Log in
30-Apr-2017 Aggiornato alle 17:38 +0200

Immigrazione: un affare da 1 miliardo di dollari negli USA

Immigrazione: un affare da 1 miliardo di dollari negli USA Foto: pixabay

L’immigrazione clandestina negli Stati Uniti è un affare da ben 1 miliardo di dollari. In particolare uno degli accordi che vede protagonista secondo un articolo del Washington Post, l’amministrazione Obama e la CCA (Corrections Corporation of America) è quantomeno singolare ovvero costruire e manutenere una struttura per ospitare immigrati non regolari donne e bambini nel Sud del Texas ed essere comunque pagati al di là dell’attuale capienza e la reale occupazione della struttura in essere.

Una vera industria con fatturati da capogiro quella delle “prigioni private” come un’altra giornalista, Annie Waldman, nel suo pezzo di commento sottolinea. Nonostante il Dipartimento di Giustizia americano abbia recentemente dichiarato di voler dismettere gradualmente l’utilizzo dei privati per la gestione di questo tipo di emergenza.

Ed in Europa? Parliamo evidentemente di una immigrazione per tanti aspetti diversa e di una gestione che cerca ancora una sua comune identità tra gli Stati partecipanti al baraccone Europa Unita ma siamo comunque di fronte ad un business enorme con numeri blu. E l’attuale inadeguatezza politica crea l’humus ideale per chi si arricchisce illegalmente in un affare paragonabile a quelli del traffico di droga e rifiuti.

Carmine Sgariglia

CV in due parole
Ingegnere Elettronico
Giornalista Pubblicista

Carica ricoperta in puntomagazine.it
Direttore Responsabile

Contatti
c.sgariglia@gmail.com
www.facebook.com/carsgariglia
www.twitter.com/carsgariglia

Sito web: www.puntomagazine.it Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.