Log in
21-Aug-2017 Aggiornato alle 9:20 +0200

L'escavatore? Può anche salvare la vita di un animaletto

È tornato virale in queste ultime settimane un video girato lo scorso anno negli Stati Uniti, che mostrano alcuni operai che riescono a salvare la vita a un piccolo cerbiatto immerso nel fango utilizzando una macchina escavatrice, che compie il suo dovere anche in un ambito non direttamente legato all'utilizzo professionale standard.

L'escavatore è una macchina da lavoro impiegata per tutte le operazioni che richiedono un movimento di terra o la rimozione di porzioni di terreno non particolarmente compatto, in modo da consentirne una relativamente facile frantumazione da parte degli operai. Si tratta di una delle apparecchiature più grosse e "famose" del mondo del lavoro, nonché una delle più utili nei cantieri. Eppure, dagli Stati Uniti arriva una storia del tutto particolare.

Una storia che ha commosso il Web. Alcuni operai impegnati in uno scavo nella contea di Pierce, nello stato di Washington, hanno infatti compiuto un'operazione memorabile e davvero particolare, sfruttando le caratteristiche della macchina con un obiettivo diverso da quello standard, ma addirittura più importante: salvare la vita a un piccolo cerbiatto che era rimasto intrappolato nel fango.

Un salvataggio inatteso. A testimoniare e rendere memorabile l'impresa è stato un video, divenuto virale a livello globale nel breve volgere di qualche giorno (e tornato di recente in auge sulle bacheche social e sui siti di informazione italiani), che racconta con le immagini l'intuizione degli operai statunitensi. Si vede innanzitutto la sorpresa della squadra di lavoro nel vedere qualcosa di strano muoversi in un cumulo di terra nelle vicinanze dello scavo aperto: si tratta, per l'appunto, di un piccolo cerbiatto, visibilmente impaurito e impossibilitato a muoversi per liberarsi dal fango, che comunque prova a uscire da una situazione apparentemente disperata. Una scena che non può che colpire e rattristare gli addetti al cantiere.

L'escavatrice salva il cerbiatto. Purtroppo, la posizione dell'animale rende impossibile un intervento diretto da parte del team di lavoratori, ma uno di loro, Bill Davis, ha una brillante idea, e sale sul suo escavatore per tentare una strada differente e un utilizzo non canonico del mezzo: con precisione e attenzione, l'uomo manovra la pala della macchina e riesce a rimuovere con molta delicatezza la terra intorno all’animale, per creare una zona di salvezza dal fango. Il secondo passaggio è ancora più particolare, perché l'operaio ha "caricato" direttamente il cerbiatto nella pala, spostandolo in una zona più sicura e restituendogli la libertà: e così, l'animaletto ormai salvo, seppur confuso e spaventato, si è rapidamente rialzato ed è scappato via, perdendosi nel bosco vicino all'area del cantiere.

Un utilizzo innovativo. Come detto, si tratta ovviamente di un caso unico, che ha "commosso il Web", come si dice in questi casi, ma che serve anche a raccontare la versatilità di queste macchine, vere e proprie regine degli scavi e del supporto alle attività di costruzione. Oltre alla pala, poi, le escavatrici possono essere dotate di benne o trivelle, che aumentano ancor di più le possibilità di intervento in base alle diverse esigenze del lavoro, consentendo ad esempio la perforazione su ogni tipo di terreno, dal morbido al roccioso.

Gli escavatori conquistano il Web. Anche il Web sta contribuendo alla diffusione di queste attrezzature speciali: oggi infatti su eCommerce come Giffi Market è possibile acquistare specifici accessori come le trivelle per escavatori, adattabili a ogni tipo di macchina e di intervento. Questo significa, tradotto in altri termini, che non è più obbligatorio rivolgersi soltanto ai canali di vendita tradizionali per rifornirsi di questi strumenti, con evidente semplificazione dei passaggi e delle operazioni a tutto vantaggio del lavoro.