Quantcast
Connettiti con noi

News

Attivisti M5S Sant’Antimo: Richiamiamo alla decenza il Senatore Luigi Nave

Pubblicato

il

Riceviamo e Pubblichiamo un comunicato stampa degli attivisti storici M5S di Sant’Antimo, Gruppo che ha organizzato la campagna elettorale del 2022

Cari concittadini, Questo comunicato è scritto dal gruppo di attivisti storici M5S che ha organizzato l’ultima campagna elettorale per le elezioni nazionali del 2022, con subdelegato il cittadino Franco Maiello.

Un comunicato che ha l’intento di smontare i gravi abusi e soprusi da parte del senatore del M5S Luigi Nave.

Pubblicità

Comportamenti meschini che tradiscono i valori del Movimento 5 Stelle e umiliano i sacrifici degli attivisti che hanno lavorato in tanti anni sul territorio di Sant’Antimo.

Il buonsenso e l’educazione presumono la sana abitudine per gli “ospiti” di bussare alla porta di “casa” e attendere prima di “entrare”. Ma addirittura sfondare quella porta, scavalcando chi in quella “casa” c’è sempre stato, non solo è sinonimo di maleducazione ma fa emergere tutto l’arrogante carrierismo del soggetto in questione.

Di seguito, i fatti contestati:

Pubblicità
  1. Il senatore Nave ha deciso di aprire un suo ufficio elettorale a Sant’Antimo nel segno dell’indecenza, senza interfacciarsi con il gruppo di attivisti che ha fatto campagna elettorale alle scorse elezioni nazionali e circondandosi, invece, di persone che non hanno mai fatto campagna elettorale e attivismo per il M5S in tutta la loro vita.
  2. Gravi e indecenti quanto i suoi comportamenti anche i pensieri, come ben testimoniano le sue parole che hanno animato l’incontro avvenuto tra una delegazione di 2 attivisti santantimesi e il senatore (accompagnato da un deputato del nostro collegio elettorale). Nonostante il nostro avvertimento che soggetti storicamente appartenenti all’area del centrodestra cesariano stessero ormai orbitando attorno al M5S, la sua risposa impietosa fu: “ E quindi? Non ci sono problemi a riempire il gruppo di questi soggetti”.
  3. Gravi e indecenti anche le sue intenzioni, in quanto siamo venuti a conoscenza che in data 10/12/2023 presso il suo “presunto ufficio” si è svolta a porte chiuse (e senza alcuna trasparenza) una riunione che ha chiamato a raccolta vari esponenti della più “discussa” e “discutibile” politica santantimese. Lì dove il senatore Nave proclamava in maniera illegittima e impropria presunte autorizzazioni all’uso del simbolo del M5S, pur senza la presenza di un gruppo territoriale certificato. Addirittura, parole del senatore: “Per la lista, il 31 gennaio 2024 avremo il simbolo del m5s”.

Chiediamo: che titoli ha per dire ciò??? Rammentiamo al senatore il suo ruolo, che non può sostituirsi alle posizioni che competono ai coordinatori provinciali e regionali rispetto all’organizzazione dei territori, dei gruppi e delle elezioni comunali.

Qualora aspirasse a tali cariche, può sempre dimettersi e puntare alla nomina di coordinatore.

Chiediamo, come attivisti, agli organi di garanzia dei valori del M5S di vigilare sulla posizione e sui gravi comportamenti del senatore Luigi Nave.

Tenga a mente il senatore Nave che se oggi siede su quella poltrona è merito di chi ha dato animo e corpo col suo attivismo, non riconoscere questo elemento fondante significa disconoscere il movimento 5 stelle stesso.

Pubblicità

Dalle nostre parti si dice “il paese è del paesano”, e aggiungiamo: non di chi vuol fare i propri interessi personali!

Gruppo attivisti M5S Sant’Antimo –  campagna elettorale 2022 con subdelegato Franco Maiello.

Pubblicità