diversi tipi di materiale, anche riciclabile, il che incide in modo negativo sulle nostre percentuali di differenziata. Obbligando le persone a utilizzare solo sacchi trasparenti miglioriamo anche le operazioni di controllo da parte della Polizia Municipale e delle G.a.v. sul rispetto del calendario di raccolta”. 

Leggi anche: MUGNANO, GIORNATA DELLA MEMORIA IN RICORDO DELLE VITTIME DELLE MAFIE

I trasgressori pagheranno sanzioni fino a 500 euro.“L’obiettivospiega il sindaco Luigi Sarnataroè quello di incrementare ulteriormente le percentuali di differenziata. Ricordo a tutti, infatti, che più ricicliamo meno costa all’Ente – e di conseguenza ai cittadini – il conferimento negli impianti di smaltimento. Nell’ultimo anno il ciclo virtuoso dei rifiuti in tutta la Campania ha avuto un duro colpo con l’incendio di numerosi impianti di trattamento che in pratica ha fatto lievitare i costi del servizio per i Comuni. Proprio per questo è necessario ripartire con un nuovo slancio, una nuova campagna di promozione così da aumentare la produzione di rifiuto differenziato. Chiedo a tutti la massima collaborazione”.

Qualiano, domani alla Don Bosco Verdi il prof. Alessandro D’Acquisto fratello di Salvo

I ragazzi della Verdi incontrano “Testimone di legalità"

Qualiano, 19 marzo 2019. Si celebra domani la “Giornata della legalità”, all’interno della quale l’IC 2 Don Bosco-Verdi ha organizzato un evento dedicato al valore della legalità, per diffondere, in particolare nelle scuole, la cultura della corresponsabilità, delle regole, della trasparenza contro il fenomeno della corruzione ed ogni forma di illegalità. La giornata prevede l’inizio dei lavori alle ore 9,30 presso la Sala Teatro dell’Istituto, dove avremo l’onore di ospitare il prof. Alessandro D’Acquisto che con la sua partecipazione straordinaria darà rilievo al significato dell’evento rendendosi disponibile a testimoniare, ai ragazzi delle medie, la vicenda eroica del fratello Salvo, approfondendo un percorso di legalità che vede il nostro istituto coinvolto in continui progetti su tematiche come il rispetto, l’onestà, la lealtà, l’accoglienza e l’inclusione.

La Dirigente Scolastica, prof.ssa Tiziana d’Aniello, introdurrà e concluderà l’evento a cui parteciperanno:
- il Sindaco di Qualiano dott. Raffaele De Leonardis,
- il Presidente dell’Associazione Resistenza Anticamorra dott. Ciro Corona,
- il Capitano della Compagnia di Giugliano Andrea Coratza,
- il Comandante della stazione dei Carabinieri di Qualiano Mar.llo Pasquale Bilancio

Leggi anche: QUALIANO, DON BOSCO VERDI: GRANDE SUCCESSO PER LA FINALE DEI GIOCHI MATEMATICI DEL MEDITERRANEO

L’evento vuole essere un omaggio ad un grande napoletano, un eroe che non può e non deve essere dimenticato. un doveroso ricordo da parte della città che diede i natali al vicebrigadiere dell’Arma dei Carbinieri, insignito di medaglia d’oro al valor militare alla memoria per essersi sacrificato per salvare un gruppo di civili durante un rastrellamento delle truppe tedesche nel corso della seconda guerra mondiale. Un murales in omaggio a Salvo D’acquisto, voluto dai Carabinieri della III Municipalità, firmato dall’artista Teso, è stato realizzato nel quartiere Stella, a dimostrazione che la storia di Salvo non ha tempo e il suo esempio è fondamentale nella formazione dell’uomo e del cittadino di oggi e di domani.

Mugnano, giornata della memoria in ricordo delle vittime delle mafie

Domani le celebrazioni nel teatro comunale. Sarnataro: “Il nostro impegno a favore della legalità, della cultura e della giustizia è e sarà sempre costante”.

MUGNANO – Giornata della memoria in ricordo delle vittime delle mafie, domani le celebrazioni nel teatro comunale.

Leggi ancheMUGNANO, DOMANI AL TEATRO COMUNALE LA CHIUSURA DEI PON DELLA SIANI

L’evento, che inizierà alle ore 10, patrocinato dal Comune vedrà la partecipazione degli alunni della scuola Illuminato Cirino. Alla manifestazione interverranno rappresentanti delle istituzioni e delle forze dell’ordine.

I ragazzi incontreranno i familiari di Salvatore Nuvoletta e Attilio Romanò, vittime innocenti della camorra, e la scrittrice Catia Proietti, autrice del libro sulla legalità “Da ora in poi”.

Il ricordo delle vittime innocenti della camorra – sottolineano il dirigente scolastico Vincenzo Somma e Andrea Cipolletta, consigliere onorario all’istruzione – è un impegno a cui non ci sottraiamo. La scuola resta in prima linea per educare le nuove generazioni a coltivare la memoria.Scuola e amministrazione sono un binomio inscindibile per essere faro di esempio per i nostri ragazzi”.

Presenti anche Anna Buonanno e Monica Fraldi della libreria l’Acrobata, il responsabile dei rapporti scuola del Coni Giuseppe Radin, la campionessa di lotta libera Susy Persico e gli allievi della palestra dei fratelli Mandara.

All’iniziativa interverrà anche il sindaco Luigi Sarnataro: “Ormai non si contano più gli eventi culturali realizzati nel nostro teatro comunale. Iniziative come quelle di domani sono fondamentali, soprattutto alla luce dell'agguato di camorra avvenuto neanche un mese fa sul nostro territorio. I nostri studenti rappresentano il futuro e devono conoscere gli strumenti per combattere la camorra e la violenza in generale. Il nostro impegno a favore della legalità, della cultura e della giustizia è e sarà sempre costante”.

Qualiano: anni di violenze su moglie e figlia, arrestato 57enne

Questa notte un 57enne di Qualiano ha picchiato moglie e figlia adolescente venendo poi bloccato in casa dai militari della stazione locale

L’uomo, già noto alle forze dell’ordine, è stato arrestato per maltrattamenti in famiglia e lesioni personali avendo causato alle donne lesioni in varie parti del corpo. I medici dell’ospedale “San Giuliano” hanno diagnosticato a entrambe le vittime contusioni guaribili in 5 giorni.

Leggi anche: QUALIANO, DON BOSCO VERDI: GRANDE SUCCESSO PER LA FINALE DEI GIOCHI MATEMATICI DEL MEDITERRANEO

Durante i successivi accertamenti è emerso che le violenze andavano avanti da anni ed erano sempre accese da futili motivi: nell’ultimo caso la miccia è stata il ritardo di pochi minuti della figlia nel rientrare da una serata con gli amici. Adesso l’arrestato è in carcere.

Progetto di formazione per la polizia locale nella creazione della Dementia Friendly Community

La Polizia Locale ha svolto un corso di formazione per capire cos’è la demenza e soprattutto come comportarsi per strada

16/03/2019  Da oggi, se per strada a Villaricca, una persona non ricorda più la strada per tornare a casa, o si confonde tra i rumori delle macchine e si ferma mentre attraversa la strada, i Vigili Urbani prontamente sapranno capire che probabilmente questi sono segni iniziali di demenza, e cosa ancora più importante sapranno come fare per avvicinarsi con giusti modi facendo attenzione non solo alle parole da dire, ma anche al tono della voce alla gestualità.

Leggi anche: VILLARICCA: CARABINIERI ESEGUONO 3 ORDINI DI CARCERAZIONE PER ESTORSIONE AGGRAVATA DAL METODO MAFIOSO

La Polizia Locale ha infatti svolto un corso di formazione unico nel suo genere, per capire cos’è la demenza e soprattutto come comportarsi per strada. Sono tornati a scuola, ma ben volentieri ci hanno riferito, grazie alle informazioni generali della dott.ssa Patrizia Bruno, alle implicazioni psicologiche comunicate magistralmente dagli psicologi Caterina Francone e Guglielmo De Rosa, e soprattutto alle rappresentazioni sceniche di episodi probabili che possono manifestarsi in strada, interpretate da Ciro Iacone, nipote di Mariano Bottari, a cui è intitolata la casa confiscata alla criminalità organizzata- sede di Casa Alzheimer che ha ospitato i Vigili- , un altro tassello è stato compiuto nel lungo percorso verso la formazione della Comunità Amica della Demenza.

In una targa consegnata ai Vigili al termine del corso, è racchiuso un cambiamento culturale che dovrà pian piano coinvolgere tutti i cittadini di Villaricca affinchè sappiano cogliere alcuni aspetti precoci della malattia per permettere interventi tempestivi, sappiano relazionarsi con le persone con demenza, non escluderle, isolarle, bensì integrarle nel contesto comunitario ed accoglierle. “Non ti scordar di me” è il fiorellino che identifica tutti i paesi e le città che in Italia hanno iniziato questo percorso. Villaricca, uno dei pochi comuni del sud e l’unico in Campania che ha intrapreso un percorso per diventare comunità amica della demenza. Speriamo non resti unico nella nostra regione.

Qualiano, Don Bosco Verdi: grande successo per la finale dei Giochi Matematici del Mediterraneo

Presenti più di 350 alunni e accompagnatori

Qualiano. Grandissimo successo per l'IC Don Bosco Verdi di Qualiano! La scuola è stata scelta dall'Accademia italiana per la promozione della Matematica come scuola polo per organizzare la finale dei Giochi del Mediterraneo tra le scuole e Napoli e provincia. La manifestazione del 15 marzo si è tenuta in tutta Italia e i vincitori andranno direttamente alla finale nazionale che si terrà a Palermo nei prossimi mesi.

Leggi anche: QUALIANO, ALLA DON BOSCO VERDI LA FINALE DEI GIOCHI MATEMATICI DEL MEDITERRANEO

Nonostante il numero dei partecipanti fosse considerevole, circa 350 alunni e accompagnatori, l'accoglienza offerta è stata precisa e tutto è andato al meglio per una giornata da incorniciare. Per i partecipanti vi è stata anche una gustosa sorpresa da parte dello sponsor ALGIDA che ha regalato a tutti dei gelati. Soddisfatta la dirigente Tiziana D'Aniello: "Una giornata speciale. Un clima di serena e fresca allegria. Solo il piacere di stare insieme". Così ha scritto sulla pagina facebook ufficiale dell'istituto. 

Giugliano Varcaturo, sversamento illegale di rifiuti speciali scoperto grazie ad un drone

Denunciata la proprietaria del terreno di Varcaturo in via madonna del pantano sul quale aveva permesso lo sversamento dei rifiuti.

Servizio per contrastare reati ambientali e prevenire incendi di rifiuti nella ”terra dei fuochi” effettuato a Varcaturo dai Carabinieri della locale Stazione insieme a colleghi Forestali del CUFA con l’ausilio di un drone.

Leggi ancheVOLANO I DRONI NELLA ''TERRA DEI FUOCHI''

Denunciata in stato di libertà una 64enne del luogo, la proprietaria di un terreno di circa 600 mq. in via Madonna del Pantano sul quale aveva permesso lo sversamento di rifiuti.

Solo con l’ausilio del drone si è riusciti a rilevare la presenza di rifiuti, speciali e non su un’area di circa 180 mq., in parte nascosta alla vista da una sorta di barriera di vegetazione e tra l’altro non in vista passando per le normali vie di comunicazione.

Vi erano stati sversati illegalmente elettrodomestici in disuso, rifiuti urbani e materiale edile di risulta. L’intera area è stata adesso sottoposta a sequestro.

Sport: Giugliano batte Puteolana grazie alla rete di De Rosa, l'uomo dei gol pesanti

Oltre al gol pesantissimo di De Rosa, a contribuire ad accorciare le distanze con la Frattese è stato "l'aiuto" della Afro-Napoli United.

Il Giugliano si aggiudica il Derby sentitissimo con la Puteolana dinnanzi ad una cornice di pubblico incredibile che incanta i presenti per quantità e qualità di tifo.

La squadra di mister Agovino domina il match in lungo e in largo. Comico infatti che l’incontro si sia risolto nel finale, con un tiro deviato di De Rosa (pochi gol ma tutti pesanti come macigni per il centrocampista gialloblù), dopo circa 100’ di assoluto predominio territoriale, col povero Marco Mola che inerme ha assistito al match senza avere il piacere di toccare il pallone per parare un tiro.

Agovino ripresenta il modulo ibrido che ha permesso alla squadra di battere l’Afragolese la settimana scorsa e viene ricompensato da un’altra prova eccellente di tutti gli effettivi, nonostante il cambio di alcuni uomini ma la rosa allestita da Sestile, Garofalo e Mango è fuori categoria e permette al Giugliano, complice l’ “aiuto” dell’Afro-Napoli United, di accorciare sulla Frattese prima della classe.

Tabellino

Giugliano-Puteolana 1-0 (0-0 fpt)

Stadio: A.Vallefuoco, Mugnano di Napoli, 16/3/19

Giugliano: Mola (99), Carbonaro (64’ De Rosa), Mennella (01), D’Angelo (00), Tarascio, Di Girolamo, Bacio Terracino (46’ Murolo), Liccardo, Fava Passaro, Manzo (46’ Sardo), Caso Naturale. Panchina: Riccio, Cassandro, Liguori, Migliarotti, Peluso, Fragiello. All.: Massimo Agovino

Puteolana: Alcolino, Esposito (76’ Cacciottolo), Miccichè, Piccirillo, Del Franco, Cirillo, Fall (99) (76’ Rota), Della Marca (6’ Greco), Serrano (00) (76’ Caiazza), Solitro, Spaone (01) (71’ Del Prete). Panchina: Pezzella, Vincenzi,Canzano, Passariello .All. Casapulla

Arbitro: Antonio Savino di Torre Annunziata

Assistenti: Annalisa Moccia di Nola e Michele Mistico di Torre del Greco

Ammoniti: Carbonaro (G), Del Franco (P) Alcolino (P)

Rete: 30' st De Rosa

Note: Spettatori: 800 circa.

Sottoscrivi questo feed RSS