Log in
22-Jun-2017 Aggiornato alle 15:54 +0200

Giugliano. 25 novembre: giornata contro la violenza sulle donne, perché…?

Giugliano. 25 novembre: giornata contro la violenza sulle donne, perché…? Sorelle Mirabal

Una ricorrenza che viene da lontano ed affonda le radici in un fatto di sangue: tre donne attraverso un gesto di ribellione impaurirono un dittatore del centro america che le fece torturare ed uccidere

Negli anni ‘50 le tre sorelle Mirabal si ribellarono alla dittatura Dominicana di Rafael Trujillo. Lo spietato dittatore, spaventato dall’influenza che potevano esercitare sul popolo, decise di rapirle, torturarle e ucciderle, simulando un incidente stradale: era il 25 novembre 1960. Questa storia indignò le Nazioni Unite a tal punto da creare una giornata internazionale contro la violenza sulle donne.

In occasione di questa sentita ricorrenza il Comune di Giugliano ha organizzato un incontro per far riflettere sulle conseguenze alle quali può portare questa violenza, non solo alle donne, ma anche ai ragazzi spettatori di queste violenze.
Per saperne di più, noi Giovani Reporter, abbiamo intervistato l’assessore alla fascia costiera Carla Rimoli. (GUARDA IL VIDEO sotto l'articolo

Da lei abbiamo saputo che il Comune sta costruendo delle case di accoglienza per le vittime di violenza. Si dice convinta che saranno le scuole a dare un contributo significativo, uniche a poter prevenire questo fenomeno grazie a specifici percorsi formativi.

Abbiamo capito da quest’incontro che è il modo di pensare di uomini e donne a dover cambiare: sia di chi si sente in diritto di accampare diritti di proprietà sulla donna, in nome di un malsano amore, sia della donna che si sente colpevole di aver provocato l’ira distruttiva di chi considera, malgrado tutto, il proprio uomo, marito, fidanzato o convivente che sia.

La cosiddetta “rete”, di cui ci ha parlato la Rimoli, include anche lo Stato, che offre lavoro alle vittime e fondi per le cure mediche di cui spesso hanno bisogno. Anche le psicologhe del Centro antiviolenza La Fenice hanno riferito dati preoccupanti sulla diffusione del fenomeno: bisogna agire in chiave sia di prevenzione che di difesa delle vittime.

E’ una gran bella notizia che il Comune di Giugliano sarà parte attiva contro la violenza sulle donne, e noi Giovani Reporter siamo contenti di darvene conto.

Angela De Martino
Gennaro Vattucci
Classe 3 sezione L SMS Don Salvatore Vitale

Video

Giovani Reporter "Don Vitale"

Il progetto si pone come continuazione di un percorso di Giornalismo ambientale che ha visto gli alunni partecipi nello studio e raccolta di documentazione affidabile per restituire valore scientifico alle notizie riguardanti la cosiddetta Terra dei Fuochi (inquinamento, falde acquifere, salubrità dei prodotti agricoli, tutela e vigilanza del territorio).

L’input è il territorio di Licola, Varcaturo e Lago Patria, nelle sue criticità, da evidenziare in vista di ipotesi risolutive e mai di sterile denuncia da scoop, e nelle sue potenzialità da valorizzare.

Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.