×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 1884
JFolder::create: Path not in open_basedir paths
Log in
20-Jul-2017 Aggiornato alle 16:37 +0200

2 chiacchiere con lo sponsor: a Pozzuoli "La Cantina" di Giancarlo Giangrande

Abbiamo intervistato Giancarlo Giangrande il proprietario e gestore de “La Cantina” una graziosa enoteca che si trova all’inizio del Lungomare Pozzuoli – Gerolomini. Vendita vino imbottigliato ma punto forte la proposta di vino sfuso di alta qualità.

Da quanto tempo Vino Sfuso è aperto? E cosa ti ha spinto ad aprire?
Vino sfuso è aperto da poco più di 1 anno ed è nato dalla mia passione per il vino. Questa passione per il vino e la conoscenza dei vini è iniziata quando avevo circa 20 anni e non mi ha mai più lasciata. Ho avuto modo in tutti questi anni di approfondire sempre di più la mia conoscenza enologica, studiando anche la storia dei vini e la loro provenienza d’origine.

Perché la scelta di vendere il vino sfuso?
La scelta di aprire la “classica enoteca” con le botti e la vendita di vino sfuso è un po' un ritorno alle origini, un tuffo nel passato come quando nelle famiglie si sentiva dire “vado dal vinaio all’angolo”. Diciamo che questa scelta è stata dettata anche dal fatto che la vendita del vino sfuso e una sorta di rito, in cui il cliente porta la bottiglia vuota, insieme scegliamo il vino e mentre la bottiglia viene riempita abbiamo la possibilità di scambiare quattro chiacchiere. Insomma in parole povere ho cercato di evitare la vendita sterile di bottiglia di vino tipica della grande distribuzione.
Ovviamente questo tipo di vendita strizza l’occhio anche all’economia, in quanto il costo finale di vino sfuso è sicuramente inferiore a quello in bottiglia e in questo periodi è davvero importante. Nella mia cantina ovviamente non ho solo vino sfuso ma anche una vasta scelta di prodotti già imbottigliati perché magari tante persone non hanno ne voglia ne tempo di fermarsi e gustarsi il tiro della spillatura dalla botte.

Perché aprire a Pozzuoli?
Pozzuoli è un posto che mi ha sempre affascinato, avendo vissuto per tutta al vita al Vomero ho realizzato due desideri aprire una cantina e vivere a quattro passi dal mare. Oltre questo, devo dire che Pozzuoli e in particolare via Napoli con i tanti ristoranti e localini potrebbe essere il posto giusto dove diffondere la cultura del vino sfuso.

Parlando di cultura, ho notato la presenza di alcuni libri che parlano di vino sono semplici libri personali?
Si sono libri personali ma hanno una doppia valenza, in primis amo essere sempre aggiornato su quello che offro al mio cliente e poi perché tante volte è piacevole sfogliarli insieme e discutere del vino che stiamo degustando. Capita tante volte di raccontare la storia di origine del calice che stanno degustando, qualche aneddoto storico e piccole curiosità.

Come rispondono i clienti alla vendita del vino sfuso?
Contro ogni mia aspettativa ho notato che le persone rispondono bene, sono interessate al prodotto sfuso. E in tanti si sono anche incuriositi alla storia del vino ed alle possibili associazioni gastronomiche tanto da organizzare delle serate con dei percorsi enogastronomici ad hoc con degustazione di formaggi, salumi e ovviamente vino. In queste serata oltre alla degustazione si discute di storia del vino e tecniche di produzione.

Salutiamo Giancarlo con un particolare augurio per la sua nuova avventura apprezzando la sua enorme passione, conoscenza e cultura per il mondo del vino. Se vi va un buon bicchiere di rosso o di bianco e vi va di scambiare quattro chiacchiere, Giancarlo vi aspetta a Pozzuoli in C.So Umberto I n° 175 e come dice "Tutto il mondo in bottiglia"

Diego De Simone

CV in due parole

Geologo

Esperto di Tecnologia

Aspirante Pubblicista

Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.