Log in
23-Sep-2017 Aggiornato alle 18:30 +0200

Linux, conosciamo la shell: sesta puntata

Linux, conosciamo la shell: sesta puntata Screenshot terminale dell'autore

Salve amanti del Pinguino alle prime armi come promesso continuiamo con i comandi di ricerca e in questa puntata presentiamo Locate la cui sintassi è $ locate [file da ricercare].

Cosa è locate? Locate non è altro che un comando di ricerca molto più rapido di find perché non opera una ricerca in tempo reale ma su un suo db di file che non è aggiornato all'ultimo secondo (mi rendo conto che è una spiegazione poco elegante ma forse più diretta).

Ha anche una maggiore semplicità nella sintassi rispetto al precendente anche se ha moltissime opzioni richiamabili attraverso la sintassi: $ man locate, attraverso la quale invocheremo il suo manuale.

Come al solito passiamo agli esempi pratici e farlo dobbiamo lanciare il nostro terminale. Creiamo un file di qualsiasi tipo (ho creato il file pluto.txt); il nostro comando cerca all'interno di un data base ed è importante tenerlo aggiornato altrimenti locate non lo troverà. La sintassi è la seguente, diventando superutente:

$ sudo updatedb attendete il tempo necessario  e sarete pronti per operare la ricerca digitando:

$ locate pluto.txt e in men che non si dica vi restituirà il path di quanto cercato.

Grazie per l'attenzione ed alla prossimo puntata

Vincenzo Perfetto

Direttore Editoriale

Sito web: www.puntomagazine.it Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.