Log in
25-Jul-2017 Aggiornato alle 9:25 +0200

Scienza, andare in bici: ecco tutti i benefici per la salute

Scienza, andare in bici: ecco tutti i benefici per la salute foto: pixabay

Andare in sella a una bici fa bene alla salute

Pillolle di Scienza. Uno studio del team scientifico dell’Università di Glasgow, pubblicato anche sulla rivista scientifica British Medical Journal, ha confermato che andare in sella a una bicicletta oppure chi cammina spesso vede migliorare le sue prospettive di salute. Infatti, secondo un’analisi osservazionale che hanno condotto questi scienziati di Glasgow su 260mila cittadini inglesi, con età media di cinquantatré anni e che avevano percorso sessanta chilometri in sella a una bici ogni settimana, hanno potuto osservare che vi era una riduzione del rischio di cancro e del rischio di malattia cardiaca almeno del 45%. Tale studio ha riguardato anche chi cammina quotidianamente, anche se ciò incide in maniera meno evidente sui benefici alla salute.

Ovviamente stiamo parlando solo di uno studio osservazionale nel quale si evidenzia solo un dato statistico senza approfondire la causa e l’effetto per cui senza avere la certezza che la riduzione del rischio di malattia cardiaca e di tumore possa essere correlata all’utilizzo della bicicletta ma offre molti spunti interessanti per puntare a politiche di miglioramento di tragitti stradali per tale mezzo. Vuol dire che si potrebbero creare più piste ciclabili attive per andare pure al lavoro in bici, anche se in Campania tale politica non ha preso mai il sopravvento, o ancora fornire anche un accesso alle bici sui mezzi di trasporto pubblici.

Questo studio è stato realizzato dall’Università della Danimarca Meridionale coinvolgendo quasi 24mila uomini e quasi 28mila donne fra i cinquanta e i sessantacinque anni. Poi la bici è in grado di prevenire anche il diabete poiché tale mezzo attiva il 70% della nostra massa muscolare degli arti inferiori, senza nessun carico delle articolazioni. Il diabete di tipo 2 insorge di solito con l'accumularsi di acidi grassi nelle fibre muscolari, una quantità eccessiva di energia che neanche il nostro organismo riesce a captare effettivamente, per cui si produce più insulina (fenomeno insulino-resistenza). In questo la bici, come qualsiasi attività fisica, inverte questo processo di accumulo degli acidi grassi stimolando l’eliminazione dei trigliceridi e abbassando la glicemia. Create per noi percorsi di piste ciclabili…

Dott. Giuseppe De Carlo

Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.