Log in
20-Jul-2017 Aggiornato alle 9:47 +0200

Mugnano. Benessere giovani, ottenuti fondi regionali per 100mila euro

  • Scritto da Nota stampa, Comune di Qualiano
  • Pubblicato in News
  • 0 commenti
Mugnano. Benessere giovani, ottenuti fondi regionali per 100mila euro Foto: archivio

Il sindaco di Mugnano Sarnataro: "I giovani sono una priorità. Con questi finanziamenti li formeremo per entrare nel mondo del lavoro".

MUGNANO – Fondi regionali, l’Amministrazione targata Sarnataro ottiene un finanziamento di 100 mila euro. Le risorse, inserite nell’ambito del progetto Benessere Giovani, saranno utilizzate per attività di formazione e orientamento nel campo delle discipline agroalimentari, con particolare attenzione al settore ittico. Il progetto, dal nome “Un lavoro d’A_mare”, è rivolto a tutti i ragazzi dai 16 ai 35 anni che non lavorano e sono usciti dal mondo della scuola.

I giovani, una quarantina, svolgeranno attività di formazione per un totale di 15 mesi presso gli uffici comunali ubicati all’interno del mercato ittico. “Abbiamo strutturato questo progetto per valorizzare le risorse del territorio, ecco perché abbiamo scelto di puntare sulla formazione nel settore ittico – spiega l’assessore alle Politiche Sociali Valentina CanditoneE’una grande opportunità per i ragazzi della nostra città, che ricevendo una preparazione specifica potranno inserirsi più facilmente nel mercato del lavoro”.

A tenere i corsi un insieme di soggetti del mondo associativo e formativo: il CNA (Confederazione Nazionale Artigianato), il Polo Tecnico Professionale Mic, l’Associazione Giovanile “Almapolis”, l’Associazione “(R)esistenza” e la Cooperativa sociale “A Mano a Mano”.

I giovani sono una priorità nella nostra azione di governo – dichiara il sindaco Luigi Sarnataro In un momento storico in cui i ragazzi, finiti gli studi, vengono catapultati in un mondo del lavoro sempre più selettivo e competitivo che tende ad escluderli, abbiamo il dovere di fare qualcosa di concreto per aiutarli. Con questo progetto non solo daremo loro delle competenze utili e ricercate, ma avranno anche la possibilità di acquisire esperienze concrete, che potranno utilizzare in futuro per trovare lavoro. Un grande ringraziamento va alle associazioni partner del progetto e al nostro capo staff, il dottor Carlo Albanese, per questo ulteriore successo”.