Log in
22-Jun-2017 Aggiornato alle 15:54 +0200

Diario di un Samarro, Nic: "Aggio capito dove sono fernuti i soldi di tangentopoli"

Caro Diario, lo saccio che è parecchio mese che non ti scrivo ma e che non mi sono fatto sentire ma so stato veramente nu poco male. Sai di quella malatia che pare che non tieni mai genio di fare niente, che pare che tieni fame pecchè ci hai una cosa in tu stomaco che pare che tieni na famma esagerata ma il solito panino con la murtadella nun ti fa propeto niente oppure che nu tieni vuluntà di ascire fora ra casa e che ti fa stare na meza latrina cumpletamente. Purtroppo quello che è successo è che io…

Meglio nu Sindaco cu sole dint all'uocchie ca nu Sindaco cu nu par e dete dint e pacche!

Caro Diario, acchesta estate anche io medesimo songo iuto ammare. Quant’è bello il ammare pecchè siamo sempe tutte e quanti assieme i 35 elementi della mia famiglia medesima. Pienza che quest’anno mi sono andato anche al lido di Gaetano Cozz e scoglio, un caro amico di zio Ciro Sputazza che cunserva sembe l’ombrellone avvicino ai ciessi e al siccchio della munnezza pecchè ci addice che è il posto migliore della spiaggia pecchè ci ha tutti i servizi vicino. Molti politici e miei colleghi ci vanno al lido di Cozz e scoglio e si abbagnano nella mia stessa acqua marroncina che…

[Satira] Qualiano, dalla voragine esce un essere misterioso

Incredibile svolta nelle fanta indagini per capire il nostro mega fuosso da dove venga fuori. Nella notte un cittadino che non riusciva a dormire visto il livello di vino con la percoca avanzato nel sangue, per spapurare un pochetto è andato come al suo solito a prendere la brezza che esce dalla voragine di via De Gasperi e lì è successo l’incontro.Dal buco di culo di Polifemo è uscito un essere alto circa 1 metro e mezzo e che ha annunciato la prossima fine del periodo dell’olocene superiore in cui viviamo a tutti i cittadini. L’essere che ha dichiarato di…

Diario di un Samarro, A.A.A. Cercasi carriola di terreno per il PRG

Nic Samarro si mette acoppa: «Aggia chiammato Giuann o Camiunist 1 giugno di un anno imprecisato Ciao Diarietto mio, scusa se è un po’ di tiempo che non ci sentiamo ma sono astato parecchiamente impegnato cu na serie di prublemi pecchè a vita politica è avveramente difficile. Affettivamente quello che mi ha tenuto luntano da te è il povero zio Ciro Sputazza che sta ancora ricoverato a l’ospedale da quanno per cercare di darmi la solita sputazzata di un uosso di percoca, è finito con l’agliottersi l’uosso che gli si è bluccato nelle stentine e l’hanno avuto operare di urgenza…

Il Diario di Nic Samarro. Il Sindaco Parrucchino (politico di alto spessore) va a tutti i muorti

I cittadini: «Chisto porta nu poco sfurtuna mi sa che è nu schiattamuorto!» 8 marzo di un anno imprecisato Caro diario, prima di tutto non sapendo fino a funno se sei avveramente masculo oppure femminolo io nel dubbio preferisco augurarti na bona festività pecchè è bello fare gli auguri alla gente che conosci e a me mi piace tanto. Detto questa cosa che ci avevo nella capa, ti debbo raccuntare un fatto che veramente mi sta facendo morire dal ridere ancora adesso che è appena passato e siamo quasi in piena nuttata. Praticamente debbi sapere che il Sindaco Parrucchino, pecchè…

Il Diario di Nic Samarro, Rino Micidiale: «Signora cara, voi di capitoni ammosciati ne vedete spesso eh?»

24 dicembre di un anno imprecisato Caro Diario, prima di tutto ti voglio fare gli auguri a te e tutta la tua famiglia che non conosco ancora ma portagli i miei profondi saluti. Stavota ti debbo raccuntare veramente na storia che mi ha scocciato e non poco. Mannaggia a me e quanno aggia ditto che vulevo entrare nella politica: so troppe responsabilità e gli uomini di podere comme sono divenuto io non possono mai dire di no nemmanco nella notte sacra in cui mi piace mettere il bambiniello dinto il Presepio. Comunque io stavo come al solito aiutando muglierema a…

Diario di Nic Samarro. L'onorevole: «Costruiremo una cittadella dello sport con circa 400 nuovi alloggi. Una cosa da 50milioni di euro»

8 dicembre di un anno imprecisato Carissimo diario, stavota il fatto è veramente gruosso pecciò è bene che prima ti dico che quello che ti sto per dire e scrivere su questa pagina adda rimanere tra me e te e non lo devi dicere a nisciuno. Mamma mia io sto ancora talmente emozionato che ci ho il battito del cuore che sta scoppiando si manco fosse na bombola del gasso di Antonio Gpl il mio caro vicino di casa mia qua. Allora stasera mi ha chiamato addirettamente il Sindaco Parrucchino che mi ha detto di venire a una specie di…

Diario di Nic Samarro: «Sarei venuto prima, ma mia moglie tardava a stirarmi le mutande nuove che ho comprato in vostro rispetto al mercato»

Il comandante dei Carabinieri: «Avrei bisogno di alcune delucidazioni riguardo l’ultima gara d’appalto» 12 ottobre di un anno imprecisato Caro diario, chellata vota sono iuto dal comandante dei Carabinieri. Come ti dicevo anche l’atra vota ero veramente emozionato pecchè aggia capito che n’autorità accusì importante si interessava a me che fino a poco tiempo prima ero solo nu povero fesso. Mi sentivo importante per questo interesse. Figurati che quanno sono trasuto tutti erano gentili con me e mi hanno purtato anche il cafè per prima. Perfino il guaglione del bar stavota mi ha detto «lo vulite amaro o dolce?». Per…

Diario di un Samarro. Nic: «I sordi della gara d'apparto servivano per comprare i canisti ai vutanti per un amico politico»

29 settembre di un anno imprecisato Caro diario, me fa piacere che ci rivediamo dopo un po’ di tiempo passato luntano. Stamattina devo andare dal comandante dei carabinieri e sono emozionato. Maggio anche miso la giacca del matrimonio per sembrare uno buono. Affettivamente nu saccio pecchè ci devo andare, mi hanno solo detto che ci sono delle cose che vogliono chiedermi riguardo ad alcuni fatti avvenuti qualche mese fa in giunta, riguardo alcuni lavori. Affettivamente un dubbio mi viene pure. Quando abbiamo dato quei sordi per la gara d’apparto i miei amici politici mi avevano detto che non dovevano essere…

Diario di un Samarro. Nic: «Penzavo che ero il più scemo della famiglia poi mi hanno candidato»

1 settembre di un anno imprecisato Caro diario, comincio accusì a scrivere queste righe perché l’ho visto nei film napoletani e mi è sempre piaciuto. Mi presento sono Nicola Giustino ma tuttequanti mi riconoscono come Nic Samarro che non è propeto na bella cosa pecchè Samarro è nu incrocio tra samenta e tamarro ma ce sta di peggio nel mio paese. Il mio paese a proposito nun è propeto na schifezza ma manco nu bello posto anche se io ci sto abbastanza bene pur si ce stanno posti migliori. Aggia penzato di scrivere qui le mie memorie pecchè si me…
Sottoscrivi questo feed RSS