Log in
25-Jul-2017 Aggiornato alle 17:00 +0200

Napoli, 18enne semina il panico a Posillipo e Bagnoli con l'auto

  • Scritto da nota stampa polizia di stato
  • Pubblicato in News
  • 0 commenti

Da qualche mese, alla guida dell’auto della mamma senza aver conseguito la patente: arrestato dalla Polizia di Stato

Napoli. Quando ha notato una volante del Commissariato di Polizia “Bagnoli”, impegnata nei servizi di prevenzione e controllo del territorio in Piazza Salvemini, senza alcun motivo, ha iniziato una folle corsa alla guida di un’autovettura Fiat Panda.

I poliziotti, insospettitisi di tale atteggiamento, hanno subito azionato i dispositivi sonori e luminosi, al fine di far arrestare la marcia al giovane conducente dell’auto. Purtroppo il giovane, incurante dell’Alt Polizia, ha continuato la sua corsa mettendo in pratica una serie di manovre azzardate e pericolose per l’incolumità pubblica.

Grazie al coordinamento con la sala operativa, due volanti dell’Ufficio Prevenzione Generale, si sono dirette nella zona, tentando di precludere ogni possibilità di fuga al conducente della Fiat Panda. Il giovane, però, nonostante un posto di blocco in Via Nuova Agnano, all’altezza di Via Beccadelli e Viale Kennedy e, benché l’esplosione di due colpi d’arma da fuoco, sparati in aria a scopo intimidatorio, si è diretto a tutta velocità contro le auto della Polizia, pur di eludere il controllo.

Dopo una serie di manovre pericolose, nonché dopo essere impattato contro un’auto in sosta, in Via Enea, il giovane ha continuato la sua folle corsa sino al quartiere Posillipo, ove è stato bloccato dai poliziotti mente era in transito in Via Manzoni. Il giovane, L.P. di 18 anni, che nascondeva in auto una mazza da baseball in metallo, è stato arrestato perché responsabile dei reati di resistenza a P.U., danneggiamento di autovettura, detenzione e porto di oggetti atti ad offendere, oltre ad essere contravvenzionato, ai sensi del codice della strada, con un verbale di €.5000, per guida senza patente. L’autovettura, risultata intestata alla madre, è stata sequestrata.