Log in
27-Jun-2017 Aggiornato alle 17:14 +0200

Rimanere in forma a Natale

Foto Google Foto Google

Attenzione

Le informazioni riportate non sono consigli medici. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico: Leggi la Disclaimer Medica

Il Natale è ormai da poco passato e in questo periodo, ogni anno, ci siamo affannati per organizzare cenoni e pranzi, secondo la più antica e sana tradizione, le famiglie si ricongiungono e fanno festa. Il cibo, naturalmente, deve essere buono e abbondante. E’ l’eterno rituale delle feste natalizie. Ma, in molte persone, nasce anche l’ansia di non mettere molti chili. Si sa le vacanze di Natale modificano la bilancia. Tra Vigilia, Mercatini di Natale, Natale, Capodanno e Epifania secondo una stima si porteranno in tavola 1000 calorie in più del solito. Quindi, con due settimane di dieta fuori dall’ordinario, si toccano le 14.000 calorie, che portano 2kg di grasso. Nonostante ancora il periodo di crisi economica che stiamo vivendo, 7 italiani su 10 non sanno dire no al cenone di Capodanno. Allora come affrontare questo periodo di feste natalizie senza correre il pericolo di mettere su troppi chili? Partiamo da una constatazione: La prima cosa da mettere in chiaro è che i giorni di festa, durante i quali non bisogna pensare troppo alla dieta e concedersi qualche libertà, non sono poi tanti: la vigilia e il pranzo di Natale seguiti dal pranzo del 26 Gennaio e dal classico cenone di Capodanno. In questo periodo, quindi,non ci sono 15 feste, bensì al massimo 4 o 5, cominciamo quindi a regolarci mangiando di meno nei giorni feriali. Per non farci del “male” decidiamo anche che se festeggiamo la vigilia di natale, attardandoci fino a notte vicino alla tavola, avremo il buon senso di fare un pasto leggero il giorno di Natale, per poi lasciarci andare un po’ in più nella festività di Santo Stefano. In questo modo diamo un po’ di “respiro” al nostro organismo che può meglio elaborare le calorie ingerire con “l’abbuffata” della vigilia. Lo stesso sistema lo adottiamo per la vigilia di capodanno e capodanno. Magari, il giorno della befana, chiudiamo le festività con un ultimo pasto abbondante. Detto ciò i suggerimenti per limitare i danni sono 3: 1) Fate più attività fisica. Le Vacanze natalizie ci offrono alcuni giorni di relax. Approfittiamone per fare un po’ di sport all’aperto. La corsetta, le lunghe passeggiate all’aria aperta, consentono all’organismo di ottenere numerosi benefici in relazione allo sforzo fisico, che in ambiente aerobico, quindi maggiormente ossigenato, rispetto all’ambiente anaerobico, è più utile al consumo della massa grassa, alla stimolazione della circolazione che aiuterà a smaltire la ritenzione idrica. 2) Nei giorni precedenti e seguenti il Natale è preferibile ridurre l’apporto calorico senza però esagerare: abbondare con la verdura, con le minestre e i minestroni, evitare la frutta secca, limitare i carboidrati nella seconda parte della giornata, ridurre l’olio, evitare dolci, bevande zuccherine e/o gasate e astenersi dalle bevande alcoliche. 3) Durante i pasti luculliani delle feste, per evitare di ingerire una quantità eccessiva di grassi, sarebbe preferibile evitare di esagerare con gli antipasti intrisi d’olio o fare grandi scorpacciate di frutta secca. Anche i dolci ricchi di pasta di mandorle o di mascarpone (come gli amaretti e il tiramisù) essendo molto ricchi di grassi possono contribuire a sbilanciare la nostra dieta, sarebbero quindi da preferire dolci meno ricchi di grassi. È invece utile iniziare il pasto con delle verdure che sono poco caloriche ma molto ricche di fibre, hanno un buon potere riempitivo, a livello gastrico, e ci consentiranno di non esagerare con le altre pietanze. Può essere utile, un’oretta prima di sedersi a tavola, mangiare un frutto, come una mela o qualche clementina, in modo da non arrivare troppo affamati al pasto. Lo spirito Natalizio va comunque conservato e in queste occasioni di festa pensare troppo alla dieta è severamente vietato. C’è però chi dice che non si ingrassa tra Natale e Capodanno ma tra Capodanno e Natale. Nel senso che avere un corretto stile di vita durante tutto l’anno ci consente di concederci qualche libertà in più durante le feste senza per questo sentirci in colpa. Buon Natale.