Log in
20-Jul-2017 Aggiornato alle 9:47 +0200

Svolta per il cimitero di Mugnano-Calvizzano, domani il taglio del nastro

  • Scritto da Nota stampa, Comune di Mugnano
  • Pubblicato in News
  • 0 commenti
Svolta per il cimitero di Mugnano-Calvizzano, domani il taglio del nastro Nuovi Loculi nel Cimitero di Mugnano-Calvizzano

Pronti 624 nuovi loculi. Il Sindaco di Mugnano Sarnataro: "Progetto innovativo grazie ad un Consiglio d'amministrazione giovane e competente"

MUGNANO – Svolta per il cimitero di Mugnano-Calvizzano, pronti oltre 600 nuovi loculi. La nuova ala del camposanto sarà inaugurata domani mattina alle ore 10 e 30 alla presenza delle cariche istituzionali ed ecclesiastiche dei comuni di Mugnano e Calvizzano. Il nuovo settore del cimitero, realizzato in un anno, è composto da 624 loculi e 72 fosse di inumazione.

Abbiamo seguito l’opera di ampliamento passo passo – spiega il presidente del Consorzio cimiteriale Gabriele VallefuocoApportando una serie di modifiche al progetto originario, approvato dalla precedente gestione consortile. Abbiamo ad esempio previsto l’installazione di un totem digitale, che entrerà in funzione nei prossimi mesi, completo di una banca dati e un sistema informativo che consentirà ai cittadini la facile individuazione del defunto. Ringrazio gli uffici competenti e l’intero Consiglio di Amministrazione per il lavoro svolto, l’ex presidente Valerio Capasso, che ha seguito con costanza l’avvio del progetto”.

E’ stata sistemata inoltre l’area circostante la nuova ala, con la realizzazione di un viale alberato e di diverse panchine. “Siamo riusciti in breve tempo ad avviare e completare i lavori – dichiara il sindaco Luigi Sarnataro Mi complimento con tutti per l’impegno profuso, in particolare, oltre al Presidente Gabriele Vallefuoco, i membri del Cda Biagio Guarino, Vincenzo Tesoro, Nunzia Cavallo e Ilenia Ferrillo. Il progetto del nuovo comparto del camposanto, che prevede finanche un totem digitale, è assolutamente innovativo e questo grazie ad un Consiglio di amministrazione giovane e competente, che abbiamo fortemente voluto”.