Log in
17-Aug-2017 Aggiornato alle 10:40 +0200

Va all'ospedale di Pozzuoli per un malore: nel parcheggio compie un furto

Va all'ospedale di Pozzuoli per un malore: nel parcheggio compie un furto Foto: archivio

Un 36enne di Pozzuoli era ai domiciliali per furto di un'autoradio. Esce di casa e dice di andare all'ospedale per un malore: i medici lo trovano in perfetta salute, ma ruba da un'auto nel parcheggio un brosello e lo stereo

S. B., 36enne di pozzuoli, era ai domiciliari dopo essere stato arrestato il 21 marzo dai Carabinieri di Pozzuoli per un furto di un'autoradio, ma è uscito da casa per raggiungere il pronto soccorso dell’ospedale di Pozzuoli  Santa Maria delle Grazie a causa di un sopraggiunto malore.

Terminata la visita medica presso l'ospedale si è rimesso in auto sulla via del ritorno, ma lungo la via Montenuovo Licola Patria si è imbattuto in una gazzella dei Carabinieri dell’aliquota radiomobile della Compagnia di Pozzuoli.

L'uomo alla guida ha tentato la fuga spingendo il piede sull’acceleratore, ma i carabinieri di fronte a quella manovra improvvisa, insospettitisi, si sono immediatamente messi all’inseguimento della Smart.
Fermata la piccola vettura, la hanno sottoposta a perquisizione rinvenendo un car stereo e un borsello nascosti sotto il sedile conducente del veicolo.

Dall'evento è partita una rapida indagine che ha consentito di accertare che S. B., una volta uscito dal pronto soccorso, dove peraltro era stato giudicato in buone condizioni, aveva mandato in frantumi il finestrino di una Ford Fiesta parcheggiata nei pressi del presidio ospedaliero e si era impossessato dell'autoradio e del borsello rinvenuti dai Carabinieri.

L’uomo è stato quindi arrestato per evasione e furto aggravato e la refurtiva è stata restituita al legittimo proprietario. S.B. è in attesa di giudizio con rito direttissimo.

Redazione

Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.