Connect with us

News

Duro colpo al clan Giannelli: arrestate 16 persone

Published

on

L’operazione è stata condotta nella Provincia di Napoli, Caserta, Roma e Forlì; le indagini hanno consentito di ricostruire l’attività del clan Giannelli

Nel corso della mattinata, in provincia di Napoli, Caserta, Roma e Forlì, i militari del Comando Provinciale di Napoli hanno dato esecuzione a un’ordinanza applicativa della custodia cautelare in carcere, emessa dal G.I.P. del Tribunale di Napoli, su richiesta della locale Direzione Distrettuale Antimafia, nei confronti di 16 indagati, ritenuti responsabili a vario titolo di associazione di tipo mafioso, omicidio, tentato omicidio, estorsione, detenzione e cessione di sostanze stupefacenti, porto e uso illegale d’armi da fuoco ed altro.

Le indagini hanno consentito di ricostruire la piena operatività del clan “Giannelli”, operante nella città di Napoli (nelle aree urbane di Cavalleggeri d’Aosta, Coroglio, Agnano e Bagnoli), nel settore delle estorsioni e del narcotraffico e la conflittualità con il gruppo “Esposito – Nappi – Bitonto”, attivo nel medesimo contesto territoriale.

In particolare, le investigazioni, coordinate dalla DDA di Napoli, hanno permesso di ricostruire come tali organizzazioni camorristiche rientrino nella sfera d’influenza e di controllo del clan LICCIARDI, famiglia aderente allo storico cartello della criminalità organizzata denominato Alleanza di Secondigliano.

Le acquisizioni investigative hanno consentito, altresì, di raccogliere gravi indizi di colpevolezza in relazione all’omicidio di ZINCO Rodolfo, avvenuto il 22 aprile 2015, commesso per l’affermazione degli scopi criminali del clan Giannelli in quell’area.

Nel corso delle indagini sono stati raccolti gravi indizi di colpevolezza anche in relazione al tentativo teso ad uccidere il GIANNELLI Alessandro ed il PINTO Roberto, riconducibile a controversie sorte per il controllo del traffico di droga in contrapposizione con la famiglia facente capo a MONTI Agostino ed ad un’azione di intimidazione armata commessa da appartenenti al clan GIANNELLI, mediante l’esplosione di colpi di kalashnikov verso abitazioni riconducibili alla famiglia Monti.

Più in generale, il complesso probatorio acquisito documenta la dura contrapposizione tra organizzazioni camorristiche per l’acquisizione del controllo dei lucrosi mercati criminali esistenti nell’Area Flegrea, costituiti dalle estorsioni ai danni di imprenditori e commercianti, dalla vendita di sostanze stupefacenti e da una vera e propria gestione “mafiosa” dei parcheggi abusivi su suolo pubblico sulle aree urbane di via Cavalleggeri D’Aosta, via Coroglio, Bagnoli e Agnano, in prossimità dei locali notturni insistenti sull’area Flegrea, secondo una precisa distribuzione di ruoli riservata agli associati, che provvedevano sia al controllo del regolare svolgimento delle mansioni dei parcheggiatori abusivi, da svolgersi secondo le precise indicazioni del clan; sia al controllo del territorio con la conseguente preclusione dell’intromissione nella zona a qualunque estraneo intendesse coltivare la medesima illecita attività; sia alla retribuzione dei parcheggiatori abusivi, consistente in un corrispettivo in denaro fisso, giornaliero o settimanale, od anche nel pagamento di una percentuale sull’incasso (pari a 1500-2000 euro a parcheggio nelle serate di maggiore affluenza); sia, infine, ad introitare interamente i proventi incassati dagli utenti della strada dai parcheggiatori abusivi, destinati ad essere riversati nelle casse del clan.

Nota stampa Comando Provinciale Carabinieri Napoli

Continue Reading
Advertisement
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News

Evento sismico a Pozzuoli, l’amministrazione è in contatto con l’Ingv

Published

on

sindaco di pozzuoli Vincenzo Figliolia

I cittadini saranno costantemente aggiornati

Alle ore 20:30 di questa sera l’Osservatorio Vesuviano ci ha comunicato l’accadimento di un evento sismico di magnitudo 1.8 nell’area dell’Accademia Aeronautica di Pozzuoli. Il sisma ha avuto luogo alle 20:23, ora locale, alla profondità di 2 km e potrebbe essere stato accompagnato da un boato avvertito dagli abitanti dell’area prossima all’epicentro. L’amministrazione è in contatto con l’Osservatorio Vesuviano ed eventuali aggiornamenti verranno prontamente comunicati. Maggiori informazioni sui fenomeni in atto e sull’evoluzione del bradisismo di sollevamento che sta interessando da diversi decenni il territorio comunale, possono essere trovate sul sito dell’Osservatorio Vesuviano–INGV (http://www.ov.ingv.it/ov/).

Ricordiamo che dal 2012 il Dipartimento Nazionale di Protezione Civile ha elevato il livello di allerta vulcanica dei Campi Flegrei da verde a gialla. L’innalzamento del livello di allerta ha comportato il rafforzamento del monitoraggio scientifico e delle attività di pianificazione e prevenzione. In considerazione di ciò l’amministrazione comunale di Pozzuoli è impegnata a garantire alla popolazione un costante aggiornamento sull’evoluzione dei fenomeni con il fine di prevenire ed eventualmente fronteggiare qualsiasi situazione critica.

Nota stampa Comune di Pozzuoli

Continue Reading

News

Pozzuoli, allerta arancione: domani attività scolastica sospesa e cimitero chiuso

Published

on

maltempo ombrello-scuole chiuse bacoli

Come sempre, è raccomandato a tutti i cittadini di evitare le uscite non necessarie e di prestare la massima attenzione

In seguito alla proroga dell’allerta meteo arancione della Protezione Civile Regionale, il sindaco di Pozzuoli Vincenzo Figliolia ha disposto anche per domani, giovedì 3 dicembre, la sospensione dell’attività educativa e didattica in presenza delle scuole dell’infanzia (compreso gli asili nido) e delle prime classi della scuola primaria.

Resterà chiuso anche il cimitero. Come sempre, è raccomandato a tutti i cittadini di evitare le uscite non necessarie e di prestare la massima attenzione in prossimità di alberi, pali della luce, segnaletica o impalcature, cornicioni.

Sono previsti fenomeni rilevanti: precipitazioni da sparse a diffuse, anche a carattere di rovescio o temporale, localmente di moderata o forte intensità. Vento forte e raffiche nei temporali.

Nota stampa Comune di Pozzuoli

Continue Reading

News

Carlo Sibilia: Nuova sede Vigili del Fuoco a Giugliano in immobili sequestrati

Published

on

Affidato dal Prefetto Corda ai Vigili del Fuoco il bene confiscato sul territorio di Giugliano che diventerà un nuovo distaccamento

Un altro passo avanti per il tanto agognato distaccamento dei Vigili del Fuoco a Giugliano. Un discaccamento che per la strategicità della struttura dove sorgerà servirà a più comuni.

“Quest’oggi ho ricevuto dal prefetto Bruno Corda, direttore dell’Agenzia nazionale per l’amministrazione e la destinazione dei beni sequestrati e confiscati alla criminalità, la notizia della consegna ufficiale al corpo nazionale dell’immobile individuato come sede del distaccamento permanente dei Vigili del Fuoco a Giugliano in Campania”. Così il sotto segretario al Ministero dell’Interno Carlo Sibilia ha dichiarato all’agenzia Nova.

“Dopo i necessari lavori di adeguamento strutturale diverrà la nuova casa dei Vigli del Fuoco. Ci aspettiamo che in breve tempo l’amministrazione comunale individui una sede provvisoria che, in attesa che l’immobile sottratto alla criminalità organizzata sia pronto, accolga sin da inizio anno il nuovo distaccamento. La scelta dell’immobile ha un valore fortemente simbolico anche per le sue caratteristiche strutturali: esso ricade all’interno di una vera e propria cittadella della legalita’ che gia’ ospita la Guardia di Finanza.”, ha proseguito Sibilia.

Un segnale forte del governo alla criminalita organizzata: lì dove si facevano affari sporchi oggi trova casa la legalità. Un segnale – ha concluso il Sottosegretario Sibilia – di grande attenzione verso la terra dei Fuochi, che dal 2021 avrà a Giugliano un presidio che anche logisticamente migliorera’ il lavoro dei Vigili del Fuoco”.

“Un sogno che si avvera. Sono oltre 30 anni che questo territorio attende un presidio dei Vigili del Fuoco quale avamposto per spegnere la terra dei fuochi e farla diventare di nuovo campania felix”. Così ha dichiarato al “Punto!” il deputato M5S Salvatore Micillo.

Adesso i prossimi passi saranno gli adeguamenti strutturali che di certo l’immobile dovrà subire. Nel frattempo si può solo sperare che tutti gli iter procedano senza intoppi per il bene del territorio.

Continue Reading

Trending

"Punto!" il Web Magazine - Fondato nel 2011 da Vincenzo Perfetto (Direttore Editoriale) e Carmine Sgariglia (Direttore Responsabile). Edito dall'Associazione Culturale PuntoGiovani Qualiano. Registrazione Tribunale di Napoli n° 31 del 30 marzo 2011. Copyright © 2020 - Punto! il Web Magazine | Privacy