Quantcast
Connettiti con noi

Politica

No alla privatizzazione delle fonti d’acqua: aderiscono alla mozione Napoli, Avellino e Marano

Pubblicato

il

Acqua pubblica

Alcuni consiglieri comunali di Napoli, Avellino e Marano hanno accolto la Mozione che dice no alla privatizzazione delle fonti d’acqua

No alla Privatizzazione delle fonti d’acqua. La mobilitazione per l’acqua pubblica non si ferma nemmeno nel periodo estivo. La battaglia da portare avanti è contro la privatizzazione delle fonti. Ed è su questo che si concentra l’azione del Coordinamento Campano per l’Acqua Pubblica.

Da gennaio di quest’anno i comitati per l’acqua pubblica della Campania stanno chiedendo una gestione totalmente pubblica della Grande Adduzione dell’acqua del Garigliano, del Biferno, di Cassano Irpino e di Campolattaro.

Pubblicità

In due occasioni la protesta è stata già portata sotto il palazzo Santa Lucia sede della Regione Campania, con l’adesione di numerosi cittadini, associazioni, sindacati e partiti politici. Lo annuncia una comunicazione del Coordinamento Campano per l’Acqua Pubblica, inviata in redazione.

La regione Campania ed il presidente De Luca con la delibera n. 312 del 31.05.2023 sono rimasti sordi alle nostre richieste avviando il processo di privatizzazione delle fonti e spalancando le porte alla gestione delle multinazionali che ci faranno pagare il bene comune più prezioso a peso d’oro.

I comitati hanno predisposto una mozione da presentare nei Consigli Comunali della Campania affinché si ampli sul territorio il confronto su un tema di così vitale portata.

Pubblicità

La mozione accolta da Napoli, Avellino e Marano

Diversi consiglieri comunali di Napoli, Avellino e Marano hanno già raccolto l’appello chiedendo la discussione della mozione per esprimersi contro la privatizzazione che sottrarrebbe ulteriormente la disponibilità della risorsa agli enti locali, aprendo al mercato la vendita all’ingrosso dell’acqua.

Dopo il 15 agosto il coordinamento campano dei comitati per l’acqua pubblica terrà una conferenza stampa per gli aggiornamenti sull’iniziativa con comitati, associazioni, sindacati, organizzazioni politiche.

La bozza di Mozione

Pubblicità

Di seguitoa Bozza della Mozione per i consiglieri che volessero aderire

Lascia un like su Facebook e seguici su Twitter

Pubblicità