Log in
22-Jun-2017 Aggiornato alle 15:54 +0200

Sclerosi Multipla, trovata la proteina che manda in blocco i mitocondri

Una nuova scoperta si accende sulla Sclerosi Multipla Scienza. Uno studio anglo-canadese, pubblicato sul giornale scientifico “Journal of Neuroinflammation”, condotto da un team dell’University of Exeter Medical School e dell'università dell'Alberta e co-finanziato dal Royal Devon & Exeter Nhs Foundation Trust ha portato a una nuova luce sui meccanismi della Sclerosi Multipla. Sarebbe la proteina chiamata Rab32, presente in grandi quantità solo nel cervello dei pazienti con sclerosi multipla, che andrebbe a “ostacolare” il lavoro delle centrali energetiche cellulari dei mitocondri che danneggia la glia, ossia la guaina protettiva nei neuroni. Tale proteina sarebbe assente nelle persone sane. Secondo quest’équipe…

Scienza, andare in bici: ecco tutti i benefici per la salute

Andare in sella a una bici fa bene alla salute Pillolle di Scienza. Uno studio del team scientifico dell’Università di Glasgow, pubblicato anche sulla rivista scientifica British Medical Journal, ha confermato che andare in sella a una bicicletta oppure chi cammina spesso vede migliorare le sue prospettive di salute. Infatti, secondo un’analisi osservazionale che hanno condotto questi scienziati di Glasgow su 260mila cittadini inglesi, con età media di cinquantatré anni e che avevano percorso sessanta chilometri in sella a una bici ogni settimana, hanno potuto osservare che vi era una riduzione del rischio di cancro e del rischio di malattia…

Scienza, nel latte materno trovato un ottimo alleato anticancro

Potremmo trovare presto un potente farmaco privo di effetti collaterali Scienza. Un gruppo di ricerca dell’Università svedese Lund, guidato dalla ricercatrice Prof. Catharina Svanborg, membro dell'Accademia reale svedese delle scienze dal 1997, ha identificato il complesso antitumorale chiamato HAMLET (Human Alpha-lactalbumin Made Lethal to Tumor cells) capace di sconfiggere oltre 40 tipi di cancro in vitro. Questo complesso molecolare è la combinazione di due elementi presenti nel latte materno: la proteina alfa-lattoalbumina e l’acido oleico. Tale scoperta è avvenuta casualmente con lo studio della ricercatrice Prof. Catharina Svanborg alle proprietà antibatteriche del latte materno per cercare di creare nuovi antibiotici…

Camminare sulle punte potrebbe essere un segnale di autismo?

Pubblicato uno studio che associa l'autismo al tip-toe behaviour Scienza. Un Centro di Tavernerio (Como), specializzato nella cura e riabilitazione di bambini e ragazzi affetti da autismo e da patologie neuropsichiatriche, ha pubblicato sulla rivista scientifica Autism Research uno studio sul fenomeno del cammino sulle punte dei bambini. Infatti, quando noi vediamo un bambino affetto dal cosiddetto toe walking o tip-toe behaviour, un termine anglosassone per indicare la deambulazione dei piedi, pensiamo che sia un bambino autistico, circa il 30 per cento dei soggetti autistici è affetto da tale disturbo. Tale disturbo incide molto sull’equilibrio e sull’autonomia di un bambino,…

Scienza, una proteina potrebbe predire la Sclerosi Laterale Amiotrofica

La scoperta potrebbe essere un utilissimo strumento Scienza. Una recente scoperta condotta dal centro clinico NeMo, con la collaborazione dell’Ospedale Molinette di Torino, potrebbe predire in anticipo l'aggravarsi della malattia Sla (Sclerosi laterale amiotrofica) attraverso un semplice prelievo di sangue. Infatti, questa ricerca focalizza il suo punto chiave sulle proprietà della proteina C-reattiva (PCR ossia C-reactive Protein) che è una proteina rilevabile nel sangue ed è prodotta dal fegato e dal grasso corporeo. Tale proteina fa parte della famiglia delle pentrassine, proteine pentameriche costituite ognuna da 5 subunità monomeriche identiche associate a ione Ca2+, che si legano tra di loro…

Dal laboratorio arriva la prima carne sintetica di pollo e di anatra

Obiettivo primario una migliore produzione Pillole di Scienza. Un’azienda di San Francisco Memphis Meats ha comunicato di aver ottenuto carni sintetiche di pollo e di anatra da cellule staminali del muscolo di animali coltivati in laboratorio con una tecnica simile a quella dell’Università Olandese di Maastricht che aveva prodotto la carne di manzo del 2013. Questa importante scoperta è stata pure presentata sul sito della rivista scientifica Science che racconta anche le conseguenze di legalizzazione di tale prodotto non essendo ancora chiare le regolamentazioni di questo settore alimentare emergente e di quali istituzioni si occuperanno di sorvegliare la sicurezza questi…

Il test del respiro per diagnosticare alcuni tipi di tumori

I test sono stati condotti su tumori all'esofago ed allo stomaco Pillole di Scienza. Una ricerca dei ricercatori inglesi dell’Imperial College presentata durante il Congresso Europeo di Oncologia sul Cancro (ECCO) del 2017 ad Amsterdam, in questi giorni, ha dimostrato l’efficacia diagnostica del test del respiro per individuare i tumori dell’esofago e dello stomaco nei loro primi stadi di sviluppo. Questo nuovo test analizza la presenza di cinque sostanze chimiche, evidenziate nei pazienti affetti da questi due tipi di cancro, come acido butirrico, acido pentanoico ed esanoico, butanale, decanale. Mentre gli studi precedenti avevano evidenziato la presenza di sostanze chimiche…

Vuoi che il tuo bebè non pianga? Canta al pancione!

Da uno studio condotto recentemente dall’Università di Milano-Bicocca, pubblicato su una rivista australiana dell'Australian College of Midwives “Women and Birth”, si è dimostrato che si può avere un neonato felice e contento sussurrando una ninna nanna al pancione nei mesi di attesa. Infatti, nei mesi di attesa di questo lieto evento cantare al grembo materno delle dolci melodie dell’infanzia ha un’azione calmante e tranquillante sul bambino per cui in futuro il bebè piangerà di meno. Questa ricerca è stata condotta su circa 168 mamme, che erano alla ventiquattresima settimana di gravidanza, le quali sono state divise in due gruppi: quelle…

Primo caso di soggetto femminile al mondo con la sindrome dell’uomo albero

Dopo il caso più clamoroso al mondo di sindrome dell’uomo albero ossia displasia di Lewandowsky-Lutz, una rara malattia genetica, di un uomo bengalese Abul Bajandar che aveva avuto la comparsa di mostruose escrescenze sulle mani che si svilupparono fino a raggiungere l’assurdo peso di cinque chili. Furono necessari sedici interventi chirurgici per rimuovere tali escrescenze e l’uomo è tornato a poter utilizzare di nuovo le sue mani oggi, dopo dieci anni. Arriva anche il caso incredibile di una piccola bambina di dieci anni, Sahana Khatun, nonostante i medici almeno fino a questo momento l’aveva diagnosticata soltanto su soggetti di sesso maschile. Questa…

Prevenzione della HIV con la profilassi Prep

Ci sono una serie di sperimentazioni sulla profilassi pre-esposizione (Prep) in diciassette paesi europei , compresa l’Italia, per un totale di circa novemila persone per prevedere che le persone a rischio di poter contrarre HIV possano assumere in modo preventivo un farmaco antiretrovirale che sia in grado di ridurre il rischio di infezione di questa malattia. Dietro a queste sperimentazioni vi è un importante progetto denominato Progetto di profilassi (PrEP) del National Health Sistem dell’Inghilterra per ridurre il rischio di contagio con farmaci anti HIV per diecimila persone in tre anni. Con tale progetto si mira a capire quale possa…
Sottoscrivi questo feed RSS