Log in
20-Jul-2017 Aggiornato alle 9:47 +0200

De Luca replica: "Non è competenza di Qualiano la pulizia di un terreno della Regione"

De Luca replica: "Non è competenza di Qualiano la pulizia di un terreno della Regione" Foto: archivio

Questa la replica del Sindaco di Qualiano sulla questione dei roghi nei pressi della "Costagliola" sulla Circumvallazione, Su Ponte Riccio: "Abbiamo innestato una azione legale contro il Comune di Giugliano"

Non si fa attendere la risposta del Sindaco di Qualiano Ludovico De Luca in merito alle accuse mosse dal suo omologo di Giugliano, Antonio Poziello nei suoi confronti e nei confronti della sua Ammistrazione.

«Non è mia abitudine – spiega il Sindaco De Lucarispondere sui social anche perché credo che la veste istituzionale di Sindaco ci porta a discutere in altri luoghi per cui non ho nessuna difficoltà a rispondere al Sindaco di Giugliano o confrontarmi con lui come con tutti gli altri Sindaci sul problema dei rifiuti, sul problema del campo Rom e su tutti gli altri problemi. Detto ciò – prosegue il primo cittadinovi sono due fatti da precisare: il primo fatto riguarda l’azione legale che, come Comune di Qualiano, abbiamo innestato nei confronti del Comune di Giugliano perché loro hanno ubicato o meglio consentono la permanenza dei Rom su una zona che rientra nel loro territorio e di fatto questi ultimi stanno deturpando una zona del nostro territorio. I rifiuti che sono sul nostro territorio sono quelli che si trovano al Ponte Riccio. Quando l’Amministrazione di Giugliano realizzerà “l’Ecovillaggio Rom” ed i Rom vi si insedieranno, sicuramente lasceranno i rifiuti nel territorio di Qualiano un cumulo di rifiuti infiniti che saremo costretti a rimuovere con i costi che dovrebbero ricadere sulle tasche dei cittadini di Qualiano. Abbiamo spiegato al Comune di Giugliano che in questo caso particolare i rifiuti sarebbero di loro competenza, ma questo nell’interesse solo ed esclusivo dei cittadini di Qualiano. Il secondo fatto si riferisce – continua – ad un’altra incresciosa vicenda che riguarda il campo Rom nei pressi della “Costagliola” c’è da dire che il terreno dove sono depositati i rifiuti è un terreno privato di proprietà della Regione Campania. Il Sindaco non può andare a rimuovere i rifiuti nei terreni privati anche se sono di proprietà di un altro Ente. Questa è la stessa linea che abbiamo adottato con l’Asl che ha in seguito ripulito i suoi terreni, con la Città Metropolitana e anche con la Regione Campania, per quanto ri guarda le zone sotto i cavalcavia dell’asse mediano, anche se la Regione sta facendo opposizione. Noi siamo convinti della nostra ragione perché la Regione ha perso contro il Comune di Frattamaggiore, per lo stesso motivo, dinnanzi al Consiglio di Stato. Attraverso un’ordinanza ho chiesto alla Regione di provvedere alla rimozione di quei rifiuti, ma ovviamente vi sono dei tempi entro i quali è possibile ricorrere innanzi al TAR e bisogna attendere. Abbiamo più volte provveduto a pulire la sede stradale con l’ausilio della Polizia provinciale, anche se quel tratto è di competenza della Città Metropolitana, solo perché era a rischio la pubblica incolumità. Lo abbiamo fatto 17 volte da quando mi sono insediato. Tengo, inoltre a precisare che a dall’inizio dell’anno a Qualiano vi sono stati 2 roghi, mentre a Giugliano 44 roghi, mentre a Villaricca 3 roghi. Un ulteriore precisazione – conclude il Sindaco De Luca - è necessaria: il campo Rom ricade per i due terzi nel territorio di Giugliano e solo per un terzo nel territorio di Qualiano e rappresenta per spiegarmi meglio la fascia di territorio che costeggia la circumvallazione rientra nei confini del Comune di Qualiano».

Dopo la dichiarazione del Sindaco di Qualiano resterà a De Luca e a Poziello chiarirsi nelle opportune sedi istituzionali per venire a capo delle competenze territoriali.

Vincenzo Perfetto

Direttore Editoriale

Sito web: www.puntomagazine.it Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.