Log in
22-Jun-2017 Aggiornato alle 8:24 +0200

Castelvolturno - Africa, manifestazione al Villaggio Coppola

Castelvolturno – Una manifestazione di grande spessore culturale in una terra che vuole e deve cambiare. Nella piazza delle Feste al Villaggio Coppola con tanta gente l'evento CASTELVOLTURNO-AFRICA, ideato da ALESSANDRO FERRARA, artista maieuta di Sigmasofia Artistica e autore del libro “Sigma-Art” in collaborazione con il gruppo CREATTIVI (Movimento per la Creatività Attiva di Castel Volturno), con l'Associazione SIGMASOFIA Onlus, con gli ALUNNI dell'Istituto Comprensivo "Villaggio Coppola" di Castel Volturno ed il vice preside dott. LUCA MASCIA, ed ha visto la partecipazione di "PAKY PALMIERI" GROUP e degli artisti Michele Buonocore e Maurizio De Franchis.

Tanti gli artisti che si sono succeduti dal palco presentati dal simpaticissimo JANNI JOANNIS CHANTZIS. Tra tutti citiamo la messa in scena di Ontos, cortometraggio pluripremiato interpretato da Espedito Petacca. I veri protagonisti però sono stati come sempre i bambini che hanno dimostrato come si possa vivere bene stando tutti insieme al di là delle differenze che vogliamo vedere l'uno nell'altro, partendo da quelle dettate dal colore della pelle.
  
Lo scopo della serata è stato, come si legge anche da una nota stampa degli organizzatori, quello di promozione e diffusione dei principali diritti sanciti nella Convenzione Onu dei Diritti dell'Uomo. Tra le 9 più importanti Convenzioni dell’ONU sui diritti dell’uomo s’intende portare attenzione su:

1. la Convenzione internazionale sull’eliminazione di ogni forma di discriminazione razziale del 21.12.1965 (CERD)
2. la Convenzione sui diritti del fanciullo del 20.11.1989 (CRC)
3. la Convenzione internazionale sulla protezione dei diritti dei lavoratori migranti e dei membri delle loro famiglie del 1812.1990 (CMW)
4. la Convenzione sui diritti delle persone con disabilità (CRPD)

Presente il Presidente del Comitato Unicef Campania, dott.ssa Margherita Dini Ciacci. Di grande spessore ed estremamente significativo il suo discorso che ha commosso gli astanti e scosso le coscienze verso tematiche che, purtroppo, sono ancora tutte da sciogliere, come l'integrazione razziale. Interessante anche la nota stampa che ci arriva, a valle della manifestazione, da parte degli organizzatori e che raccoglie alcune testimonianze: Abbiamo chiesto a Tonia Cestari (riprese), Roberta Buonpane (interviste), Roberta Gravina (foto) cosa le avesse motivate a documentare volontariamente l’evento CastelVolturno-Africa, ecco la loro risposta: Circa due mesi fa abbiamo avuto la fortuna e la possibilità di andare in Senegal per il progetto "Play for Africa" di CasertaMusica&Arte. È stata una delle esperienze più forti e belle delle nostre vite. A parte la nostra passione per il giornalismo, venute a conoscenza dell'evento CastelVolturno-Africa, non potevamo restarne estranee e abbiamo pensato di unire le nostre forze e accettare di documentare l'evento che in qualche modo ci riguarda personalmente.

Ovviamente c'è ancora tanto da lavorare ma siamo convinti che la via dell'integrazione passi dalla cultura e dai giovanissimi che sono il futuro ancora da costruire allora ben vengano eventi come questi che sono il seme per il domani.

Carmine Sgariglia

CV in due parole
Ingegnere Elettronico
Giornalista Pubblicista

Carica ricoperta in puntomagazine.it
Direttore Responsabile

Contatti
c.sgariglia@gmail.com
www.facebook.com/carsgariglia
www.twitter.com/carsgariglia

Sito web: www.puntomagazine.it Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.