Log in
27-May-2017 Aggiornato alle 11:00 +0200

Diario di un Samarro, A.A.A. Cercasi carriola di terreno per il PRG

Diario di un Samarro, A.A.A. Cercasi carriola di terreno per il PRG Carriola di terreno per il PRG

Nic Samarro si mette acoppa: «Aggia chiammato Giuann o Camiunist

1 giugno di un anno imprecisato

Ciao Diarietto mio,

scusa se è un po’ di tiempo che non ci sentiamo ma sono astato parecchiamente impegnato cu na serie di prublemi pecchè a vita politica è avveramente difficile. Affettivamente quello che mi ha tenuto luntano da te è il povero zio Ciro Sputazza che sta ancora ricoverato a l’ospedale da quanno per cercare di darmi la solita sputazzata di un uosso di percoca, è finito con l’agliottersi l’uosso che gli si è bluccato nelle stentine e l’hanno avuto operare di urgenza pecchè non poteva più andare di cuorpo e il miereco gli ha detto pure che è stato furtunato pecchè le stentine gliel’hanno dovute cacciare quasi tutte fuori per trovare il blocco.

Da quando non ti scrivo so succiese veramente apparecchie cose e in questi juorni te li avvoglio raccuntare veramente tutte quante. La primma cosa che ti devo dire è che propeto poche settimane fa il Sindaco Parrucchino ci ha cunvocato abbascia la sua casa e ci ha detto che era avvenuto il mumento di appruvare il nuovo PRG che poi serviva il PUC e che poi dovevamo guardare il PTCP per appuvare il PEEP. Allora io non ci capivo metanto pecchè tranne Pepp gli altri signori non li conoscevo ma quanno aggia detto sta cosa Ciccio o Pitbull, consigliere comunale, ha detto che mi faceva fare la fine di Tummasino meza palla e penso che ci siamo capiti.

Comunque Parrucchino quanno siamo assettatti ha detto: «Ragazzi cerchiamo di capirci e di fare sta zitto stu deficiente e ro Samarro. Allora agli amici degli amici ci abbiamo già penzato ma qui il prublema è di inserire la terra dinto i pruggetti. Facciamo accusì pecchè lo sapete che a me piace la democrazia e nisciuno se ne deve andare con il musso. Ognuno mi porta la terra e noi vediamo che cosa putimmo fare per metterla dove sapete voi» Ora caro Diario tu lo sai che io abito al terzo piano e di terra, esclusa quella che ho nei gerani che muglierema arracqua tutte le matine facenno lo sciampo a quelli che stanno sotto, ne ho avveramente poca.

Ma per non fare brutta figura mi sono astato zitto pecchè aggia penzato che andava in ospedale a fare la nuttata a zio Ciro e vedevo lui che mi diceva. E accusì aggia fatto ma quanno ho chiesto a zio Ciro Sputazza se lui aveva nu par e carriol e terra per il Sindaco Parruchino lui si è sentito male e gli infermieri gli hanno messa le piastre sul pietto e l’hanno ricaricato con la currenta elettrica. Io penzo che forse lui voleva chiamare qualcosa in più di un paio di carriole magari un camion almeno ma ora lo faccio contento io: aggia già contattato Giuann o Camiunist per fargli na bella surpresa.

Ci sentiamo più tardi, ciao Diario caro

I racconti narrati, i luoghi, le vicende ed i personaggi sono di pura fantasia e totalmente inventati. Ogni fatto e riferimento a persone o cose realmente esistite e/o esistenti è puramente casuale. Questa è una rubrica di scrittura creativa ed intrattenimento satirico ed umoristico

Satyricon

Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.