Quantcast
Connettiti con noi

Cronaca

Costringeva il figlio ad accompagnarlo per le rapine

Pubblicato

il

Co9nstringeva figlio ad accompagnarlo per le rapine

Costringeva il figlio minorenne ad accompagnarlo per le rapine. L’uomo arrestato perché ritenuto indiziato di 7 rapine e maltrattamenti in famiglia

Costringeva il figlio 12enne ad accompagnarlo per le rapine. Un altro caso di maltrattamenti in famiglia nei confronti del figlio minorenne. Violenza tra l’altro che sarebbe avvenuta in un contesto criminale, fatto di rapine.

Questa mattina, infatti, i Carabinieri della Stazione di Crispano hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare in carcere. Ad emetterla il Giudice per le Indagini Preliminari del Tribunale di Napoli Nord, su richiesta della locale procura della repubblica.

Pubblicità

A finire in manette quale destinatario del provvedimento cautelare un 45enne gravemente indiziato di rapina aggravata. Indiziato gravemente inoltre di detenzione e porto illegale in luogo pubblico di armi da sparo. Ancora gravemente indiziato di ricettazione e maltrattamenti in famiglia.

Le indagini sono partite dalle denunce delle vittime. Fondamentali le immagini dei sistemi di videosorveglianza e i sistemi di localizzazione satellitare dell’autovettura dell’indagato.

L’attività investigativa, infatti, ha permesso di identificare l’autore di ben 7 rapine. Tutte commesse nel mese di gennaio 2022 ai danni di esercizi commerciali di Crispano, Cardito ed Afragola. Fondamentali il contributo fornito dai titolari che hanno riconosciuto l’autore del fatto. Il rapinatore, infatti, avrebbe commesso le rapine brandendo un fucile a canne mozze e un coltello. Entrava nei negozi facendosi consegnare l’incasso.

Pubblicità

Nel corso di una perquisizione presso l’abitazione dell’indagato, rinvenuti il fucile a canne mozze ed il coltello utilizzati per le rapine. Entrambi sequestrati. Da ulteriori accertamenti il fucile è risultato rubato nel maggio del 2019.

L’uomo, secondo quanto emerso dalle indagini, avrebbe costretto il figlio minore di 14 anni ad accompagnarlo durante le rapine. Lo avrebbe costretto attraverso minacce e percorse. Ciò avrebbe consentito di ricostruire abituali maltrattamenti commessi dal padre ai danni del figlio. L’indagato è attualmente associato alla Casa circondariale di Napoli Poggioreale.

Pubblicità

Pubblicità