Log in
27-May-2017 Aggiornato alle 11:00 +0200

Sant'Antimo: una poltrona per sei. Parte la campagna elettorale

Sant'Antimo: una poltrona per sei. Parte la campagna elettorale Foto: Emanuele Amoruso

Scaduti termini per la presentazione delle liste si parte con la campagna elettorale per le Comunali 2017. Sei sono i nomi per la poltrona di Sincaco di Sant'Antimo sei Candidati

Sant'Antimo. Ieri allo scoccare delle 12:00 è scattato il termine ultimo per la presentazione delle liste e dei candidati Sindaco e consiglieri per l’elezioni comunali 2017 previste per l’11 Giugno. In questi mesi abbiamo raccontato le varie formazioni e i vari candidati Sindaco per la città di Sant'Antimo, informazioni nate dalle dichiarazioni pubbliche di alcuni di essi e dal pettegolezzo cittadino.

Ieri, il ticchettio della lancetta dei secondi che ha decretato il passaggio dal undici e cinquantanove alle dodici, ha sancito lo stop alla ricerca di candidati e alla compilazione delle liste. Andiamo quindi ad approfondire e leggere sui nomi ufficiali degli aspiranti Primo Cittadino e delle liste che bramano l’ingresso nell’Assise comunale, qui li elencheremo in ordine alfabetico.

Castiglione Salvatore.
Seppur l’ex Sindaco di Sant'Antimo Francesco Piemonte aveva sperato fino all’ultimo che la sua maggioranza rimanesse compatta in vista di queste elezioni, la fazione del centrodestra ha visto una spaccatura in tre anime politiche. Tra queste vediamo nella figura del geometra Salvatore Castiglione una di esse.

Il curriculum di Castiglione lo vede eletto per la prima volta nell’assise comunale nel 1993 fino ad oggi, in questi anni ha investito la carica di Presidente del Consiglio prima e Assessore all’Igiene e Sanità poi. È alla sua prima candidatura a Sindaco e a sostenerlo in questa avventura ci sarà il partito di “Fratelli d’Italia” e la Lista Civica “Insieme” con la quale attualmente è stato eletto in Consiglio comunale le scorse elezioni. Tra gli attuali candidati nelle liste che lo appoggiano sono presenti il consigliere Bencivenga Crescenzo e l’assessore Beneduce Tommaso.

Chiantese Nicola.
Arrivata il 30 marzo la certificazione dal blog di Beppe Grillo, il "Movimento 5 Stelle" vede nel candidato Nicola Chiantese, il più giovane tra i candidati alla fascia tricolore della città di Sant’Antimo. Chiantese è alla sua prima esperienza politica ed è tra i cofondatori del Meetup locale.

La lista locale, oltre ad essere quella numericamente più piccola con 16 candidati, così come avvenuto in altre città, si appresta a correre da sola. Tutti i candidati sono residenti nel comune di Sant’Antimo e all’atto della presentazione della loro candidatura per ottenere l’uso del simbolo hanno dovuto presentare i certificati dei carichi pendenti e gli estratti di casellario giudiziario allo staff del Blog di Grillo.

Chiariello Corrado.
L’attuale numero due del Sindaco Francesco Piemonte, lo scorso 4 Aprile è stato il primo candidato del centrodestra a presentarsi alla cittadinanza. A sostenerlo ci sono 167 candidati consiglieri e ben 7 liste, rappresentando così l’aspirante Sindaco con più candidati in coalizione nell'ambito di questa tornata elettorale.

I Partiti e le Civiche che appoggiano Chiariello sono: “Forza Italia”, “Nuovo Partito Socialista”, “Centro Destra”, “Vivi Sant’Antimo”, “Cultura Sviluppo e Tradizioni”, “Nuovo Pensiero”, “Rinascita Giovanile”, quest’ultima è l’unica a non aver presentato il massimo di candidati consiglieri in lista, 23 alla soglia dei 24 massimo.

Nelle liste a sostenere Chiariello verso la conquista della poltrona di Primo cittadino della città di Sant'Antimo vi sono gli attuali consiglieri Di Spirito Antimo, Cammisa Francesco (Forza Italia), Angelino Massimiliano (Vivi Sant’Antimo), Di Giuseppe Pasquale (Nuovo Partito Socialista) e gli assessori Moscati Roberta, Di Biase Rosa (Forza Italia).

Italia Giuseppe.
L’avvocato Italia è alla sua seconda candidatura a Sindaco per Sant'Antimo, la prima volta risale a 5 anni fa, ma fu eletto consigliere comunale con il simbolo di “Italia dei Valori”. L’anno successivo alla sua elezione tra i banchi dell’assise lascia il partito di Antonio Di Pietro per creare l’associazione “Agorà – Lavoro, Partecipazione e Libertà” con la quale ha portato avanti il suo mandato.

Lo scorso 3 Febbraio ha annunciato tramite un post sul proprio profilo Facebook, la decisione di ripresentarsi alla cittadinanza di Sant’Antimo con lo slogan #iocicredo, supportato dalla propria lista civica e con il sostegno del Movimento politico fondato lo scorso 27 Marzo dal Sindaco di Napoli Luigi De Magistris, DemA (Democrazia Autonomia).

Palladino Adriana.
Tra i vari uomini aspiranti alla fascia tricolore di Sant'Antimo non poteva mancare una donna. Ecco spuntare anche il nome della consigliera Adriana Palladino.

Palladino, oltre ad essere l’unica donna, è stata consigliera comunale nella maggioranza dell’ultima amministrazione Piemonte. Si presenta per la prima volta come candidata alla carica di Primo Cittadino e lo fa supportata da 24 candidati e dal Partito di “Unione di Centro”. Nel corso del suo mandato ha sempre mantenuto un atteggiamento critico ed attento su molti temi portati avanti dall’Amministrazione di cui faceva parte.

Russo Aurelio.
Il dottor Russo è stato il primo a dichiarare di ambire alla fascia tricolore dell Città di Sant'Antimo nel Luglio del 2016, ottenendo nell’ottobre dello stesso anno il supporto del Partito Democratico.

Russo, oltre ad essere stato uno dei padri costituenti del PD, è stato già Sindaco del Comune di Sant’Antimo nel 2003 e nel 2006 ed in entrambi casi i suoi mandati sono stati sfiduciati in breve tempo. Dopo dieci anni lontano dalla politica locale, si appresta a riproporsi alla cittadinanza come Sindaco e lo fa supportato, oltre dal già citato “Partito Democratico”, con il supporto di “Cittadini per Sant’Antimo”, “Con te per Sant’Antimo” e “Cristiani Democratici Uniti”. Non è tra le liste presenti la lista dei "Verdi" che ha preferito unire le proprie sinergie con la lista "Con te per Sant’Antimo".

A supportare le liste di Russo ci sono i consiglieri Pappadia Gabriele (PD), Pedata Ferdinando (Cittadini per Sant’Antimo) e Pedata Antimo (CDU), quest’ultimo presente nella maggioranza di Piemonte fino ad oggi, ha deciso di supportare Russo e di riportare, in questa tornata elettorale, il simbolo dei CDU a Sant’Antimo, dopo 20 anni di assenza.

Con 29 giorni alla scadenza delle votazioni, il destino e il futuro di Sant’Antimo è nelle mani e nel voto dei cittadini e ci aspetta una campagna elettorale molto rovente.

Emanuele Amoruso

Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.