Connect with us

Entertainment

Voglia di Volare, sei storie di donne di Antonella Spinoza

Published

on

Voglia di Volare

Sei storie di donne, sei mondi interiori differenti ma legati tra loro da un’amicizia profonda e intensa.

Voglia di volare è una storia corale, tutta al femminile. Sei donne, sei storie diverse intrecciate da un profondo legame di amicizia. Ogni protagonista caratterizzata da una scelta di vita: c’è il tradimento, la fedeltà più assoluta, l’innamoramento, i legami famigliari, la violenza domestica, il ritrovamento della propria identità e dei propri sogni, l’affrontare e superare i propri limiti.

Un romanzo coinvolgente e toccante che riuscirà a trasportare le lettrici (ma anche i lettori) in tanti mondi interiori differenti offrendo interessanti spunti di riflessione.

In Voglia di volare Antonella Spinosa indaga anche il rapporto di coppia attraverso il punto di vista femminile. Un punto di vista complesso, che mostra quanto una donna sia capace di trasformarsi (nel cuore, nell’anima e nei desideri) pur di mantenere il proprio sogno di amore.

Ciò che sembra una mancanza, ossia l’assenza di un protagonista maschile importante, è in realtà un punto di forza. Gli uomini ci sono nella veste di amici, ex fidanzati, attuali compagni e mariti, figli, futuri amori, ognuno con le proprie peculiarità, ma la loro presenza sembra essere funzionale ad un solo scopo: spingere le protagoniste verso una scelta importante di cambiamento o di non cambiamento.

L’uomo ideale è più un anelito, un sogno. Il vero amore aleggia e se sembra concretizzarsi lo è sempre
perché la donna scende a patti con i propri sogni.

Una narrazione, quindi, profondamente femminile, intima, capace di svelare la vera natura della donna, sempre diversa ma anche sempre intensa e ricca di sfumature.

L’autrice

Antonella Spinosa nasce a Napoli il 1977. Inizia a scrivere le prime poesie durante l’adolescenza raccogliendole in un diario. A ventidue anni scrive il suo primo racconto autobiografico, mai pubblicato, che conserva in un cassetto.

Impegnata con il lavoro, accantona la passione per la scrittura per un lungo periodo ma circa quattro anni fa inizia nuovamente a scrivere poesie e piccoli racconti. Partecipa a una selezione di opere inedite della Aletti Editore e la supera con la pubblicazione di una poesia in un’antologia, da allora non si ferma più: scrive romanzi, piccoli racconti e poesie.

Il suo hobby preferito è scrivere e leggere. Adora leggere libri d’amore, thriller psicologici e anche il genere fantasy che non manca tra i preferiti. Nei suoi romanzi oltre a predominare il valore del vero e intenso amore, c’è quello dell’amicizia che occupa un ruolo importante anche nella vita dell’autrice.

“Ogni volta che scrivo” dice Antonella Spinosa “intraprendo un viaggio arricchendo la mia anima di
emozioni. Al termine di ogni viaggio cresco spiritualmente e mentalmente. I personaggi che invento
man mano e i luoghi che descrivo sembra di conoscerli dal vero”
.

Advertisement
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Entertainment

“Ci vediamo in piazza Dante!”, eventi a 700 anni dalla morte

Published

on

Quest’anno ricorrono 700 anni dalla sua morte e gli si renderà omaggio con una serie di eventi a lui dedicati.

Era il 14 settembre del 1321 quando la morte raggiunse il sommo poeta in quel di Ravenna.

Ritenuto il padre della lingua italiana, Dante Alighieri è considerato uno dei simboli dell’Italia nel mondo e rappresenta per la cultura occidentale un punto di riferimento.

Quest’anno ricorrono 700 anni dalla sua morte e gli si renderà omaggio così con una serie di eventi a lui dedicati.

Tra tutti, uno dei più importanti, è “Piazza Dante #FestivalInRete” sostenuto dal MIBACT.

È una manifestazione quindi che vuole riunire tutti i principali festival d’Italia dedicati al mondo della cultura – dalla letteratura, alla poesia, alla saggistica, al giornalismo culturale, al mondo scientifico e di costume – nella cui programmazione saranno inseriti dei momenti con eventi dedicati a Dante.

vviamente, ogni manifestazione proporrà questi eventi danteschi secondo la propria ottica e dando una lettura del sommo poeta in base alla propria vocazione.

Questi contributi, provenienti dalle varie kermesse aderenti, saranno tutti condivisi delineando, così, un profilo dantesco caratterizzata da un’ampia varietà di sfaccettature ed angolazioni.

Ci penserà poi la rete alla sua diffusione: attraverso questo canale “più giovanile” si promuoverà la divulgazione di questo evento multimediale in modo da coinvolgere e avvicinare quante più persone possibili e di diversa fasce di età ad un mondo, come quello dantesco, che a volte lo si sente lontano perché poco noto e presente solo in grossi tomi da studiare

Durante la manifestazione interverranno poeti, scrittori, studiosi che, tra considerazioni e ragionamenti su colui che “la diritta via” aveva “smarrita”, non mancheranno di fare accostamenti e paragoni col mondo attuale rendendo così l’argomento più familiare e più vicino alle nostre realtà e rimuovendo, pertanto, quell’idea fortemente intellettuale, quasi inavvicinabile, del poeta toscano.

Ancora una volta, grazie a Dante, l’Italia sarà unita: in passato l’ha fatto donandoci una lingua con la “Divina Commedia” e anche oggi, tutta la penisola sarà riunita, da nord a sud, dai piccoli centri alle grandi città grazie ad un evento nato per ricordare la sua scomparsa e che vede il coinvolgimento di ben 42 festival da ogni parte d’Italia.

Si comincia, infatti, a fine gennaio a Vasto con il Festival della Scienza per proseguire poi fino al 21 novembre con il BookCity di Milano e Scrittorincittà di Cuneo.

Per tutta le piazze italiane, quindi, saranno organizzati eventi dal vivo e, sul sito dedicato alla manifestazione (www.piazzadante.org), sarà realizzata una piazza virtuale dove confluiranno i contenuti multimediali (interviste, video, immagini, ecc.) fruibili e disponibili per tutti in modo tale da permetterà a chiunque di partecipare ad eventi in città diverse o lontane da dove siamo fisicamente.

E’ sicuramente un evento tutto da seguire per la ricchezza dei contenuti così vari, innovativi ed inediti e soprattutto, dantescamente parlando, perché “fatti non foste per viver come bruti ma perseguire virtute e conoscenza”.

Allora amici … “Ci vediamo in piazza!” che di questi tempi non è cosa da poco.

Elenco manifestazioni aderenti:

  • Festival della Scienza Ad/Ventura (25-31 gennaio 2021, Vasto)
  • I Boreali (febbraio 2021, Milano)
  • Libri Come (25-28 marzo 2021, Roma)
  • Incroci di Civiltà (anteprima aprile 2021, Venezia)
  • Festa Scienza Filosofia (22-25 aprile 2021, Foligno)
  • ScrittuRa festival (20-30 maggio 2021, Ravenna)
  • Urbino e la città del libro (21-23 maggio 2021, Urbino)
  • Una Marina di Libri (giugno 2021, Palermo)
  • Città dei Lettori (3-6 giugno 2021, Firenze)
  • Procida racconta (9-13 giugno 2021, Procida)
  • A tutto Volume (10-13 giugno 2021, Ragusa)
  • Parole spalancate (10-19 giugno 2021, Genova)
  • Trame Festival (16-20 giugno 2021, Lamezia Terme)
  • Taobuk (17-21 giugno 2021, Taormina)
  • Salerno Letteratura (19-26 giugno 2021, Salerno)
  • Caffeina (giugno-luglio 2021, Viterbo)
  • La Milanesiana (giugno-luglio 2021, Milano)
  • L’isola delle storie (1-4 luglio 2021, Gavoi)
  • Festival Dantesco alla Basilica di Massenzio (8-27 luglio 2021, Roma)
  • UlisseFest (luglio 2021, Rimini)
  • John Fante Festival (19-22 agosto 2021, Torricella Peligna)
  • La luna e i calanchi (20-25 agosto 2021, Aliano)
  • Festival della Mente (3-5 settembre 2021, Sarzana)
  • Festivaletteratura (8-12 settembre 2021, Mantova)
  • Con-Vivere (9-12 settembre 2021, Carrara)
  • Pordenonelegge (15-19 settembre 2021, Pordenone)
  • I Dialoghi di Trani (15-19 settembre 2021, Trani)
  • Festival Filosofia (17-19 settembre 2021, Modena)
  • Festival del Medioevo (22-26 settembre 2021, Gubbio)
  • Torino Spiritualità (23-26 settembre 2021, Torino)
  • Women’s Fiction Festival (23-26 settembre 2021, Matera)
  • Lector in Fabula (settembre-dicembre 2021, Conversano)
  • Bergamo Scienza (2-17 ottobre 2021, Bergamo)
  • Tuttestorie (14-20 ottobre 2021, Cagliari)
  • Festival della Scienza (21 ottobre-1° novembre 2021, Genova)
  • Poietika (ottobre 2021, Campobasso)
  • Festival del Giornalismo Culturale (ottobre 2021, Pesaro-Urbino)
  • Umbrialibri (ottobre 2021, Perugia)
  • Fla (11-14 novembre 2021, Pescara)
  • BookCity (17-21 novembre 2021, Milano)
  • Scrittorincittà (17-21 novembre 2021, Cuneo)

https://www.facebook.com/PiazzaDante2021

Continue Reading

Entertainment

Facciamo il Punto! con Miryam Gison

Published

on

Libraria e cofondatrice della fiera “Ricomincio dai Libri”, Miryam Gison sarà ospite della rubrica Facciamo il Punto!

Il prossimo Venerdì 29 Gennaio, alle ore 19.00, ospite della nostra rubrica sarà Miryam Gison.

Gison è libraia della “Bottega delle Parole”, meravigliosa libreria sita in un bellissimo parco a Viale Regina dei Gigli a San Giorgio a Cremano (NA), lì dove è nata, per poi allargarsi al centro storico di Napoli, la fiera “Ricomincio dai Libri”, di cui è cofondatrice.

Un buon librario è come un eroe di quartiere, l’amico cui affidarsi se si ha qualche problema esistenziale, il medico che si prende cura della tua famiglia da generazioni.

Sono molte le cittadine di provincia che non hanno librerie.

Un problema serio per chi ama leggere e si ritrova ad aprire tanti account quante sono le piattaforme di e-commerce.

Acquisti facili con sconti elevati che, però, non tengono conto delle controindicazioni.

La storia dell’editoria e del libro in Italia è complessa e anche piena di facile retorica.

Si legge molto? Si legge poco? Cosa si legge?

disegno di Tullio Pericoli

Chi non legge, a 70 anni avrà vissuto una sola vita: la propria. Chi legge avrà vissuto 5000 anni: c’era quando Caino uccise Abele, quando Renzo sposò Lucia, quando Leopardi ammirava l’infinito… perché la lettura è un’immortalità all’indietro.

Umberto Eco

Che libro bisogna consigliare a un ragazzino che vuole avvicinarsi alla letteratura senza essere traumatizzato da chilometri di pagine de “I Promessi Sposi”?

Cercheremo, nel nostro incontro, di raccontare la storia delle librerie, dei libri e di com’è possibile, in un anno che ha visto mandare in crisi tutto il settore culturale, continuare a credere che libri, arte e cultura siano l’unica possibilità di riscatto, non solo di questo paese, ma di tutta una generazione.


14225495_510953835781573_8433973500199936533_n

Continue Reading

Entertainment

L’istituto “Don Mauro” incontra lo scrittore Marco Perillo

Published

on

Per l’iniziativa “Libriamoci”, lo scrittore Marco Perillo incontra gli studenti dei licei scientifico e linguistico di Villaricca

L’incontro, tenutosi ieri, Venerdì 23 Gennaio, attraverso la piattaforma meet, tra gli studenti dell’istituto “Don Mauro” e lo scrittore e giornalista Marco Perillo, ha visto la grande partecipazione di studenti e insegnanti dell’istituto.

La sua raccolta di racconti “Napùl“(Alessandro Polidoro Editore) è stata infatti scelta dall’Istituto per “Libriamoci“, progetto annualmente promosso dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali e per il Turismo, con l’obiettivo di diffondere la letteratura tra i più giovani.

Letto durante i mesi di novembre e dicembre, Napùl, crasi prima fonetica e poi semantica e metaforica tra Napoli e Kabul, ha permesso agli studenti di riflettere su diversi temi affrontati dai racconti.

Racconti che non cercano, a tutti i costi, un posto al sole dove bere il caffè e suonare il mandolino.

Anzi, offrono un groviglio preciso di personaggi che si accumulano e si ritrovano in una città stratificata.

Come pianerottoli di un palazzo storico, abbandonato, con l’intonaco che cede al tempo, ma comunque dannatamente bello, affascinante e pieno zeppo di racconti.

E Marco Perillo si è dimostrato generoso e stimolante, capace, non solo di soddisfare la curiosità degli studenti, ma anche di trasmettere grande ottimismo nel mondo delle lettere.

In un clima di totale sfiducia verso il futuro, fatto di paure e distanze, l’idea che la letteratura possa essere contraltare immaginifico del quotidiano e un modo per denunciare quanto di brutto ed ingiusto c’è nel mondo ha colpito gran parte degli studenti.

L’incontro di ieri dimostra come sia importante pensare alla scuola e al mondo contenuto nei libri anche attraverso iniziative di questo tipo.

Continue Reading

Entertainment

“Facciamo il Punto! con l’ospite” parliamo di canzone con Achille Campanile

Published

on

A “Facciamo il Punto!” nostro ospite Achille Campanile, autore del disco “Port’Alba”

https://www.facebook.com/puntoredazione/videos/117764840204404

L’incontro con Achille Campanile ha messo in luce diversi aspetti creativi e ricreativi della canzone.

Dall’incontro con l’autore, è uscito fuori che la riscrittura di testi poetici o romanzeschi, come quelli con Saba, Montale e Calvino, può offrire agli artisti un appiglio creativo-culturale importante.

Achille Campanile, nel suo disco, ha lavorato di transcodificazione, cioè di trasmigrazione da un genere all’altro di temi importanti contenuti in Amai, di Saba, Nuove stanze di Montale e Le città invisibili di Calvino.

Dalla messa in musica di Amai, al sommario di Nuove Stanze, con sfumature di personalizzazione d’autore, passando alla riscrittura-reinterpretazione dei temi di Ipazia.

L’autore, durante la diretta, ci ha fatto ascoltare come la sua bellissima voce dialoghi bene con la cultura e la ricercatezza di un linguaggio colto ma, allo stesso tempo, capace di lasciarsi ascoltare.

Il binomio ricerca-divertimento, nei brani contenuti in “Port’Alba”, ma in generale nell’arte di Campanile, diventa una possibilità importante per chi vuole addentrarsi nella canzone d’autore.

Il video della diretta è disponibile sulla nostra pagina facebook.

Continue Reading

Entertainment

Facciamo il Punto! con Achille Campanile

Published

on

Prossimo ospite di “Facciamo il Punto! con l’autore”, il giovane cantautore Achille Campanile.

Il prossimo ospite ha 23 anni, è laureato in Lettere Moderne alla “Federico II” di Napoli ed è attualmente iscritto al corso magistrale in Filologia Moderna.

Da sempre appassionato di musica e letteratura, Achille Campanile sta costruendo i suoi primi passi nel cantautorato tenendo insieme proprio questi due mondi.

“Port’Alba”, il suo disco d’esordio, registrato negli studi di illimitarte, con la collaborazione di Raffaele Cardone, dimostra proprio come sia possibile ancora fare letteratura con la musica.

Recensione dell’album d’esordio di Achille Campanile

Il prossimo giovedì, 14 Gennaio, ore 19:00, in diretta sulla Pagina Facebook, è appunto di questo che parleremo con lui:

come letteratura e musica siano, di fatto, un tutt’uno, e di come lui riesca a raccontare l’attualità con un linguaggio che non cambia, che resta fedele a sé stesso, sempre contemporaneo e che non strizza l’occhio al mainstream.

Continue Reading

Trending

"Punto!" il Web Magazine - Fondato nel 2011 da Vincenzo Perfetto (Direttore Editoriale) e Carmine Sgariglia (Direttore Responsabile). Edito dall'Associazione Culturale PuntoGiovani Qualiano. Registrazione Tribunale di Napoli n° 31 del 30 marzo 2011. Copyright © 2020 - Punto! il Web Magazine | Privacy