Log in
23-Jun-2017 Aggiornato alle 18:05 +0200

Oltraggio e lesioni a pubblico ufficiale: tunisino arrestato dalla polizia municipale di Pozzuoli

  • Scritto da Nota stampa, Comune di Pozzuoli
  • Pubblicato in News
  • 0 commenti

Gli agenti, oltre all'arresto del cittadino tunisino, hanno anche sanzionato una coppia che consumava una bevanda alcolica in vetro

Pozzuoli. Gli agenti della polizia municipale di Pozzuoli, coordinati dal comandante Silvia Mignone, hanno arrestato un tunisino per resistenza, oltraggio e lesioni a pubblico ufficiale.

L'uomo, B. F. L. di 57 anni, di nazionalità tunisina ma residente a Pozzuoli, è stato tratto in arresto ieri sera dai vigili urbani in pattugliamento in via Pergolesi dopo che era stato colto a depositare indiscriminatamente rifiuti non differenziati. Il tunisino, mentre veniva verbalizzato, ha tentato la fuga e una volta bloccato ha sferrato numerosi calci e pugni, di cui uno ha colpito al volto un agente successivamente refertato all'ospedale Santa Maria delle Grazie di Pozzuoli con prognosi di dieci giorni.

Condotto al comando di via Luciano, è stato processato questa mattina per direttissima e condannato a sei mesi di reclusione con pena sospesa.

Oltre all’ordinaria attività di polizia stradale, gli agenti di polizia municipale hanno svolto anche una serie di controlli sul territorio cittadino per garantire il rispetto dell’ordinanza sindacale che tutela la quiete pubblica e vieta la vendita di bevande alcoliche e non alcoliche in contenitori di vetro dalle ore 21:00 alle ore 06,00 del mattino successivo.

Durante i controlli, è stato elevato un verbale ad una coppia che consumava in strada una bevanda alcolica contenuta in una bottiglia di vetro nei pressi del Pendio San Giuseppe.