Log in
22-Jun-2017 Aggiornato alle 15:54 +0200

Lutto e dolore alla Maratona di Boston

Due bombe sono state fatte esplodere al traguardo della Maratona di Boston, nella centralissima Copley Square.

Le due esplosioni a breve distanza tra di loro, secondo le prime notizie di ANSA, hanno causato due morti e centinaia di feriti.

L’annuale raduno di atleti e amatori della maratona, uno dei pochi sport ancora puliti e belli, simbolo di socialità, di vera partecipazione sportiva e di correttezza, dove ancora a vincere è il migliore, è stato offeso, da chi, in nome di cosa.

Terrorismo, forse è questa la matrice dell’attentato che ha posto l’America intera in uno stato fibrillazione e di allerta non conoscendo ancora chi sia il nemico e se si ferma qui la reazione eversiva.

Una prima persona sospetta è stata fermata dalla polizia, ma non si conoscono ancora le generalità, né tantomeno la certezza che possa essere veramente legato all’attentato.

I servizi di sicurezza americani sono tutti mobilitati ponendo sotto stretta sorveglianza i punti vulnerabili della Città, cercando di prevenire al massimo altri attentati.

L’America intera s’interroga sul perché, ma al momento non ci sono spiragli che possono fare luce su questa tragedia

Vincenzo Cacciapuoti

Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.