Log in
20-Nov-2018 Aggiornato alle 16:20 +0100

17 maggio 2018: Giugliano si è tinta di Arcobaleno il racconto dei Giovani Reporter

17 maggio 2018: Giugliano si è tinta di Arcobaleno il racconto dei Giovani Reporter Foto: Giovani Reporter

Un importanto evento contro l'omofobia e le discriminazioni contro le persone omosessuali.

Il 17 maggio viene celebrata la giornata che condanna ogni forma di omofobia, la paura e la discriminazione di persone omosessuali. Perché proprio il 17 maggio? Perché il 17 maggio del 1990 l'Organizzazione Mondiale della Sanità ha cancellato l'Omosessulalità dall' elenco delle malattie mentali. Da allora nessun genitore può più dire al figlio, che gli sta svelando la sua "diversità": - Ti porto da un medico, ti farò curare e tornerai una persona normale.

Lo hanno ricordato in tanti alla Biblioteca del Comune di Giugliano, giovedì 17 maggio 2018, in occasione della mostra fotografica itinerante della rete RE.A.DY, Rete Nazionale Antidiscriminazione per Orientamento sessuale e Identità di genere.

Leggi anche GIUGLIANO ALLA DON SALVATORE VITALE IL PROGETTO "CIBO E TERRITORIO

Hanno salutato gli ospiti il Sindaco di Giugliano, dott. Antonio Poziello e l’assessora alle Pari Opportunità Carla Rimoli. Tra le istituzioni presente anche la Regione Campania, con il Consigliere regionale Generale Carmine De Pascale, promotore della legge regionale contro l’omofobia. (Guarda il video sotto)

Toccante è risultato il racconto di Imma Battaglia, attivista LGBT (Lesbiche, Gay, Bisessuali e Transessuali): in una calda giornata di luglio del 1998, un uomo di 39 anni, Alfredo Ormando si dà fuoco sul sagrato di S. Pietro in segno di protesta contro la Chiesa, che non lo aveva accolto in quanto omosessuale. Muore in ospedale, dopo giorni di atroci sofferenze, senza alcun familiare al suo capezzale.

L’assessora Carla Rimoli parla di una Casa come struttura di accoglienza per soggetti discriminati, unitamente a Sportelli di ascolto che permettano alle persone in difficoltà di reinserirsi nella società.

Carlo Cremona, presidente dell’Associazione IKEN, denuncia il non intervento di quei Dirigenti Scolastici i quali non provvedono a eliminare le scritte ingiuriose contro i gay che troppo spesso si leggono nei bagni delle scuole.

Ed è proprio dai Giovani che viene una proposta: Perché non dare la possibilità agli “imbrattatori omofobi” di capire i loro errori attraverso “lavori socialmente utili” a favore di ragazzi emarginati? Come centri di disabili, orfanotrofi o simili? - si chiede Carolina, prima media.

Isabella Bonfiglio, Consigliera di Parità della Città metropolitana di Napoli, è intervenuta parlando del libro "Oggi Spose" scritto da Mariacristina Orga, che ricostruisce con naturale tenerezza la storia d'amore ventennale con la sua compagna Angela, raccontata ai suoi alunni di scuola primaria.

Alla fine dell’incontro è intervenuto un giovane artista Gerardo Papa, uno dei promotori dell’evento, molto commosso perché era la prima volta che raccontava la sua storia in pubblico nella sua città, e alla presenza della sua mamma.

Era molto fiero, anche perché fa parte di CorACor, il coro arcobaleno di Napoli, “…esibitosi al Real Teatro San Carlo con grande successo. Il coro vuole arrivare a parlare al cuore delle persone e delle istituzioni per far sentire la voce di coloro che, quotidianamente, subiscono discriminazioni a causa del modo con cui esprimono la loro affettività, la loro sessualità ed il loro modo di amare".

E si spera che siano sempre più in tanti e quanto prima ad unirsi a questo coro.

Giovani Reporter
Don Salvatore Vitale
Classe 1 Sezione L

Giovani Reporter "Don Vitale"

Il progetto si pone come continuazione di un percorso di Giornalismo ambientale che ha visto gli alunni partecipi nello studio e raccolta di documentazione affidabile per restituire valore scientifico alle notizie riguardanti la cosiddetta Terra dei Fuochi (inquinamento, falde acquifere, salubrità dei prodotti agricoli, tutela e vigilanza del territorio).

L’input è il territorio di Licola, Varcaturo e Lago Patria, nelle sue criticità, da evidenziare in vista di ipotesi risolutive e mai di sterile denuncia da scoop, e nelle sue potenzialità da valorizzare.

Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.