Connect with us

News

Falco (Corecom): “Squarciare il velo di omertà intorno agli episodi di bullismo”

Published

on

scuola senza bully

Webinar di @scuolasenzabulli all’istituto “Maddaloni 1 – Villaggio”, D’Amelio: “Nessun passo indietro nella lotta ai cyberbulli”

MADDALONI“Dobbiamo squarciare il velo di omertà che accompagna immancabilmente ogni episodio di bullismo e cyberbullismo. L’ultimo grave episodio accaduto recentemente a Napoli ci ha ancora una volta dimostrato che quando si ha il coraggio di denunciare, gli aggressori vengono immancabilmente individuati e fermati dalle forze dell’ordine. Non siete soli di fronte al dramma che vivete quando affrontate un bullo. Le istituzioni sono pronte a fare squadra insieme alle vostre famiglie e ai docenti”.

Questo l’appello del Presidente del Corecom Campania, Domenico Falco, lanciato nel corso del webinar Didattica a distanza che ha coinvolto gli alunni dell’istituto “Maddaloni 1 – Villaggio” di Maddaloni, animato digitalmente dal professore Andrea Gallo.

L’importanza del confronto con gli alunni è stato sottolineato da Annalisa Lombardi, dirigente scolastico dell’istituto: “Da anni combattiamo ogni forma di bullismo e cyberbullismo attraverso incontri con le classi perché per noi è un problema serio. I ragazzi spesso sono ingenui. Noi li stimoliamo ad avere comportamenti sempre improntati al rispetto, alla tolleranza, all’amicizia. Ai miei ragazzi dico: servono atteggiamenti positivi, aggregatevi intorno a tutti coloro che possono trasmettere valori sani e aiutate chi ha difficoltà a relazionarsi a non rimanere isolato”.

Una coalizione istituzionale rilanciata anche da Rosa D’Amelio, presidente del Consiglio regionale della Campania: “Gli attacchi degli hacker alle piattaforme della didattica a distanza sono un nuovo triste fenomeno che si è manifestato con lo spostamento sul web delle lezioni. Questo ci impegna ancora di più nel proseguire la nostra attività di prevenzione senza fare passi indietro di fronte a questi fenomeni. Le istituzioni sono compatte   al fianco degli studenti e delle loro famiglie per aiutarli a trovare, nei momenti di difficoltà, la giusta via d’uscita”.  

Per Ivana Nasti, direttore del Servizio ispettivo dell’Agcom: “Bullismo e cyberbullismo dopo la somministrazione di droghe e violenza sessuale vengono percepiti come pericolo da un adolescente su tre. Un giovane su due ne è venuto a contatto. Dobbiamo agire prima che si arrivi a fenomeni più gravi di violenza. Per questo abbiamo deciso di agire con una attività di prevenzione che coinvolga anche le famiglie. Anche a distanza noi siamo in campo contro il bullismo”.

Un appello a restare uniti è stato lanciato anche dall’attrice e speaker radiofonica Fabiana Sera che ha inviato un videomessaggio agli studenti invitandoli a fare squadra tra loro e con le istituzioni.

Così come Nicola Pasquino, presidente del Rotary club Napoli Angioino che ha rinnovato il patto siglato con il Corecom, l’Agcom e il Consiglio regionale per mettere a disposizione tutte le risorse professionali al servizio della campagna @scuolasenzabulli.

L’intervento di Giovanna D’Apolito, psicologa e psicoterapeuta, ha invece sottolineato come “i mezzi della comunicazione digitale non ci permettono di vedere la sofferenza dell’altro. Problemi di autostima, paura, voglia di nascondersi, sono tutti fenomeni che vengono affrontati in solitudine provocati da chi ha voglia di fare del male nascondendosi dietro un monitor. Contro questi comportamenti l’unica strada è quella del confronto con i propri compagni di classe, gli amici, i genitori per far emergere il malessere”.

Chi si comporta da bullo corre rischi che, spesso, neanche immagina, come ha spiegato l’avvocato Valentina Varano: “Dal 2017 chi compie atti di cyberbullismo commette un reato. Parliamo di ogni atto volto a denigrare, offendere, minacciare o indurre in uno stato di paura un minore. Chi li pone in essere può essere ufficialmente ammonito dalla Polizia di Stato o rischiare di subire un processo penale. La Polizia postale è sempre pronta a risalire ai pc che utilizzano i cyberbulli. Quindi è bene che tutti i ragazzi sappiano a cosa vanno incontro”.

Nota stampa Domenico Falco Corecom

Continue Reading
Advertisement
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News

Aquilonia, RCA a prezzo conveniente: finto broker assicurativo denunciato

Published

on

Carabinieri-Archivio-Vettura

L’uomo denunciato dai Carabinieri di Aquilonia è un 50enne di Boscoreale. Aveva proposto una polizza assicurativa per 400 euro da accreditare su una prepagata

L’attività dell’Arma finalizzata alla prevenzione e repressione dell’odioso fenomeno delle truffe, continua in maniera incessante. Dopo l’azione di contrasto eseguita con l’iniziativa del Comando Provinciale Carabinieri di Avellino “Difenditi dalle truffe”, la Compagnia Carabinieri di Sant’Angelo dei Lombardi ha proceduto a deferire all’Autorità Giudiziaria numerosi soggetti ritenuti responsabili di tale tipologia di reato.

Questa volta le indagini avviate dai Carabinieri delle Stazione di Aquilonia, hanno permesso di fare luce su una truffa messa a segno ai danni di una persona del posto e deferire alla competente Autorità Giudiziaria un 50enne di Boscoreale (NA), già noto alle Forze dell’Ordine.

Nello specifico, il predetto proponeva alla vittima la stipula di un contratto R.C.A. ad un prezzo conveniente, convincendola a farsi accreditare sulla sua carta prepagata circa 400 euro.

Ma, ricevuta la somma pattuita, il sedicente “broker assicurativo” si rendeva irreperibile.

Solo a questo punto il malcapitato non aveva più alcun dubbio del raggiro in cui era incappato e non indugiava a denunciare l’accaduto ai Carabinieri che, attraverso una serie di accertamenti, sono riusciti ad identificare il malfattore per il quale, alla luce delle evidenze emerse, è scattata la denuncia in stato di libertà in quanto ritenuto responsabile del reato di truffa.

Si ricordano ancora una volta gli utili consigli riportati con l’iniziativa “Difenditi dalle truffe”, nata per forte volontà dal Comando Provinciale Carabinieri di Avellino ed attuata in modo capillare sul territorio da parte di tutti i reparti dipendenti, per la specifica prevenzione di tale reato predatorio. È importante saper riconoscere le situazioni più a rischio e, di conseguenza, i comportamenti da assumere, diffidando sempre delle offerte oltremodo convenienti.

Nota stampa Comando Provinciale Carabinieri Avellino

Continue Reading

News

Napoli, Posillipo: Rapina 93enne ma viene fermato dal vigilante: arrestato

Published

on

Carabinieri

Il 20enne è stato bloccato dal vigilantes adetto alla guardiania del condominio che si era accorto della fuga del giovane truffatore

A Napoli, nel quartiere Posillipo, i carabinieri del nucleo radiomobile hanno arrestato per rapina f.s., 20enne napoletano già noto alle forze dell’ordine.

Il giovane – all’interno di un appartamento del centralissimo parco residenziale Comola Ricci – ha dapprima tentato di truffare una 93enne con la tecnica del parente in difficoltà per poi rapinarla dei gioielli.

Aveva convinto la “nonnina” a farsi consegnare mille euro in contanti per aiutare il nipote in difficoltà ma poi, quando le ha chiesto anche i gioielli, l’anziana ha incominciato a sentire puzza di bruciato ed ha tentennato.

Il giovane non si è accontentato e, bloccando la donna, le ha tolto la pochette contente i gioielli di una vita per poi darsi alla fuga.

Altissimo il senso civico dell’uomo addetto alla guardiania del condominio che – accortosi del giovane in fuga – lo ha bloccato e chiamato il 112.

I carabinieri – intervenuti nel parco residenziale – hanno perquisito il ragazzo: rinvenuta e sequestrata l’intera refurtiva che è stata restituita alla vittima che, commossa, ha ringraziato. L’arrestato è stato tradotto al carcere di Poggioreale in attesa di giudizio

Nota stampa Comando Provinicale Carabinieri Napoli

Continue Reading

Esteri

Cozzolino (Pd): “Pronti 100 miliardi di euro nella cooperazione Ue-Africa

Published

on

(in senso orario Amadeu De Jesus Alves Leitao Nunes, Alfredo Cestari, Andrea Cozzolino e Maria De Fatima Domingas Jardim)
in senso orario Amadeu De Jesus Alves Leitao Nunes, Alfredo Cestari, Andrea Cozzolino e Maria De Fatima Domingas Jardim

Alves Leitao Nunes (Repubblica Angola): “Ok Agenda 2020/2025 per favorire investimenti”. Cestari (ItalAfrica): “Mezzogiorno hub naturale per sviluppare l’interazione commerciale”

NAPOLI – “C’è la necessità di riavviare, su basi nuove, la cooperazione tra Europa e Africa. Tuttavia ci troviamo ancora nel pieno dell’emergenza Covid. Se il 15 giugno avremo lo sblocco delle frontiere torneremo a connetterci tra noi, un passaggio necessario per riprendere la cooperazione con i Paesi degli altri continenti per riaccendere i motori delle nostre società e verificare gli effetti sul piano economico e sociale. La nuova Europa investirà più di 100 miliardi in Africa in aggiunta alle iniziative dei singoli stati”.

Lo ha detto Andrea Cozzolino, europarlamentare (Pd) presidente della Delegazione per le relazioni con i Paese del Maghreb,nel corso del webinar di presentazione del progetto ‘Sud Polo Magnetico’ promosso da Alfredo Cestari, presidente della Camera di commercio ItalAfrica, l’unica struttura italiana capace di coinvolgere nelle sue attività i 19 Paesi dell’Africa Continentale, che ha visto la partecipazione dei rappresentanti diplomatici di Angola e Congo.

Di quanto l’Africa abbia bisogno dell’Europa è emerso dall’intervento di Amadeu De Jesus  Alves Leitao Nunes, sottosegretario al Commercio della Repubblica dell’Angola: “Serve un raccordo di informazioni sul progetto ‘Sud Polo magnetico’ che avrà un forte impatto sull’Africa e consoliderà i rapporti tra l’Europa e il nostro continente. Stiamo vivendo tutti una situazione particolare e dovremmo scambiarci informazioni sull’emergenza virus trovando nuove soluzioni che rafforzino la crescita e le relazioni di amicizia e solidarietà tra i nostri popoli. Dobbiamo continuare la cooperazione, ognuno può imparare dagli altri. L’Angola ha compiuto passi concreti con la nuova legge per l’agevolazione di investimenti e programmi operativi sostenuti dall’Agenda nazionale 2020/2025”.

I dettagli del progetto, finalizzato al rafforzamento della cooperazione economico-sociale tra Italia e Africa, che individua nel Mezzogiorno l’hub naturale per sviluppare l’interazione commerciale e produttiva tra Europa e continente Africano, sono stati illustrati dal presidente Cestari: “La Camera di commercio sta attivando tutti i canali indispensabili per avviare un tavolo di confronto con questi paesi che veda protagoniste le imprese del Sud con il sostegno e il coordinamento dei  ministeri del sud, dello sviluppo economico, del turismo e degli esteri. Il nostro obiettivo è quello di orientare una cospicua fetta dei 100 miliardi per la cooperazione rafforzata tra Unione Europea e Africa verso i rapporti tra il Mezzogiorno d’Italia e i paesi dell’Africa centrale”.

“Abbiamo deciso di intervenire – ha proseguito il numero uno della Camera di commercio ItalAfrica – guardando al sud del mondo affinché si mettano sul tavolo risorse economiche, competenze e sinergie. E’ necessario farsi trovare pronti in vista delle riaperture delle frontiere per creare nuove opportunità di sviluppo e investimento per le aziende italiane in grado di creare valore sull’altra sponda del Mediterraneo in particolare nei settori della mobilità aerea, la siderurgia, l’energia, il turismo con reciproci vantaggi”.

Europa e Africa devono avvicinarsi, specie dopo la pandemia del Covid19 come sottolineato da Maria De Fatima Domingas Jardim, ambasciatore della Repubblica dell’Angola in Italia: “Italia e Angola vantano un’antica amicizia che deve rafforzarsi alla luce della nuova emergenza sanitaria che ha colpito il mondo intero. Il nostro governo assicura la massima disponibilità nel promuovere nuovi percorsi di sviluppo economico che coinvolgano l’Europa nella piena consapevolezza che solo con il vostro aiuto possiamo rilanciare i nostri programmi per lo sviluppo sostenibile, la produzione agricola, il potenziamento dei trasporti, il turismo e nuova occupazione”.

Le opportunità fornite da un continente ricco di risorse come quello africano sono state rimarcate da Donatien Nzangba Du Lita, Ministro delle finanze della Provincia del Nord Ubangi nel Congo: “L’Italia e l’Europa sono le benvenute per intraprendere percorsi comuni che siano in grado di rilanciare l’economia del nostro Paese e ampliare il mercato delle imprese italiane. Il nostro territorio è ricco di materie prime, risorse naturali e ha enormi potenzialità di sviluppo se consideriamo i dati anagrafici e di popolazione. Le nuove opportunità si trovano qui da noi e siamo pronti a coglierle assieme nel rispetto reciproco e nell’interesse comune”.

Nota stampa Andrea Cozzolino Europarlamentare (PD)

Continue Reading

Trending

"Punto!" il Web Magazine - Fondato nel 2011 da Vincenzo Perfetto (Direttore Editoriale) e Carmine Sgariglia (Direttore Responsabile). Edito dall'Associazione Culturale PuntoGiovani Qualiano. Registrazione Tribunale di Napoli n° 31 del 30 marzo 2011. Copyright © 2020 - Punto! il Web Magazine | Privacy