Log in
14-Nov-2018 Aggiornato alle 19:38 +0100

Marano, sigilli alla villa di un prestanome dei "Polverino"

Il provvedimento è stato eseguito nei confronti del proprietario dell'immobile responsabile di intestazione fittizia e reimpiego di capitali illeciti.

In data odierna, il Nucleo Investigativo del Comando Provinciale dei Carabinieri di Napoli ha eseguito un decreto di sequestro preventivo emesso, su richiesta della DDA, dal Tribunale di Napoli – Sezione del Giudice per le Indagini Preliminari Ufficio di una lussuosa villa (di 17,5 vani) ubicata in Marano di Napoli via del Mare n. 21, all’interno del Parco delle Rondini.

Il provvedimento ablatorio è stato eseguito nei confronti del proprietario dell’immobile, DI RAZZA Gennaro ritenuto responsabile, in concorso con POLVERINO Giuseppe e SCHIANO Filomena (moglie del capo clan), del reato di intestazione fittizia aggravato dalle finalità mafiose e di reimpiego di capitali illeciti, aggravati dalle finalità mafiose, avendo compiuto operazioni volte ad ostacolare l’identificazione della provenienza delittuosa del denaro e delle altre utilità provento di delitti stipulando un mutuo ipotecario con la Cassa di Risparmio di Parma e Piacenza s.p.a. che concedeva al DI RAZZA la somma di € 320.000 per l’acquisto dell’immobile oggetto del sequestro.

Il provvedimento scaturisce dagli elementi indiziari acquisiti all’esito di una complessa attività investigativa, coordinata dalla DDA di Napoli, che hanno permesso di individuare il DI RAZZA come il prestanome del clan POLVERINO.

Le acquisizione investigative (intercettazioni ed approfonditi accertamenti patrimoniali) sono poi ulteriormente confermate dalle dichiarazioni precise e concordanti dei collaboratori di giustizia che hanno indicato nel capo clan POLVERINO Giuseppe il reale proprietario del lussuoso immobile oggetto del sequestro.

Secondo il provvedimento del Giudice, POLVERINO Giuseppe, per il tramite della propria moglie, avrebbe poi stipulato con DI RAZZA Gennaro, imprenditore puteolano nel campo alberghiero e della ristorazione ed intestatario fittizio del citato immobile, un contratto di locazione di “copertura” per fornire mensilmente le somme necessarie per il pagamento del mutuo stipulato.

Per quanto sopra è stato disposto il sequestro preventivo d’urgenza del citato immobile composto da 17 vani ed ubicato nel comune di Marano di Napoli alla via Del Mare n. 21 e del valore complessivo di un milione di euro.

Qualiano, gli impegni per la "Giornata Mondiale Onu del Ricordo delle vittime della strada"

Il presidente del Consiglio comunale rende noto quanto è stato sancito in Consiglio comunale.

In Consiglio Comunale lunedì 12 dicembre si è discusso delle Iniziative e le proposte per la "GIORNATA MONDIALE ONU del ricordo delle Vittime delle Strada”. L’incidentalità stradale rappresenta una piaga sociale ed economica a livello mondiale, per troppo tempo considerata un tributo al fabbisogno di mobilità dell’uomo.

Nonostante negli ultimi anni i Comuni hanno molto risentito della riduzione di trasferimenti statali destinati a finanziare le attività istituzionali, l’amministrazione Comunale di Qualiano si impegna a produrre progetti ed iniziative sulla sicurezza stradale, sicurezza urbana e valorizzazione della legalità tramite procedure ad evidenza pubblica, di sponsor pubblici o privati.

Leggi anche: NAPOLI ARENACCIA, AVEVANO DUE PISTOLE IN CASA: ARRESTATI

L’obbiettivo sarà quello di sensibilizzare le nuove generazioni sul corretto comportamento da tenere in strada, per sviluppare nei giovani maggiore consapevolezza del rispetto delle regole stradali. Infatti i dati mostrano che nove incidenti su dieci sono imputabili a fattori umani, questo spiega l’importanza di sensibilizzare gli automobilisti, i motociclisti ed i pedoni ad assumere comportamenti corretti e responsabili. In questa direzione sono proprio le città e le loro scuole il principale terreno di sperimentazione per interventi di promozione della sicurezza stradale.

Durante la prossima giornata mondiale sulla sicurezza stradale che si terrà, come ogni anno nella prossima primavera, questa Presidenza del Consiglio, l’amministrazione comunale di Qualiano, con la preziosa collaborazione dell’associazione familiari vittime della strada, presenti in delegazione in aula consiliare, si impegna ad organizzare una serie di iniziative sul tema specifico quali:

  • Educazione stradale nelle scuole materne, elementari e medie attraverso incontri con gli agenti della Polizia locale per sensibilizzarli sui rischi connessi alla circolazione stradale.
  • Istituzione di un concorso - premio sui temi della sicurezza stradale.
  • Per le scuole superiori presenti sul territorio ed in collaborazione con le scuole guida del territorio, si proporrà un Corso di guida teorico sia per gli autoveicoli, sia per i motoveicoli mettendo a fuoco i pericoli derivanti dai fattori ed elementi di distrazione alla guida , come l’ uso del telefonino.
  • Con quelli già in possesso della patente di categoria B si proporranno i corsi di guida sicura per metterli nella condizione di affrontare situazioni di emergenza avendo le cognizioni di base per riuscire a controllare il veicolo in assoluta sicurezza e consapevolezza del rischio.

Salvatore Onofaro, Presidente del Consiglio Comunale, dichiara: "Con queste iniziative il Comune di Qualiano punta a sviluppare la cultura della guida sicura, promuovere tra i giovani la conoscenza dei rischi connessi alla circolazione stradale, istituzionalizzare il corso di guida sicura facendolo diventare un appuntamento fisso tra le iniziative di sicurezza stradale con il coinvolgimento di privati, imprenditori, organizzazioni di rappresentanza, enti o istituzioni".

Inoltre l’Amministrazione Comunale si impegna ad installare nei luoghi pubblici, nelle scuole, nella sede comunale, una cartellonistica specifica che rappresenta i 10 impegni della Croce Rossa per la Sicurezza Stradale, ovvero:

Mugnano rifiuti, il sindaco Sarnataro denuncia i disservizi dello Stir di Giugliano

Sarnataro: "Le lunghe attese dei mezzi per lo scarico stanno generando gravi ripercussioni sulla regolarità del nostro servizio di raccolta".

MUGNANO – Rifiuti, il sindaco Luigi Sarnataro denuncia alla Prefettura i disservizi dello Stir di Giugliano. L’esposto, inviato ieri anche alla Procura della Repubblica, alla direzione dell’Asl e alle forze dell’ordine, sottolinea come l’andamento anomalo dello Stir rischi di creare una nuova crisi del ciclo rifiuti nei Comuni appartenenti all’Ente d’Ambito Na2 di cui fa parte anche il Comune di Mugnano.

Leggi ancheMUGNANO, AL VIA IL CORSO PER I CASCHI BIANCHI SULLE MISURE DI SAFETY E SECURITY NELLE MANIFESTAZIONI PUBBLICHE

Come Amministrazione – spiega il primo cittadino Sarnataro - da anni abbiamo avviato un efficiente servizio di raccolta differenziata, riuscendo a raggiungere nel dicembre scorso una percentuale di differenziata vicina al 65 per cento. Un risultato che ci ha permesso, per la prima volta nella storia del nostro comune, di ridurre del 5 per cento la Tari a tutte le famiglie del territorio. I ritardi e i disservizi degli ultimi mesi imposti dallo Stir di Giugliano stanno vanificando tutto ciò che abbiamo fatto. Le lunghe attese dei mezzi per lo scarico, che restano in fila all’impianto per intere giornate, stanno generando gravi ripercussioni sulla regolarità del nostro servizio di raccolta, causando la formazione di cumuli di rifiuti lungo le strade che tendono poi a mischiarsi con le frazioni differenziate. L’aspetto più assurdo della vicenda – conclude Luigi Sarnataroè che le file sono causate dal fatto che l’impianto dà precedenza alla città di Napoli – che appartiene ad un altro Ente d’Ambito (Na1) – la cui indifferenziata intasa completamente lo Stir, danneggiando tutti gli altri comuni. Una situazione insostenibile, che i sindaci da soli non possono certo risolvere. E’ necessario aprire un tavolo tecnico con tutte le parti interessate, al fine di evitare una nuova emergenza rifiuti nei nostri territori”. 

Qualiano, chiusura di via S.M. a Cubito da via Filzi a Piazza Kennedy

La chiusura è stata necessaria per permettere il proseguimento dei lavori in Piazza Kennedy attualmente in corso.

Qualiano – Domani parte un dispositivo di traffico temporaneo per consentire i lavori di “Riqualificazione e messa in sicurezza della rotatoria stradale Piazza J. F. Kennedy” che sono attualmente in corso.

Leggi ancheQUALIANO, APPROVATO IL PROGETTO PER L'EFFICIENTAMENTO ENERGETICO

L’atto, firmato dal Responsabile dell’UTC settore Lavori Pubblici, ordina l’istituzione del divieto di transito veicolare in entrambi i sensi di marcia in via Santa Maria a Cubito dall’incrocio con via Filzi fino al centro di Piazza Kennedy come riportato nel grafico allegato all’ordinanza, dalle ore 7:30 del giorno 15 novembre 2018 alle ore 17:30 del giorno 23 novembre 2018.

Per ulteriori informazioni utili si lascia in allegato l’ordinanza.

Giugliano, incendiava i rifiuti di casa in un terreno: arrestato

A finire ai domiciliari in attesa di essere giudicato un 22enne incensurato di origini ghanesi colto in flagranza.

Un 22enne incensurato del Ghana aveva deciso di dare alle fiamme i rifiuti di casa piuttosto che gettarli normalmente nei cassonetti e lo stava facendo, per altro, nel terreno agricolo che custodisce per conto del proprietario che lo coltiva.

Leggi ancheSCOPERTA UNA COLOSSALE FRODE FISCALE PER 85MILIONI DI EURO

I Carabinieri della stazione di varcaturo, di pattuglia nei pressi di via San Francesco a Patria, hanno notato una nube di fumo innalzarsi da un terreno e si sono recati lì, trovando il 22enne vicino a due cumuli di rifiuti in fiamme e bloccandolo.

Il 22enne è stato arrestato per combustione illecita di rifiuti e tradotto ai domiciliari in attesa del rito direttissimo.

Giugliano, presidente Sestile: "Grazie Gladiator, ci avete fatto sentire a casa"

Il Presidente dell'FC Giugliano 1928, ringrazia pubblicamente la squadra avversaria per l'accoglienza ricevuta.

L’ospitalità è un’opera di misericordia” diceva Ignazio Silone, uno dei più grandi scrittori di inizio secolo scorso e oggi il presidente Salvatore Sestile fa sue queste parole per esprimere gratitudine alla dirigenza del Gladiator il giorno dopo la sfida col Giugliano: “Un’accoglienza riservata agli amici cari, questo è quanto è successo ieri, dalle 13 circa, quando siamo arrivati alle porte del Piccirillo, a quando siamo andati via, dopo uno 0-0 divertente incastonato tra due settori di stadio strapieno, regalando alle persone presenti una splendida domenica e ai cronisti una cartolina da spedire in giro per l’Italia, perché questo è il calcio campano, fatto di tradizione e rispetto.

Mattia e Salvatore Aveta e Giacomo De Felice in testa ad una brigata fatta di persone speciali prima che di ottimi professionisti, ci hanno fatti sentire a casa e questo per noi vale tantissimo, perché l’ospitalità è sacra.

Giugliano e Santa Maria Capua Vetere hanno storie antiche, accomunate dalla radice greca prima e latina poi degli insediamenti e mai come in questa occasione, uomini onesti hanno portato ancora più lustro alla società del Gladiator, vicina al secolo di esistenza, e alla città sammaritana. Grazie Gladiator”.

Sport, tra Giugliano e Gladiator vince l'equilibrio

Un pari che ha entusiasmato pubblico e società quello ottenuto lo scorso turno di campionato.

Tra Giugliano e Gladiator vince l’equilibrio. Le due squadre, molto forti, molto ben allenate, si sono annullate dopo una lotta vera e sana, con pochissimi falli fischiati nonostante molti interventi al limite, ma corretti.

Il calcio che ci piace vedere, in campo e fuori, perché oltre 1000 tifosi hanno assistito allo 0-0 tra i gialloblù e i neroazzurri, ma uno zero a zero piacevole, ricco di occasioni, che forse pecca solo di precisione da parte delle due squadre, forse penalizzate da un terreno tutt’altro che perfetto che ha comunque penalizzato maggiormente i ragazzi di mister De Stefano, abituati al sintetico sia negli allenamenti al Grillo che nelle partite al Vallelfuoco.

Leggi ancheSPORT, GIUGLIANO VS ALBANOVA FINISCE 1-0

Il big match era molto atteso e non ha deluso le aspettative dunque: due le occasioni solari, prima il Gladiator con Liccardi che spara una fucilata neutralizzata da Mola con i piedi, poi nella seconda frazione prima con Caso Naturale e poi con Fava Passaro. L’azione nasce dai piedi di Sergio Barone Lumaga, occasionalmente schierato terzino destro che crossa al centro per Cecchetto che anticipa sul tempo tutti i difensori ma prende la traversa piena, sulla ribattuta l’ex attaccante dell’Udinese è lesto, ma De Lucia è più bravo e salva i suoi.

Come in un romantico film, dopo la battaglia, la Tigre ed il Gladiatore si sono abbracciati, nonostante la dura lotta.

Appuntamento a domenica mattina, ore 11: al Vallefuoco di Mugnano arriva l’Afragolese.

Tabellino: GLADIATOR-GIUGLIANO 0-0

GLADIATOR: De Lucia, Landolfo (82’ Montano), Lombardi, Vitiello, Caccia, Viglietti, Di Paola, Di Pietro (63’ Spilabotte), De Rosa Vincenzo, Pesce, Liccardi (82’ Ioio). In panchina: Merola, Andreozzi, Manzi, Canale, Capobianco, Celio. Allenatore: Giovanni Sannazzaro

GIUGLIANO: Mola, Barone Lumaga, Mennella, Cassandro, D’Angelo (66’ Capone), Di Girolamo, Panico (67’ Bacio Terracino), Tarascio, Fava Passaro (88’ Sperandeo), Caso Naturale, De Rosa Rosario (76’ Carbonaro). In panchina: Catuogno, Castaldo, Liguori, Cecere, Manzo. Allenatore: Antonio De Stefano

ARBITRO: Akash Josè Maria Nuckchedy della sezione di Caltanisetta (assistenti: Gianluca Caianiello di Napoli ed Annalisa Moccia di Nola)

Ammoniti: De Rosa Rosario, Fava Passaro (GI).

Spettatori: 1.100

Mugnano, al via il corso per i caschi bianchi sulle misure di safety e security nelle manifestazioni pubbliche

Sarnataro: "La sicurezza dei cittadini è un’assoluta priorità quando si organizzano manifestazioni di questo genere e nulla deve essere lasciato al caso”.

MUGNANO – E’ iniziato questa mattina, nell’aula consiliare del Comune, il corso di formazione per gli agenti della polizia municipale sulle misure di safety e security nelle manifestazioni pubbliche. Il corso vede la partecipazione dei vigili urbani di Ischia, Frattamaggiore, Afragola, Villaricca, Qualiano, Quarto, Giugliano, Sant’Antimo e San Nicola la Strada.

Il convegno, che durerà tutta la settimana, è stato organizzato dalla Scuola Regionale di Polizia Locale di Benevento e diretto dal comandante dei caschi bianchi di Mugnano Biagio Sarnataro: “L’argomento trattato è di grande attualità e richiama le ultime circolari ministeriali sulla sicurezza e l’incolumità di cose e persone in tutti gli eventi pubblici organizzati dagli Enti locali. In particolare ci si occuperà dei piani di sicurezza, dell’impiego della protezione civile, degli aspetti psicologici e comportamentali nella gestione degli eventi con le relative procedure operative”.

A conclusione del corso di specializzazione sarà rilasciato un attestato ai partecipanti utile per gli avanzamenti di carriera. "L’obiettivo - spiega l’assessore al ramo Vincenzo Massarelli - è quello di evitare le problematiche legate alle manifestazioni pubbliche e consentire agli operatorii,in particolare alla polizia municipale, di prevenire e valutare anzitempo i rischi ad esse connessi".

Presente questa mattina anche il sindaco Luigi Sarnataro: "Siamo felici di ospitare nel nostro municipio quest’importante convegno di aggiornamento che tratta un argomento che ci è particolarmente caro. Per noi che ogni anno organizziamo un evento di respiro regionale come il Sacro Cuore di Gesù, che vede la partecipazione di migliaia di presone, è fondamentale conoscere e recepire tutte le normative in materia. La sicurezza dei cittadini è un’assoluta priorità quando si organizzano manifestazioni di questo genere e nulla deve essere lasciato al caso”.

Giugliano, sorpreso un cacciatore con apparecchi illegali utilizzati per la caccia

Al 67enne di Giugliano è stato sequestrata l'apparecchiatura elettronica e il fucile da caccia. 

Giugliano 10 novembre 2018 - Questa mattina gli agenti della Polizia di Stato insieme al personale dipendente delle guardie particolari giurate volontarie Zoofile hanno sorpreso un uomo, 67enne, del posto intento ad utilizzare  2 apparecchi elettroacustici illegali, di cui 1 spento al momento del controllo, utilizzati al richiamo per vari tipi di uccelli tipo allodole , tordi, ecc.

Leggi ancheGIUGLIANO, SABATO 10 NOVEMBRE: COSTRUIAMO UNA MOBILITAZIONE CONTRO LA COSTRUZIONE DELL’IMPIANTO

Il 67enne è stato bloccato dagli agenti in località “Vallanito”, Giugliano, via delle Repubbliche, ai confini con il Comune di Parete.

 L’uomo aveva piazzato 2 apparecchi nascosti tra gli alberi, in attesa dell’avvicinamento della selvaggina. I poliziotti  hanno sequestrato un fucile da caccia semiautomatico, calibro 12, marca Beretta e 3 cartucce da caccia caricati a pallini.

Il 67enne è stato deferito all’Autorità Giudiziaria.

Qualiano, approvato il progetto per l'efficientamento energetico

Il sindaco di Qualiano: "E’ arrivato il momento che la Casa comunale cambi pelle".

Procede senza sosta l’attività dell’amministrazione guidata dal Sindaco Raffaele De Leonardis, questa volta nel mirino il risparmio e la riduzione dei consumi. Con Delibera di G.C. n.245 del 26/10/2018 è stato approvato il progetto esecutivo per l'Efficientamento energetico e miglioramento tecnologico della “Casa Comunale” .

Il progetto esecutivo redatto dall’UTC è stato presentato allo sportello elettronico regionale in questi giorni, per un contributo complessivo a totale carico della Regione Campania di 735.000,00 €, in risposta all’avviso Regionale Asse prioritario “Energia sostenibile” POR FERS 2014-2020.

Leggi ancheQUALIANO BANDO COMUNICAZIONE, IL SINDACO: DOMANI STABILIREMO I TEMPI DELLA PUBBLICAZIONE

Tra le tipologie ammissibili all’avviso regionale approvato con D.G.R.C. n.403 del 26/06/2018, gli interventi non potevano riguardare gli Edifici Scolastici, pertanto si è deciso con forza di puntare sull’ammodernamento sostenibile della “Casa Comunale” .

Il progetto contempla, l’isolamento termico delle superfici opache dell’intero involucro edilizio, la sostituzione degli infissi, adeguamento impianti elettrici, pavimentazioni, sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale con impianti centralizzati con sistema di telecontrollo e regolazione in remoto dello stato di funzionamento con rilevatori di presenza.

Vigileremo con tenacia affinchè l’intervento proposto venga preso in considerazione dagli Organi regionali e accordato il contributo regionale per l’esecuzione degli interventi - dichiara il sindaco De LeonardisE’ arrivato il momento che la Casa comunale cambi pelle

Sottoscrivi questo feed RSS