Log in
25-Sep-2017 Aggiornato alle 17:12 +0200

L'Asd Basket Mugnano vince il campionato regionale Under 18 Elite

  • Scritto da Nota stampa, Comune di Mugnano di Napoli
  • Pubblicato in Sport
  • 0 commenti
L'Asd Basket Mugnano vince il campionato regionale Under 18 Elite Foto: comunicato

Sarnataro: "Incentivare lo sport per dare ai ragazzi un diverso percorso formativo"

E’ l’Asd Basket Mugnano la vincitrice del campionato regionale Under 18 Elite. La conquista del titolo è arrivata venerdì in un Paladelfino gremito di spettatori, dove la squadra Al Delfino Mugnano ha sconfitto la Pall Partenope nel match conclusivo.

“Questa vittoria è il frutto di due anni di lavoro, sacrificio e impegno – spiega Rocco Civita, presidente della compagine mugnanese – Ringrazio tutti coloro che hanno reso possibile la realizzazione di questo sogno, in primis l’allenatore Francesco Olivo, il preparatore atletico Gennaro Apicelli e tutti gli atleti che fanno parte di questa fantastica squadra. Ora il nostro obiettivo è quello di portare questi ragazzi in serie C”.

Quella di venerdì è stata una vittoria storica per l’Asd Baket Mugnano che, per la prima volta in 45 anni di attività, vince il titolo di campione regionale. “Felici di quest’affermazione, che ancora una volta dimostra che nel nostro territorio c’è tanta voglia di emergere – spiega l’assessore al ramo Dario Palumbo - Numerose sono le discipline sportive in cui i nostri atleti si sono contraddistinti, dimostrando che con passione e sacrificio si possono raggiungere ottimi risultati”.

Soddisfatto il sindaco Luigi Sarnataro: “Siamo orgogliosi dell’importante traguardo raggiunto da questi giovani. Gli sport di squadra, come il basket, vanno incentivati per gli esempi di aggregazione, solidarietà e generosità che trasmettono. Come Amministrazione – conclude il primo cittadino - il nostro compito è quello di incentivare la cultura dello sport, che con i suoi valori consente ai ragazzi di allontanarsi dai pericoli della strada e di intraprendere un diverso percorso formativo”.