Log in
25-Jul-2017 Aggiornato alle 17:00 +0200

Giugliano, il "Mannequin Challenge" della 3 M della "Don Salvatore Vitale" per non dimenticare

Il 26 gennaio per la ricorrenza della "giornata della memoria", abbiamo pensato di organizzare  nella nostra classe un  "Mannequin Challenge" . Cos'è il Mannequin Challenge? Il mannequin challenge letteralmente significa "la sfida del manichino" . È una tendenza social che è partita dagli USA  e giunta in Europa, sta spopolando sul web. Perché il Mannequin Challenge? Semplice:  come nel mannequin challenge i protagonisti restano "congelati" , immobili come manichini, così noi abbiamo pensato di restare immobili, attoniti davanti alle mostruosità commesse durante quel tristissimo periodo storico, mentre alle nostre spalle scorrevano immagini e si udivano le parole tratte da "Se…

Giugliano in Campania, Openday S.M.S. "Don Salvatore Vitale" Succursale: le nostre attività

Sabato 14 Gennaio la scuola Don Salvatore Vitale Succursale ha accolto al suo interno varie famiglie interessate alle attività scolastiche offerte agli alunni frequentanti. Noi Giovani Reporter, per saperne di più, abbiamo intervistato alcune delle professoresse che hanno dato vita all’Open Day. Ci hanno raccontato cosa si fa di bello nei rispettivi laboratori e dalle loro parole abbiamo capito quanta passione mettono nel loro lavoro per farci capire al meglio gli argomenti studiati. Si lavora perlopiù in gruppo e, confrontandosi con i docenti, si chiariscono dubbi ed incertezze. I visitatori legittimamente hanno chiesto: “Solo fumo o anche arrosto?” Vero, in ogni Open…

Giugliano, i Giovani reporter intervistano Clemy Scognamiglio: "Qui e mai più lontano da qui"

Venerdì 16 dicembre, noi Giovani Reporter, siamo andati alla cartolibreria "La Libreria" di Varcaturo, sulla fascia costiera di Giugliano in Campania , ad intervistare Clemy Scognamiglio. Chi è Clemy Scognamiglio? (vedi il video dell'intervista alla fine dell'articolo) Clemy è una nostra concittadina, giornalista e scrittrice prevalentemente di romanzi storici. Siamo andati lì per sapere qualcosa in più sul suo nuovo romanzo: "Qui e mai più lontano da qui", ambientato nell' Argentina della fine degli anni '70, teatro delle atrocità legate ai cosiddetti "Desaparecidos". Chi sono i "Desaparecidos"? «Sono persone che furono arrestate e fatte sparire nel nulla per motivi politici…

Giugliano, alla Don Vitale celebrata la festa dell'Albero

Il 20 e 21 novembre viene celebrata la festa dell’albero instituita nel 1872 dal governatore dello stato del Nebraska, Norton, e celebrata in Italia dal 1898. Anche la scuola Don Salvatore Vitale di Giugliano ha celebrato l’evento. Gli alunni hanno sospeso le lezioni per recarsi in cortile dove le professoresse hanno spiegato come la cementificazione sottrae spazio alle aree verdi con danni irreparabili all’ecosistema. Dopo, come gesto simbolico, alcuni alunni hanno piantato un nespolo in un’aiuola ascoltando la canzone di Adriano Celentano “Il ragazzo della via Gluck” in cui si racconta di un ragazzo che, trasferitosi in città dalla campagna,…

Da deposito di mobili a centro culturale per la comunità: La storia del Teatro "Il Principe"

“Il teatro è frutto della passione e bisogna farlo con amore, a prescindere da tutto quello che accade intorno”. È questa una delle massime di Michele Principe, ebanista trentunenne che, sfruttando le sue capacità di lavorare il legno, ha creato da un vecchio deposito di mobili, una struttura a disposizione della comunità. Si tratta del teatro “Il Principe”, sito a Varcaturo, in una delle periferie più desolate del territorio giuglianese, dove, come riferisce Ciro Cirillo, presidente dell’associazione Paradiso, c’è un urgente bisogno di nuovi punti culturali soprattutto per i più giovani. “La mia passione per il teatro – ha specificato…

I Giovani Reporter del Scuola Media "Don Salvatore Vitale" intervistano l'on. Salvatore Micillo

La nostra attività di Giovani Reporter riinizia con l’intervista all’onorevole Salvatore Micillo, primo firmatario della legge contro gli ECOREATI, quella contro i roghi della nostra cosiddetta “Terra dei Fuochi” per intenderci. L’onorevole è stato molto disponibile e ha risposto a tutte le domande che gli abbiamo rivolto. D: Caro onorevole, perché l’iter di questa legge è stato così lungo? Perché tanti emendamenti? R: Perché in Parlamento c’erano forze che non volevano che la Legge venisse approvata. D: Cosa ne pensa di tutte le critiche rivolte a quella che noi, cittadini giuglianesi, consideriamo una nostra Legge? R: Le critiche sono servite…
Sottoscrivi questo feed RSS